Libero
TV PLAY

Quando arrivano i nuovi spin-off di Game of Thrones

George R.R. Martin ha rivelato che uno spin-off originariamente pensato come live-action diventerà una serie di animazione. Il punto della situazione

Il Trono di Spade Fonte foto: Shutterstock

Il 2024 è iniziato con qualche nuova anticipazione sugli spin-off di Game of Thrones. Come noto da tempo, infatti, House of the Dragon (di cui si attende la stagione 2 quest’anno, probabilmente all’inizio dell’estate) è stato solo il primo spin-off della serie Il Trono di Spade: numerosi altri progetti sono stati messi sul tavolo, sebbene solo pochi siano già stati confermati. A fornire gli ultimi aggiornamenti su questo fronte è stato George R.R. Martin tramite un post sul suo blog pubblicato pochi giorni fa.

Novità: lo spin-off su Corlys Velaryon

La principale novità annunciata da George R.R. Martin è che lo spin-off provvisoriamente intitolato Nine Voyages, dedicato a Corlys Velaryon da giovane, che era originariamente stato immaginato come una serie live-action con Bruno Heller come sceneggiatore, è stato trasformato in una serie animata.

Il motivo di questo cambio di programma è di natura economica: «I vincoli di budget avrebbero probabilmente reso una versione live-action eccessivamente costosa», ha spiegato Martin, che si è detto a favore della scelta di passare all’animazione. «Dato che almeno metà della serie si svolge in mare, ci sarebbe stata necessità di creare un porto diverso ogni settimana: da Driftmark a Lys alle Isole Basilisco, a Volantis, a Qarth, a… beh, ancora e ancora e ancora. C’è un intero mondo là fuori. E abbiamo molte più possibilità di mostrare tutto con l’animazione».

Il pubblico ha già conosciuto Corlys Velaryon, detto Serpente di Mare, nello spin-off House of the Dragon, dove è interpretato da Steve Toussaint. La serie animata racconterebbe invece la gioventù di questo personaggio, in particolare i suoi avventurosi viaggi per mare e attraverso Essos.

Il Trono di Spade: gli altri spin-off animati

Sempre secondo l’autore, sono in tutto tre gli spin-off animati (incluso quello sul giovane Corlys) al momento in fase di valutazione negli uffici di HBO. Martin ha specificato che nessuno di questi è ancora stato confermato, ovvero che nessuno di questi verrà realizzato con certezza. A suo parere, però, ce ne sono due che si stanno avvicinando al via libera.

House of the Dragon a parte, l’unico altro spin-off di Game of Thrones che al momento ha già ricevuto il semaforo verde è Knight of the Seven Kingdoms: The Hedge Knight, una serie dedicata alle avventure di Ser Duncan l’Alto e di Aegon V di Casa Targaryen.

Quando escono gli altri spin-off di Game of Thrones

Difficile fare previsioni sulle date di uscita degli spin-off di Game of Thrones. Come accennato, l’uscita della seconda stagione di House of the Dragon dovrebbe avvenire all’inizio dell’estate 2024. Ma a parte questo, mancano certezze.

Secondo le indiscrezioni, le riprese di Knight of the Seven Kingdoms: The Hedge Knight dovrebbero iniziare nella primavera di quest’anno, dunque presumibilmente l’uscita della serie tv potrebbe collocarsi nel corso del 2025: si tratta però solo di ipotesi.

Invece, al momento non c’è alcuna indicazione sul debutto degli altri progetti di spin-off, animati o meno: come detto, infatti, manca ancora il via libera ufficiale che darebbe inizio ai lavori. È lecito dedurre, insomma, che prima di vederli eventualmente in onda su HBO (e in Italia su Sky e in streaming su NOW) dovrà passare ancora molto tempo.

TAG: