instagram qr code profilo Fonte foto: wichayada suwanachun / Shutterstock.com
APP

Instagram, arriva il QR Code per condividere il tuo profilo

Condividere il proprio profilo Instagram attraverso un QR Code: ecco che cosa è e come funziona

Non ci sarà bisogno di aprire Instagram per trovare un profilo, basterà inquadrate il QR code che l’account ha generato per te. Questa la nuova funzione introdotta dal social network che nasce come evoluzione del Nametag, che potevano essere scansionati solo dalla fotocamera dell’app di Instagram.

La nuova funzione era stata lanciata lo scorso anno in Giappone e ora è stata estesa in tutto il mondo. Per condividere facilmente il proprio profilo, andando sulle impostazioni dell’app sarà possibile generare un QR Code personalizzabile nei colori, con emoji o selfie divertenti da inviare ai propri contatti. La funzione è stata pensata soprattutto per le aziende, che potranno condividere il QR Code o stamparlo e permettere ai propri clienti di trovare facilmente gli account Instagram associati al brand, inserendo anche orari di apertura o la possibilità di fare acquisti e seguire il profilo.

Instagram, come funziona il QR Code

Per generare il QR Code è necessario aprire l’app di Instagram, andare su Impostazioni e poi selezionare la voce Codice QR. Si aprirà una schermata che mostra il QR Code associato al tuo profilo, che può essere personalizzato in tre modalità: Emoji, Selfie o Colore. Cliccando sulla schermata, si apriranno le opzioni: ad esempio si potrà cambiare l’emoji dello sfondo, la scala colore e le decorazioni del selfie, a scelta tra baffi, occhiali divertenti e persino una ciambella a forma di unicorno. Una volta generato il codice, cliccando in alto a destra sul simbolo di condivisione potrai inviarlo a chi desideri. Inoltre, aprendo la sezione Codice QR, potrai selezionare “Scansiona codice” e dall’app aprire i QR Code che vengono condivisi con te.

Instagram, perché usare un QR Code

L’introduzione del QR Code segue la scia del Nametag rilasciato per l’app di Instagram nel 2018. L’obiettivo del Nametag era di creare una sorta di biglietto da visita del proprio profilo, così che le persone potessero seguirlo e trovarlo senza dover digitare il nome nella barra di ricerca. La nuova funzione del QR Code è analoga al Nametag, ma la differenza fondamentale è che il codice così generato può essere aperto anche da app di terze parti specializzate nella lettura di questi codici e non solo dalla fotocamera integrata di Instagram. La funzione si rivelerà particolarmente utile per le aziende, che con un semplice QR Code potranno essere riconoscibili, ottenere i propri follower e condividere le informazioni relative al brand, alla vendita dei prodotti e dei servizi o tenere aggiornati i clienti interessati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963