vodafone Fonte foto: Tobias Arhelger / Shutterstock.com
TECH NEWS

Rimodulazione Vodafone: da oggi scattano gli aumenti sulla rete fissa

L'operatore ha iniziato una campagna di aumenti tariffari che andrà avanti diversi mesi. Per compensare, gli utenti riceveranno 30 gigabyte gratis sulla SIM

Dopo TIM, anche Vodafone alza il prezzo delle sue offerte di rete fissa: da ieri, 7 luglio 2019, è infatti scattato un aumento di prezzo pari a 2,99 euro al mese. La rimodulazione delle tariffe avverrà al primo rinnovo utile, non riguarda tutti i clienti e sarà seguita da ulteriori rimodulazioni da luglio fino a settembre.

Con questa rimodulazione subirà l’aumento del prezzo mensile chi ha attivato le offerte Internet Unlimited, Internet Unlimited +, Internet & TV Sport, Vodafone One e Vodafone One Pro TV nel periodo compreso tra il 25 marzo 2018 e il 30 novembre 2018. Chi ha sottoscritto il contratto prima e dopo queste date mantiene il prezzo attuale. Ma ricordiamo che c’era già stata una rimodulazione l’anno scorso, a novembre, per i clienti pre 25 marzo 2018. Per tutti, comunque, la modifica contrattuale comporta un aggravio di spesa pari a 2,99 euro mensili ed è accompagnata da una offerta di compensazione, che riguarda però non la rete fissa ma quella mobile.

Altre rimodulazioni in arrivo

Se la rimodulazione del 7 luglio entrerà in azione solo al prossimo rinnovo, va detto che a breve arriveranno altri aumenti di prezzo per i clienti Vodafone. Si parte il 23 luglio con i clienti TeleTu, per poi tornare a quelli Vodafone il primo agosto (attivazioni pre 25 marzo 2018). Tra il 23 luglio e il 22 settembre subiranno rimodulazioni anche alcuni clienti con abbonamento solo telefono.

Compensazioni sulle SIM

A parziale compensazione dell’aumento del prezzo dell’abbonamento per la rete fissa, Vodafone offre ai suoi clienti la possibilità di attivare sulla propria SIM Vodafone la promozione Extra 30 Giga: cioè 30 giga di dati gratis al mese a tempo indeterminato su rete 4,5G. Tale promozione va chiesta entro il 15 ottobre 2019, tramite una apposita pagina sul sito di Vodafone.

Rimodulazioni per investimenti

Vodafone afferma che le modifiche contrattuali, e il conseguente aumento del prezzo mensile pagato dagli utenti, sono una necessità: serviranno a coprire i costi di nuovi investimenti sulla rete e per aumentare la qualità dei servizi già esistenti.

Come rifiutare la rimodulazione

Come previsto dalla normativa, il cliente può rifiutare la rimodulazione del contratto senza pagare penali o costi di disattivazione. Può farlo fino all’ultimo giorno di validità delle condizioni economiche precedenti, inviando una raccomandata al servizio clienti Vodafone o una PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it. Oppure chiamando il servizio clienti e parlando con un operatore o compilando l’apposito modulo in un negozio fisico di Vodafone.