Ragazzo che gioca al computer
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Google Stadia e Apple Arcade: confronto e caratteristiche

Google Stadia e Apple Arcade sono due piattaforme di gaming che promettono di stupire i gamers di tutto il mondo con servizi esclusivi in abbonamento.

Nella battaglia per la conquista del mondo dei videogame sono scese in campo anche due super potenze come Google e Apple. Queste due aziende, che da anni stanno dominando il settore della tecnologia con le loro applicazioni e i loro dispositivi, hanno realizzato rispettivamente Google Stadia e Apple Arcade. Due servizi per il gaming online che potrebbero cambiare per sempre le regole del mondo dei videogame.

Fino a ora l’universo dei videogame è stato dominato da Sony e Microsoft con le loro console: PlayStation e Xbox. Ma Google e Apple vogliono cambiare le regole del gioco. Le due aziende hi-tech, infatti, puntano più sulla piattaforma di gioco che sull’hardware utilizzato per giocare. Le piattaforme sono proprio Google Stadia e Apple Arcade, che sono state presentate al pubblico entrambe a marzo 2019.

Visto che si tratta di videogame, in questo articolo vogliamo presentarti una vera e propria sfida che vedrà fronteggiarsi Google Stadia vs Apple Arcade. Scopriremo che cosa sono queste piattaforme, ne vedremo le caratteristiche, cercheremo di scoprire quando sono previste le loro uscite in Italia, sveleremo i titoli dei giochi che metteranno a disposizione dei gamer e infine scopriremo quali saranno i prezzi di queste novità. Chi vincerà tra Google Stadia e Apple Arcade?

Google Stadia: caratteristiche, giochi, prezzo e uscita in Italia

Il primo contendente a scendere nella nostra arena è Google Stadia, il servizio di gaming in streaming realizzato dal più famoso motore di ricerca, ovvero Google. È stato presentato ufficialmente il 19 marzo di quest’anno. Da molti è considerata forse la più rivoluzionaria fra le novità uscite dall’azienda di Mountain View negli ultimi anni. Il suo nome deriva dal latino Stadium, proprio per richiamare lo stadio, il luogo dove si può giocare ma anche guardare una partita tra diversi giocatori. Questa piattaforma, infatti, è stata studiata sia per chi vuole giocare sia per chi vuole vedere gli altri che giocano.

L’idea di Big G. è quella di offrire un servizio accessibile da qualsiasi device: PC, smartphone, tablet e da televisori con Chromecast. Inoltre, l’Instant Play permetterà a chi guarda il trailer di un videogioco su YouTube, semplicemente premendo il pulsante Play, di trovarsi all’interno del gioco. Tutti i suoi videogame saranno disponibili in streaming, un po’ come avviene su Netflix. Per il mondo dei videogame si tratta di una novità assoluta. Per avere un’esperienza di gioco di alto livello non sarà più necessario possedere una console.

Come funziona Google Stadia

Secondo quello che si sa al momento, la piattaforma di gaming di Google dovrebbe offrire ai gamer due modalità per usufruire dei suoi contenuti. Ecco come funziona Google Stadia:

  1. è possibile accedere ad una libreria di giochi attraverso un abbonamento mensile;
  2. è possibile acquistare dei singoli titoli da legare al proprio account Google.

Per entrambe le modalità dovrebbe essere sufficiente accedere a Chrome dal computer, all’applicazione dedicata per dispositivi mobili o all’hub su Chromecast, entrare nella propria libreria di videogiochi e mettersi a giocare. Per avere accesso a Google Stadia e ai videogame disponibili non servirà nessun hardware particolare. L’unico requisito necessario è quello di avere una connessione ad alta velocità.

Google Stadia funzionerà su tutti i televisori a cui è possibile collegare un Chromecast, su Chromebook, su PC dotati di sistema operativo Windows o macOS, su smartphone e tablet. Inoltre, sarà possibile utilizzare periferiche come tastiere, mouse e qualsiasi controller USB HID, come il DualShock 4 o il gamepad di Xbox One.

Chi vorrà avere una migliore esperienza di gioco, avrà a disposizione un controller che garantisce alcune funzioni esclusive. È stato chiamato Stadia Controller e si presenta come un joypad dalla forma molto pulita e un posizionamento simmetrico degli stick analogici. Dispone della croce direzionale, dei grilletti dorsali e dei quattro pulsanti A, B, X e Y, di un pulsante per effettuare lo streaming su YouTube e di uno per attivare l’assistente vocale.

L’uscita di Google Stadia in Italia

Quando è prevista l’uscita di Google Stadia in Italia? Durante la presentazione della piattaforma è stato confermato che il servizio arriverà in vari Paesi d’Europa nel corso del 2019. È probabile che dopo l’estate i gamer di casa nostra potranno divertirsi con questa novità prodotta dall’azienda di Mountain View. Un segnale importante potrebbe essere la presenza sullo store ufficiale di Google Stadia di una pagina già tradotta in italiano. Vogliano farci capire qualcosa.

Sempre per quanto riguarda l’Italia, sembra che Google installerà una server farm anche qui da noi per offrire un servizio di alto livello anche a chi utilizzerà la sua piattaforma nel Bel Paese.

I giochi di Google Stadia

Al momento è difficile sapere quali saranno i giochi disponibili per Google Stadia. Però tra i titoli dovrebbero esserci sicuramente quelli a tripla A come DOOM Eternal prodotto da Id Software di cui Google ha mostrato una preview e Assassin’s Creed Odyssey di Ubisoft, videogame uscito nel 2018. Altri titoli disponibili potrebbero essere Shadow of the Tomb Raider e NBA 2K19. Dalle dichiarazioni dei vertici di Google sembra che l’azienda abbia intenzione di produrre delle esclusive direttamente in casa, oltre ai videogame che saranno sviluppati grazie agli accordi con importanti software house come Rockstar Games.

Il prezzo di Google Stadia

Il prezzo di Google Stadia non è ancora stato comunicato, però si hanno informazioni su quelle che dovrebbero essere le modalità di pagamento e di accesso al servizio. Per accedere ai giochi presenti sul catalogo di Google Stadia si potrà pagare il singolo gioco per poterlo aggiungere alla propria libreria oppure sarà possibile pagare un abbonamento mensile per accedere a tutto il catalogo, e il costo non dovrebbe essere inferiore a 14,99€. C’è chi sostiene che il prezzo potrebbe arrivare anche a 20€. Ci sono ipotesi anche su una sorta di soluzione ibrida caratterizzata da un abbonamento base per l’accesso a una lista di giochi gratuiti e una parte di titoli premium da pagare separatamente.

Apple Arcade: caratteristiche, giochi, prezzo e uscita in Italia

Il secondo sfidante pronto a contendersi il titolo della miglior piattaforma di gaming nella nostra personalissima gara è Apple Arcade, il nuovo servizio di gaming dell’azienda fondata da Steve Jobs che è stato presentato lo scorso 25 marzo. Con questa novità Apple amplia l’offerta dei servizi a disposizione dei suoi clienti dopo Apple News e Apple Music. Il progetto messo a punto a Cupertino si differenzia da quelli dei competitor perché non si tratta di un servizio in streaming, ma di un abbonamento che permette l’accesso ad una libreria in continua evoluzione di titoli dedicati ad iPhone, iPad, MacBook, iMac e Apple TV. Tutti i titoli si potranno scaricare e giocare in locale senza bisogno di una connessione web.

Come funziona Apple Arcade

Come funziona Apple Arcade? Dovrebbe essere semplice per i giocatori utilizzare questo servizio. Dall’App Store ci sarà uno spazio dedicato chiamato proprio Arcade da cui ci si potrà abbonare e sarà possibile consultare tutti i titoli in catalogo da scaricare. Quasi certamente anche Mac App Store avrà un sistema simile. Per la gioia degli appassionati ogni mese saranno disponibili nuovi titoli. Apple, infatti, sta lavorando a questo progetto con tantissimi partner che le permetteranno di realizzare videogame in grado di accontentare i gusti dei gamer di ogni età.

Come già detto poco fa, i giochi inclusi nel servizio in abbonamento saranno giocabili su iPhone, iPad, Mac e Apple TV. Apple ha dichiarato che si potrà riprendere il gioco su una piattaforma proprio nel punto esatto in cui lo si era interrotto su un altro dispositivo. Inoltre, con la console Apple si avrà la possibilità di condividere il servizio con la propria famiglia. Sarà sufficiente un solo abbonamento per permettere a tutti i componenti di una famiglia di giocare con i titoli Apple Arcade.

Con i giochi Apple Arcade si potrà giocare offline. Sì, hai capito proprio bene, potrai giocare senza aver bisogno di essere connesso ad Internet. Questo naturalmente non sarà possibile in caso di giochi multigiocatore, che hanno bisogno di una connessione alla Rete.

L’uscita di Apple Arcade

Il debutto ufficiale di Apple Arcade è previsto per l’autunno di quest’anno. Probabilmente bisognerà attendere le novità di iOS 13, che è fissato come ogni anno tra la metà e la fine di settembre. La piattaforma di Apple verrà lanciata in più di 150 paesi e tra questi è molto probabile che ci sarà anche l’Italia. Tutti coloro che sono in trepidante attesa per l’uscita di Apple Arcade dovranno pazientare ancora un po’.

I giochi di Apple Arcade

Come abbiamo accennato prima, i gamer avranno di che divertirsi con i giochi di Apple Arcade. L’azienda della mela morsicata, infatti, ha avviato collaborazioni con software house e autori sparsi in tutto il mondo per la creazione di oltre 100 nuovi titoli in esclusiva dedicati ad iOS, macOS e tvOS. Tutti questi videogame saranno a disposizione degli utenti tramite l’abbonamento mensile al servizio Apple Arcade. Tutti gli abbonati potranno scaricare ognuno di questi titoli e giocarli su tutte le piattaforme Apple. Vuoi qualche anticipazione? Ci saranno creazioni originali di Hironobu Sakaguchi, Ken Wong, Will Wright e decine di altri celebri autori.

Nonostante molti titoli siano top secret, sembra che Apple sia riuscita a portarsi a casa videogame importanti come l’attesissimo Oceanhorn 2, Beyond a Steel Sky e anche Fantasian, nato proprio dalla mente di Hironobu Sakaguchi. Anche una pietra miliare nel mondo dei platform 2D come Shantea 5 è destinata ad arrivare su Apple Arcade.

Ecco alcuni dei giochi che si potranno trovare sulla piattaforma di Apple:

  • The Artful Escape;
  • Atone: Heart Of The Elder Tree;
  • Cardpocalypse;
  • Doomsday Vault;
  • Hot Lava;
  • Kings Of The Castle;
  • LEGO Arthouse / LEGO Brawls;
  • Lifelike;
  • Monomals;
  • Mr. Turtle;
  • No Way Home;
  • Sneaky Sasquatch;
  • Spidersaurs;
  • Team Sonic Racing;
  • UFO On Tape: First Contact;
  • Where Cards Fall;
  • Winding Worlds;
  • Yaga.

Il servizio offrirà giochi di Annapurna Interactive, Bossa Studios, Cartoon Network, Finji, Giant Squid, Klei Entertainment, Konami, LEGO, Mistwalker Corporation, SEGA, Snowman, Ustwo e decine di altri sviluppatori. Si potrà giocare a tutti questi giochi senza aver bisogno della connessione ad Internet. Inoltre, gli Apple Arcade games non avranno al loro interno alcun genere di pubblicità o di acquisti in-app aggiuntivi. Il che garantirà ai gamer un’esperienza completamente diversa rispetto a quella a cui sono abituati con i titoli disponibili per i dispositivi mobili.

Il costo di Apple Arcade

Ancora non si sanno i prezzi che dovrebbe avere il servizio lanciato da Apple. L’azienda offre già alcuni servizi in abbonamento, come Apple News e Apple Music, che abbiamo già citato in precedenza. Entrambi questi servizi negli USA hanno un costo di 9,99 dollari ciascuno. È possibile ipotizzare che il costo di Apple Arcade si potrà aggirare intorno ai 9,99€ al mese nel nostro Paese. Tuttavia, in fase di lancio della sua nuova creatura, Apple potrebbe anche stupire i suoi fan con prezzi più bassi. 

Apple Arcade vs Google Stadia: il verdetto

And the winner is… Nel confronto Apple Arcade vs Google Stadia è difficile dire chi sia il vincitore. Con le informazioni che si hanno è complicato dare un giudizio su quale sia il prodotto migliore. È vero che si tratta di due servizi dedicati al mondo del gaming, ma è altrettanto vero che sono due prodotti molto diversi tra loro.

Il servizio offerto da Google Stadia si basa sullo streaming e avrà dei giochi completamente diversi da quelli proposti dall’azienda della mela morsicata. Con questo sistema si potrà giocare su qualsiasi device, mentre per accedere alla piattaforma Apple bisognerà avere un dispositivo appartenente all’ecosistema dell’azienda di Cupertino. Apple Arcade, infatti, metterà a disposizione del suo pubblico più di 100 esclusive realizzate con professionisti del settore e da publisher piuttosto famosi da giocare in locale solo sui dispositivi Apple. Basterà avere un abbonamento per usufruire ogni mese di nuovi contenuti.

Chi la spunterà tra Google Stadia e Apple Arcade? Il servizio che ti permette di giocare su qualsiasi dispositivo oppure quello che ti offre la possibilità di divertirti con dei giochi in locale? Ai gamer l’ardua sentenza.