iliad Fonte foto: pio3 / Shutterstock.com
TECH NEWS

Iliad, nuovo servizio via SMS evita bollette astronomiche

Il nuovo servizio SMS di Iliad avvisa gli utenti quando i giga presenti sul proprio piano tariffario sono finiti. Il servizio partirà a gennaio

7 Gennaio 2019 - Novità in vista per gli utenti Iliad: il nuovo operatore telefonico attivo in Italia da fine maggio e che ha già conquistato una buona fetta di mercato è pronto a offrire ai propri utenti un nuovo servizio molto utile che li metterà al riparo da sgradite sorprese. Iliad, infatti, attiverà nel mese di gennaio un servizio SMS che avviserà gli utenti quando il traffico dati offerto dal proprio piano tariffario sta per finire.

L’operatore telefonico è arrivato in Italia con un’offerta molto aggressiva che offriva agli utenti ben 30GB di traffico dati, ma ben presto ha lanciato una seconda tariffa con la soglia dati aumentata fino a 50GB. Sebbene il limite dei 50GB di traffico sia difficile da raggiungere, può capitare alcuni mesi di sforarlo e di dover pagare ogni megabyte scaricato in più. Per non dover pagare una bolletta astronomica a fine mese (il costo del traffico dati aggiuntivo è di 0,90 centesimi ogni 100MB), Iliad lancerà questo mese il servizio SMS che avviserà gli utenti quando hanno raggiunto la soglia massima di dati offerti dal proprio abbonamento.

Come funziona il nuovo servizio di Iliad

Gli utenti non dovranno attivare nulla né pagare dei costi aggiuntivi: il servizio sarà gratuito e sarà direttamente Iliad a inviare il messaggio quando il traffico dati mensile sarà finito. Ricordiamo che di default Iliad non permette di continuare a navigare una volta finiti i giga a disposizione: per superare la soglia di dati è necessario entrare nella propria Area Personale e abilitare l’opzione “Sblocco connessione dati”. In questo modo, anche se si sono consumati tutti i giga a propria disposizione, si potrà continuare a navigare pagando 0,90 centesimi ogni 100MB.

Il nuovo servizio SMS è molto utile e fa felici gli utenti Iliad che in questo modo possono salvarsi dall’eventualità di pagare cifre astronomiche per aver navigato su Internet oltre il limite consentito.