whatsapp bloccare Fonte foto: PixieMe / Shutterstock.com
APP

Perché devi bloccare un utente su WhatsApp

Per bloccare un accout su WhatsApp è necessario essere convinti della decisione. Ecco tre motivi per farlo senza pensare troppo alle conseguenze

25 Ottobre 2019 - Un’azione semplice, quasi liberatoria: bloccare un utente su WhatsApp. Come molti di voi sapranno, l’applicazione di messaggistica istantanea permette di bloccare il contatto di una persona, per fare in modo che non possa più inviarci dei messaggi. Tutti hanno nella lista degli account bloccati su WhatsApp almeno una persona, un contatto che ci ha tartassato di messaggi e non ci ha lasciato altra scelta.

Bloccare una persona su WhatsApp è uno strumento potente che l’applicazione mette nelle nostre mani, ma dobbiamo essere anche bravi a saperlo utilizzare nella maniera giusta. Molto spesso inseriamo nella lista dei bloccati degli utenti che in realtà ci inviavano messaggi utili, pensando di offrirci un servizio. Quale è la discrimine per bloccare un account WhatsApp? Quando è necessario inserire un contatto all’interno della black list? Sono delle domande a cui rispondere non è molto semplice. In questo articolo cercheremo di fornivi dei buoni motivi per bloccare un account su WhatsApp.

Come bloccare una persona su WhatsApp

Partiamo dalle basi: come bloccare un contatto su WhatsApp. Ci sono diverse procedure che possiamo seguire, tutte molto semplici.

Nel primo caso possiamo accedere alla Impostazioni, premere su Account, poi su Privacy. Si aprirà una nuova scheda nella quale selezionare Bloccati e poi “Aggiungi“. Dalla lista che verrà mostrata sullo schermo bisognerà selezionare il contatto o i contatti che si vorranno bloccare su WhatsApp.

In alternativa possiamo entrare nella chat che abbiamo con la persona che vogliamo bloccare, premere sul suo nome e poi su Blocca contatto. Qui avremo due possibilità: Blocca o Segnala e blocca. La seconda opzione riguarda gli account fake che inviano materiale con contenuti non adatti a un pubblico minorile.

WhatsApp offre la possibilità anche di bloccare un numero sconosciuto che ci ha inviato un messaggio sull’app. Se è la prima volta che ci contatta, basta aprire la conversazioni e premere su Blocca. Se, invece, abbiamo già una chat avviata, bisogna premere sul numero, poi su Blocca contatto e qui avremo una doppia possibilità: Blocca oppure Segnala e blocca.

3 motivi per bloccare una persona su WhatsApp

Per quale motivo dovreste bloccare un utente su WhatsApp? Quali sono le conseguenze? Se decidiamo di inserire un contatto all’interno della blacklist non potremo più ricevere i suoi messaggi, le chiamate e ricevere le informazioni sul suo Stato. Ma probabilmente il motivo per cui abbiamo deciso di bloccarlo è proprio questo.

Il primo motivo per cui devi bloccare un utente sull’applicazione sono proprio i messaggi. Se è una persona che ama inviare decine di messaggi, immagini e video ogni giorno, con il nostro smartphone che non ha altro che vibrare per le notifiche, una buona soluzione è bloccarlo.

Un secondo motivo per bloccare un contatto su WhatsApp riguarda la privacy. Inserendo un numero nella black list non potrà più vedere le informazioni relative all’ultimo accesso, gli aggiornamenti di Stato e le modifiche all’immagine del profilo. Questo si rivela molto utile soprattutto nei confronti degli ex-partner o di stalker, che utilizzano questo tipo di informazioni per spiarci online.

Un account falso è il terzo e ultimo motivo per cui devi bloccare una persona su WhatsApp. In questo caso, oltre a bloccarla vi invitiamo anche a segnalarla allo staff dell’applicazione, in modo che possa cancellare l’account.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963