iphone 12 pro max Fonte foto: guteksk7 - stock.adobe.com
APPLE

IPhone 13 avrà un 5G migliore e sarà molto più potente

Il nuovo iPhone 13 del 2021 offrirà il meglio degli iPhone 12 di alta gamma, e anche di più: nuovo SoC, nuovo sensore radar e nuovo modem 5G.

Da Taiwan arriva una buona notizia per gli Apple Fan che non vivono negli Stati Uniti: la prossima gamma iPhone 13 sarà dotata di modem 5G in grado di connettersi anche alle onde millimetriche (il cosiddetto 5G mmWave), cioè quelle in grado di garantire le prestazioni più elevate seppur in uno spazio piuttosto ristretto.

Molto probabilmente a fornire ad Apple la componentistica per questo tipo di connessione sarà Qiqi, azienda che recentemente ha annunciato un forte aumento delle previsioni di vendita per il 2021 e che già fornisce componenti a Qualcomm. Ma questa non sarà l’unica novità della futura gamma iPhone 2021, che vedrà la presenza del LiDAR anche sui modelli di fascia bassa. Inoltre, a completare il quadro delle novità di iPhone 13 rispetto ad iPhone 12, ci sarà il nuovo processore Apple A15 che offrirà più potenza a fronte di consumi inferiori. Se iPhone 12 ha stupito molti, quindi, c’è da attendersi un dispositivo anche migliore per il 2021.

Apple iPhone e 5G mmWave

Qualcuno starà già pensando: il 5G millimetrico non è una novità per Apple, perché è già presente sugli iPhone 12. Questo è vero solo in parte, perché gli unici iPhone 12 compatibili con il 5G più veloce sono quelli venduti negli Stati Uniti.

A causa del costo dei componenti necessari, e del loro risicato numero sul mercato, Apple ha infatti deciso di equipaggiare con il 5G mmWave solo gli iPhone 12 venduti in madre patria. Tutti gli altri, compresi quelli che si possono comprare in Italia, sono compatibili solo con il 5G standard, il cosiddetto “sub-6GHz 5G“.

Il 5G sub-6GHz, a differenza di quello millimetrico, ha una portata molto maggiore ma una velocità assai inferiore (ma comunque superiore a quella dell’attuale 4G). Il 5G mmWave, però, va integrato con elettronica specifica sui dispositivi, cosa che ha portato Apple alla scelta di differenziare i modelli venduti in America da quelli venduti nel resto del mondo.

iPhone 13: LiDAR su tutta la gamma

La tecnologia LiDAR ha debuttato su un prodotto Apple con l’iPad Pro. Solo dopo, con gli iPhone 12 Pro e 12 Pro Max (ma non anche su iPhone 12 standard e iPhone 12 Mini) è arrivato anche sugli smartphone. Nel 2021, invece, dovrebbe essere presente su tutti gli iPhone 13.

Almeno così pensa DigiTimes, sentite fonti provenienti dalla catena dei fornitori di Apple. Secondo tali fonti il LiDAR dell’iPhone 13 sarà prodotto da Sony, in seguito ad un accordo commerciale della durata di tre anni.

Va anche precisato, però, che non sempre le fonti di DigiTimes si sono rivelate attendibili al 100% quando la testata giornalistica di Taiwan ha parlato di novità Apple.

iPhone 13: grande attesa per il SoC A15

Infine, ma questa non è una novità, gli iPhone 13 saranno dotati del nuovo chip A15, erede dell’attuale A14. Non sarà un chip rivoluzionario, perché continuerà ad essere prodotto con una tecnologia a 5 nm (ma probabilmente più raffinata di quella attuale) e a realizzarlo sarà sempre TSMC.

Tuttavia Apple ha da poco mostrato al mondo i suoi nuovi processori M1 per computer desktop (Mac Mini) e laptop (MacBook Pro e MacBook Air) e questi SoC hanno stupito il mondo. Non solo perché segnano l’addio di Apple all’architettura Intel X86 in favore di quella ARM, ma anche perché sono straordinariamente efficienti.

Gli M1 scaldano pochissimo e sopportano senza battere ciglio forti carichi di lavoro per un tempo molto prolungato e gli analisti sono convinti che Apple porterà almeno parte delle innovazioni introdotte con questi processori anche sul nuovo A15. Questo si tradurrà certamente in maggiore potenza a parità di consumi, se non addirittura a fronte di consumi minori.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963