instagram app Fonte foto: Denys Prykhodov / Shutterstock.com

Instagram, milioni di utenti a rischio: i loro dati disponibili online

Milioni di dati provenienti da Instagram sarebbero disponibili online: anche indirizzi e numeri di telefono. Ecco cosa sta accadendo

21 Maggio 2019 - Instagram è tra i social network più usati al mondo, e come tale riceve e gestisce quotidianamente milioni di dati: dalle informazioni anagrafiche degli utenti, fino a tutti i contenuti da loro pubblicati, tra cui Storie e post. Secondo il sito Techcrunch milioni di dati sensibili sarebbero disponibili online.

Questa informazione metterebbe a rischio la privacy degli utenti e soprattutto getterebbe delle ombre sul social network e, più in generale, sulla società di Mark Zuckerberg, già colpita da vari scandali. C’è un fattore che allarma ulteriormente: i dati in circolazione apparterrebbero in piccola quantità ad utenti comuni, sarebbero invece molti quelli dei personaggi famosi. Il database è molto vasto e sarebbe disponibile senza alcuna protezione o password, quindi accessibile a tutti, anche ad hacker e malintenzionati. I dati archiviati riguarderebbero informazioni pubbliche, come la biografia, ma anche private.

Instagram: quali sono le informazioni disponibili online?

Techcrunch avrebbe scoperto un database disponibile online con dati presi direttamente da Instagram. Secondo la piattaforma, le informazioni contenute superano i 49 milioni e appartengono soprattutto a influencer e celebrità. I dati disponibili sono sia pubblici che privati: per ogni utente si possono conoscere contenuti come la biografia o i post, ma si può addirittura risalire alla geolocalizzazione, indirizzo e-mail o numero di telefono.

L’archivio sarebbe ospitato all’interno di un server di Amazon Web Services e non avrebbe alcun tipo di protezione, neanche una password. Di conseguenza tutti possono accedere e visualizzare i dati. Le informazioni sono quindi disponibili anche ai cybercriminali che, in questo modo, possono rubare i profili Instagram.

Chi ha scoperto il server che mette a rischio gli utenti?

Il server è stato scoperto da Anurag Sen. Grazie all’aiuto di un team di ricercatori è risalito al proprietario dell’archivio dati: si tratta di Chtrbox, una società di Mumbai che si occupa di reperire e pagare influencer che sponsorizzano particolari prodotti e servizi nei loro account. Non a caso, le informazioni riguardano proprio le personalità famose del web e per ogni utente veniva calcolato il valore sul mercato. Grazie a questo database si è scoperto che il pagamento di un influencer dipende da specifici fattori: numero di follower, reach dei contenuti, like e coinvolgimento ottenuto da ogni post e attività sul profilo.

Questi dati si incrociano in modo da calcolare quanto un influencer deve essere pagato ogni volta che sponsorizza un prodotto sul suo profilo. Dopo la rivelazione di TechCrunch, il database è stato messo offline e la società che possiede anche Facebook ha avviato un’indagine per capire come questi dati sono stati usati e se hanno messo in pericolo la sicurezza degli utenti.