Libero
ANDROID

I tablet Amazon non sono più in vendita

I tablet Fire di Amazon non sono più in vendita in Italia: la notizia è stata confermata direttamente da Amazon e potrebbe essere legata al calo delle vendite

amazon fire tablet max 11 Fonte foto: Amazon

I tablet Fire di Amazon, uno dei punti di riferimento dell’offerta di dispositivi dell’azienda, non sono più acquistabili in Italia. In queste ore, mentre sullo store sono in corso le offerte del Black Friday, i tablet Fire sono spariti dagli scaffali digitali dell’e-commerce. Non si tratta di un bug: Amazon ha deciso di interrompere le vendite dei suoi tablet, sia in Italia che in diversi altri mercati. La scelta è legata, probabilmente, alle scarse vendite registrate dalla famiglia di tablet Fire.

Amazon interrompe le vendite dei tablet Fire

La conferma dello stop alle vendite dei tablet Fire è arrivata in queste ore e non riguarda solo l’Italia, ma anche la Spagna e la Francia. Chi ha acquistato uno dei tablet Amazon continuerà a ricevere l’assistenza necessaria, gli aggiornamenti software, il supporto tecnico ed eventuali riparazioni.

Le vendite continuano (per il momento) in altri mercati come il Regno Unito e la Germania, dove da pochi mesi è disponibile il Fire Max 11. Bisogna sottolineare che Amazon non aggiornava la sua gamma di tablet da oltre un anno. L’ultima novità per la linea Fire, infatti, è stata il Fire HD 8 2022, un tablet molto economico arrivato sul mercato nell’ottobre dello scorso anno.

La causa è il crollo delle vendite?

Amazon ha scelto di non motivare la sospensione delle vendite di tablet Fire in Italia e in altri mercati europei. Si tratta, però, di una notizia che non stupisce, soprattutto considerando il crollo delle vendite di nuovi tablet nel corso degli ultimi mesi che, come confermano i dati IDC del terzo trimestre del 2023, ha colpito in modo particolare Amazon.

Il mercato globale dei tablet è in calo del -14% (il confronto è tra il terzo trimestre 2023 e lo stesso periodo dell’anno precedente). Tutti i principali OEM hanno registrato un calo significativo compresa Apple, leader del mercato, che ha perso oltre il 15%.

È stata proprio Amazon, però, a far registrare il risultato più negativo. Lo scorso trimestre, infatti, le vendite globali dei tablet Fire si sono fermate ad appena 2,2 milioni di unità, nonostante il lancio del top di gamma Fire Max 11. Il confronto con lo scorso anno non lascia spazio ad altre interpretazioni: le spedizioni dei tablet Fire di Amazon sono crollate del 49,5% con l’azienda che è passata dal terzo al quinto posto della classifica dei produttori di tablet.

Una possibile ripresa delle vendite di tablet nel corso del 2024 potrebbe far cambiare idea ad Amazon. Ricordiamo che Amazon sta lavorando a un nuovo sistema operativo, pensato principalmente per le smart TV ma, potenzialmente, in grado di diventare la nuova piattaforma software per tutti i dispositivi dell’azienda. Anche una nuova generazione di tablet Fire potrebbe sfruttare quest’OS.

TAG: