Libero
Processore AirPods Pro 2 Fonte foto: Apple
APPLE

Il visore Apple richiederà le AirPods Pro 2

Le migliori cuffiette di Apple saranno necessarie per non far ascoltare ad altri l’audio in arrivo nel nuovo visore AR/VR, ma non basteranno le AirPods normali

Il visore AR/VR di Apple sembra ormai prossimo al debutto, e si susseguono rumor relativi alle sue specifiche tecniche. L’ultimo di questi arriva dal sito The Informartion che negli ultimi tempi si è spesso concentrato sui dettagli tecnici del visore di Apple. Il sito, ad esempio, è stato il primo a rivelare che il visore avrà un design molto simile a un paio di occhiali da sci e, adesso, ci dice anche che molto probabilmente il visore andrà usato insieme a delle cuffiette. Ovviamente delle cuffiette AirPods.

AirPods + visore per la massima privacy

L’ultima indiscrezione in ordine cronologico parla dell’integrazione delle famose cuffiette AirPods Pro con il visore. Il sito rivela infatti che il chip H2 delle AirPods Pro di ultima generazione ha una modalità di trasmissione a bassa latenza (mai svelata ufficialmente da Apple), creata per dialogare con lo stesso chip H2 che si trova all’interno del visore.

I due dispositivi, dunque, potranno essere usati insieme nonostante il fatto che il visore dovrebbe essere dotato di altoparlanti. Questa doppia possibilità di riproduzione dell’audio sarebbe voluta da Apple, per assicurare maggiore privacy degli utenti che utilizzeranno il visore A/R. Con i soli altoparlanti, infatti, l’audio in arrivo da una chiamata sarebbe udibile da chiunque si trovi vicino.

Problema risolto, appunto, aggiungendo un paio di AirPods Pro di seconda generaziomne che dialogano con il visore e che, quando arriva la chiamata, entrano in funzione disattivando gli altoparlanti temporaneamente.

Tutto ciò, però, funzionerà solo con le AirPods Pro 2 perché gli altri modelli di AirPods, senza il chip H2, hanno una latenza troppo alta e questo potrebbe portare a un audio e video non sincronizzato durante le videochiamate.

Visore AV/VR di Apple, come sarà

The Information svela anche altre caratteristiche tecniche del nuovo visore di Apple. Secondo il sito la fascia che avvolge il capo degli utenti che è collegata direttamente al visore non si potrà sostituire liberamente. Non è previsto infatti che Apple promuova diversi colori di tale fascia come fa con i cinturini del suo Watch.

Il motivo è presto detto: questa fascia contiene alcuni componenti elettronici e anche le batterie che alimentano i visori. E a quanto pare Apple non ha previsto un sistema di aggancio/sgancio tale che questa operazione possa essere eseguita in modo semplice, dall’utente comune.

I visori di Apple saranno dotati di display micro-LED con risoluzione 4K per entrami gli occhi. Ci sarà anche un display che sarà visibile all’esterno che mostrerà le espressioni facciali di chi indossa i visori alle persone che gli stanno vicino. Infine non mancheranno una serie di sensori e videocamere gestite dal processore M2.

I materiali utilizzati da Apple per i suoi visori saranno al top, e infatti si parla di alluminio, vetro e fibra di carbonio che li renderebbero più leggeri dei visori Meta Quest Pro. Infine, pare che questi visori non saranno dedicati esclusivamente al gioco. Secondo voci in arrivo da Apple la videoconferenza sarà l’utilizzo principale a cui verranno destinati. Allo stesso tempo una divisione di Apple sembra stia lavorando allo sviluppo di contenuti educativi in realtà aumentata.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963