sky mobile Fonte foto: Sky Mobile
TECH NEWS

Sky Mobile, il nuovo operatore telefonico arriva nel 2020: cosa cambia

È ufficiale: Sky dal 2020 sarà un operatore telefonico. Ecco che cosa cambierà per il mercato e gli utenti

16 Dicembre 2019 - Qualche giorno fa, Maximo Ibarra, Amministratore Delegato di Sky ha confermato ufficialmente le voci che circolavano da tempo: la società non gestirà solo il servizio di Pay TV ma dal 2020 diventerà anche un operatore telefonico. Durante l’evento che celebrava i 20 anni di Gambero Rosso, l’AD si è lasciato andare ad alcuni dettagli legati all’operazione.

Nonostante non si sappia ancora la data ufficiale, a partire dal prossimo anno il settore della telefonia potrebbe mutare radicalmente: l’entrata in gioco di una potenza come Sky modificherà senza dubbio lo scenario. Sicuramente la società proporrà soluzioni per la telefonia fissa e forse in un secondo momento anche per la quella mobile (in Gran Bretagna è già presente con Sky Mobile). La sua offerta sarà sicuramente “all inclusive” e integrerà i servizi premium, tra cui l’enorme catalogo di programmi tv, serie, film e format che da sempre caratterizzano la famosa Pay Tv. Queste sono solo alcune delle novità in arrivo. Ma cosa cambierà per il mercato e per gli utenti?

Sky diventa operatore telefonico: i dettagli dell’operazione

Come anticipato da IlSole24Ore, Sky con il supporto di Fastweb si prepara ad entrare nel mercato della telefonia fissa. L’indiscrezione circolava già da diverso tempo, ma finalmente è stata confermata dall’AD della società Maximo Ibarra.

Inoltre, lo storico colosso della Pay TV aveva già sottoscritto l’impegno presso il Registro pubblico Operatori di Comunicazione – AGCOM, e ciò fa presupporre che Sky non solo programmi l’accesso della telefonia fissa, ma anche mobile.

Ora, grazie alla partnership con Fastweb e Open Fiber si può essere ancora più sicuro. Anche Alberto Calcagno, CEO di Fastweb si è detto molto soddisfatto per la partnership. Durante l’inaugurazione del nuovo quartier generale milanese denominato Nexxt ha confermato l’avvio dell’importante accordo “Saremo anche noi partner industriale di Sky. Da sempre noi vendiamo i nostri servizi a chi lo richiede, e anche con Sky sarà così.”

L’accelerazione di Sky nel mercato della telefonia fissa è arrivata insieme all’assunzione del ruolo di CEO da parte di Maximo Ibarra. CEO di Sky Italia da circa sei mesi, il manager ha già messo all’opera le sue competenze maturate precedentemente in due grandi colossi telefonici italiani, quali Wind e Telecom. La sua esperienza nel settore, rafforzata dalla collaborazione con Open Fiber e Fastweb permetterà di rendere il processo più semplice e veloce. L’obiettivo è quello di seguire le orme di Sky UK, che già da tempo veste il ruolo di operatore telefonico nel Regno Unito.

Cosa cambierà per gli utenti?

Per il momento non si conoscono i dettagli legati alle offerte né quali saranno le specifiche ripercussioni per gli utenti. Sicuramente gli abbonati Sky saranno coinvolti, ma non si sa ancora come e in che misura. Molto probabilmente Sky proporrà ai propri clienti delle offerte all-inclusive con telefonate, internet e abbonamento ai pacchetti dell’emittente satellitare a prezzi vantaggiosi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963