huawei p30 Fonte foto: N.Z.Photography / Shutterstock.com
HOW TO

Huawei P40 si fa in tre: come sarà lo smartphone cinese

Il Huawei P40 potrebbe essere realizzato in tre diversi modelli che si differenziano per grandezza dello schermo e caratteristiche tecniche. Ecco come saranno

3 Gennaio 2020 - Il Huawei P40 potrebbe uscire in tre diverse versioni: questo è quanto trapela nelle ultime ore dalla Cina, con la notizia che è stata pubblicata da alcuni noti giornalisti del settore mobile. Come già fatto da altri produttori, anche Huawei sarebbe pronta a lanciare tre versioni del suo top di gamma per cercare di occupare tutte le fasce di mercato disponibili.

Oltre al modello base, ci dovrebbero essere due versioni premium: una sarà sicuramente il Huawei P40 Pro, di cui già conosciamo caratteristiche e composizione del comparto fotografico, mentre il terzo modello dovrebbe essere molto simile alla Porsche Edition già vista per il Mate 30 e per gli altri smartphone dell’azienda cinese. I due dispositivi premium andrebbero a sfidare il Galaxy S20 Plus e il Galaxy S20 Ultra, i due smartphone top di gamma che Samsung dovrebbe presentare entro la fine di febbraio. Una lotta, quella tra Samsung e Huawei, che oramai prosegue da diverso tempo: in palio il trono di maggior produttore mondiale di smartphone. E la sfida tra Huawei P40 e Galaxy S20 è solo un nuovo capitolo della storia. Vedremo chi la vincerà.

Come saranno i tre Huawei P40

Il design dei tre dispositivi dovrebbe essere molto simile, con un display con foro nella parte anteriore e un bumper rettangolare in quello posteriore con all’interno le fotocamere. La base del Huawei P40 è il chipset Kirin 990 con modem 5G, a variare saranno la RAM e la memoria presente su ogni modello.

Altri due fattori che differenzieranno i tre dispositivi saranno la grandezza dello schermo e il numero di fotocamere. Il Huawei P40 “normale” dovrebbe avere uno schermo un po più piccolino (6,1-6,3 pollici) con una risoluzione FullHD+. Il P40 Pro e il terzo modello (di cui non conosciamo il nome) dovrebbero avere un display QuadHD+ con diagonale superiore ai 6,5-6,7 pollici. Il refresh rate dovrebbe essere di 90Hz su tutti e tre i dispositivi.

Sul comparto fotografico c’è molta incertezza. Andiamo per gradi. Sicuramente i sensori del modello base saranno cinque: quattro nella parte posteriore e uno in quella anteriore. Sui due modelli premium potrebbero aumentare fino a diventare sette: cinque fotocamere posteriori e due anteriori. Le cinque fotocamere posteriori dovrebbero comprendere un sensore principale da 64 Megapixel, un obiettivo grandangolare, un teleobiettivo, un sensore per la profondità di campo e uno per le foto macro.

La batteria dei tre dispositivi dovrebbe superare sicuramente i 4000mAh con il supporto alla ricarica rapida. Dalle ultime indiscrezioni lo smartphone potrebbe montare una batteria al grafene, ma non c’è certezza. Difficile la presenza dei Google Mobile Services, mentre è molto probabile che il P40 sarà il primo smartphone che testimonierà le potenzialità dei Servizi Mobili sviluppati da Huawei. A bordo Android 10 con la EMUI 10.

Quando esce il Huawei P40

I tre dispositivi verranno presentati in una conferenza stampa che l’azienda cinese sta organizzando a Parigi per la metà di marzo. Una data precisa ancora non c’è.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963