iveco-manutenzione Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

IVECO, la manutenzione si fa con la realtà mista

IVECO sta collaborando con Microsoft per utilizzare gli HoloLens nelle proprie officine in maniera tale da garantire assistenza tecnica anche da remoto

2 Novembre 2017 - IVECO ha deciso di investire in una piattaforma per la realtà mista, realizzata da Microsoft, per migliorare la manutenzione. In questo modo il personale meccanico potrà fare delle revisioni del veicolo direttamente da remoto. Grazie a questo nuovo strumento i tecnici potranno intervenire in tempo reale per assistere i clienti.

IVECO userà i visori HoloLens per la realtà mista e virtuale realizzati dall’azienda statunitense per migliorare la manutenzione ed evitare danni importanti ai mezzi intervenendo in tempo. Per ora questi sistemi di monitoraggio verranno sperimentati in Germania, Austria, Italia e Svizzera. Grazie alle interazioni olografiche, che avverranno in tempo reale, è possibile svolgere operazioni di manutenzione anche con le mani libere e si potrà dialogare con degli esperti del gruppo IVECO in modo efficace, ottenendo così diagnosi veloci e accurate.

La manutenzione con gli ologrammi

Sfruttando la realtà mista l’utente può posizionare a proprio piacimento gli ologrammi in linea con i dettagli dello spazio fisico circostante. Grazie a questo sistema i meccanici possono far valutare la situazione anche a progettisti ed esperti che in tempo reale possono migliorare la qualità della manutenzione ed evitare errori o danni più significativi con il passare del tempo. L’esperto può lavorare anche da molto lontano. Potrebbe, magari, essere localizzato in un’officina italiana da dove può consultare schede tecniche da condividere con il manutentore in Germania. E il meccanico potrà visualizzarle ogni informazione utile direttamente attraverso il visore.

La formazione

Lo stesso sistema per la manutenzione migliorerà anche la formazione del personale. In questo modo il personale potrà apprendere nuove tecniche di riparazione e imparerà ad utilizzare le nuove tecnologie direttamente dalla propria sede di lavoro. Senza doversi spostare per corsi specialistici. Un aspetto che ridurrà anche le spese per le imprese.

Contenuti sponsorizzati