Libero
come effettuare lo swipe up su instagram Fonte foto: Shutterstock

Instagram, clamorosa decisione: si torna indietro di 6 anni

Dall'anno prossimo su Instagram arriverà un nuovo feed: è il risultato delle pesanti pressioni ricevute dalla piattaforma social dopo le rivelazioni della talpa Frances Haugen

Dall’anno prossimo Instagram torna indietro di 6 anni: è questa, in estrema sintesi, la decisione presa dalla piattaforma del gruppo Meta-Facebook per rispondere alle sempre più pressanti critiche che le piovono addosso da più parti a causa del suo algoritmo che, dicono i detrattori, favorirebbe la visibilità di contenuti “tossici" e pericolosi per gli adolescenti.

La risposta di Instagram è secca: dal 2022 chi vuole può tornare al vecchio feed cronologico, quello in cui i contenuti nuovi vanno man mano scalzando i vecchi senza che intervenga alcun algoritmo a dire cosa devono vedere gli utenti. Cioè il feed classico, l’unico disponibile fino al 2016 quando, all’improvviso e non senza suscitare polemiche, Instagram introdusse il feed basato sugli algoritmi e abbandonò quello cronologico. All’epoca si discusse molto su questo cambiamento, ritenuto penalizzante per i creator che non avevano soldi da investire in pubblicità. Nel tempo, però, si è capito che forse quello era il problema minore.

Perché Instagram cambia il feed

La notizia del ritorno del vecchio feed cronologico è stata riportata da The Verge, che a sua volta riporta le parole pronunciate dal capo di Instagram Adam Mosseri durante un’audizione al Senato americano. Mosseri è stato infatti chiamato da una commissione del Senato statunitense che sta indagando su quanto affermato dalla famosa “talpa" Frances Haugen.

Stiamo lavorando ad una versione cronologica del feed, che speriamo di lanciare l’anno prossimo“, ha detto Mosseri ai senatori facendo capire che il feed attuale resterà, ma ci sarà l’opzione per scegliere quello cronologico. Quello che Mosseri non ha specificato, invece, è quando torna il feed cronologico di Instagram e se sarà identico a quello del 2016.

Instagram: algoritmo o cronologico?

Quando è nato, nel 2010, Instagram ha sin da subito ordinato i contenuti mostrati agli utenti con un criterio esclusivamente cronologico: man mano che gli utenti seguiti pubblicavano nuovi contenuti, questi spingevano in basso quelli precedenti.

Facebook ha comprato Instagram nel 2012, per 1 miliardo di dollari, e per lungo tempo non ha toccato il feed. Lo ha fatto a partire da aprile 2016, sostituendolo con un feed basato su un algoritmo che seleziona i contenuti da mostrare in base al loro successo e all’affinità tra il contenuto e i gusti dell’utente. Nel 2017 ha affinato ulteriormente l’algoritmo, introducendo la sezione dei contenuti raccomandati.

Il passaggio dal feed cronologico a quello algoritmo ha avuto due effetti principali: la nascita degli influencer sulla piattaforma e la viralità sempre più massiccia di contenuti particolarmente divisivi e, come ritengono molti (ma Instagram lo nega) tendenzialmente pericolosi per gli adolescenti.

Non è un caso, d’altronde, che Instagram sia diventata inizialmente la patria del “body shaming“, cioè di quella forma di bullismo che prende di mira le forme “non perfette" del corpo degli utenti (in particolare delle utenti ragazzine adolescenti) che postano le loro foto sul social. Ma, va detto anche questo, la stessa Instagram è poi diventata la patria della lotta contro lo stesso body shaming.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963