realme flash Fonte foto: Realme
ANDROID

Realme Flash sarà il primo telefono Android ricarica magnetica

Realme sarà la prima azienda del panorama Android ad offrire la ricarica wireless magnetica, mentre Realme Flash il primo smartphone a supportarla

Non sarà necessario attendere molto per scoprire tutto sulla prima ricarica wireless magnetica del panorama Android, che sarà presentata da Realme il 3 agosto nel corso di un evento dedicato. Alle indiscrezioni dei giorni scorsi sul caricatore wireless però se ne aggiungono adesso di altre che arricchiscono la storia di ulteriori elementi prima del lancio.

Il dispositivo che per primo supporterà la ricarica wireless magnetica che la controllata di Oppo chiamerà MagDart sarà Realme Flash, il cui nome anticipa il concetto di velocità attorno al quale è stato progettato lo smartphone. Velocità che deriva sia da un hardware che tra chip e memorie si prevede al top, sia dalla tecnologia di ricarica wireless magnetica che, anch’essa, è stata progettata avendo in mente la rapidità del processo. Nonostante quella della ricarica wireless magnetica sia una tecnologia relativamente giovane – in questo momento la offre solamente Apple sugli iPhone 12 – Realme ha investito parecchio per evolvere il processo, e a giudicare dalle indiscrezioni su Realme Flash e la sua MagDart ci sarebbe riuscita.

La ricarica MagDart di Realme Flash

Realme Flash dunque proporrà un sistema molto simile a quello di Apple, con una zona magnetica sulla superficie posteriore che invece, si dice, sarà sempre visibile grazie ad un motivo a forma di anello in corrispondenza della zona interessata.

Sulla novità le indiscrezioni sono “impazzite“, e negli ultimi giorni hanno provato a descrivere il maggior numero di dettagli possibile. Così è emerso che la ricarica wireless magnetica più lenta che sarà proposta dal duo Realme Flash e MagDart avrà una potenza di 15 watt, ossia la massima a cui si possono spingere gli attuali iPhone 12 con MagSafe.

Il caricabatterie progettato da Realme per realizzare la ricarica wireless magnetica “lenta" avrà delle fattezze simili al dispositivo di Apple, quindi sarà molto sottile ed altrettanto leggero; su di esso e sulla sua ricarica da 15 watt esistono pochi dubbi.

Ce n’è qualcuno in più sul secondo modello di caricabatterie magnetico MagDart, anche perché è una novità assoluta, cioè considerando l’intero panorama smartphone. Si tratterà di un caricabatterie wireless magnetico rapido, e la notevole potenza di ricarica è alla base delle sue dimensioni che dovrebbero essere abbondanti.

L’accessorio MagDart sarà realizzato interamente in metallo per favorire la dissipazione del calore che inevitabilmente verrà generato durante la ricarica di Realme Flash e degli altri prodotti compatibili, e per questo pare con ogni probabilità nella parte bassa ci sarà un sistema di raffreddamento attivo, presumibilmente una ventola con uno sfogo piuttosto evidente per il passaggio dell’aria.

Nessuna informazione precisa sulla possibile potenza di ricarica, anche se l’ipotesi prevalente è che possa aggirarsi sui 30 watt.

 Realme Flash: sarà un “top"

Realme Flash dovrebbe essere uno smartphone Android top di gamma, o comunque di fascia alta. Non potrebbe essere altrimenti per un prodotto che si presume possa arrivare con il chip Snapdragon 888 e fino a 12 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione.

Le poche informazioni filtrate finora ipotizzano l’impiego di tre fotocamere sul retro e poco altro, ma non dovremo attendere molto per scoprire ogni aspetto sul suo conto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963