televisore e telecomando Fonte foto: Shuttestock
TECH NEWS

Tivùsat con Hbbtv: cosa cambia

HbbTV e Tivùsat si integrano alla perfezione e permettono di vedere canali in esclusiva e contenuti premium: ecco come fare

In un mondo digitale sempre più connesso, in cui da uno smartphone possiamo ormai vedere contenuti di ogni tipo sia gratuiti che a pagamento o in abbonamento, i televisori del salotto rischiavano di restare indietro. Serviva, infatti, uno standard che garantisse allo spettatore la possibilità di vedere praticamente tutto con un solo smart Tv.

Per questo ormai oltre dieci anni fa è nato lo standard HbbTV, cioè Hybrid Broadcast Broadband TV, oggi arrivato alla sua versione v2019-1. Come dice il nome stesso, HbbTV è uno standard per le Tv ibride in grado di supportare tutto: il segnale digitale terrestre e satellitare, la IpTV via Internet, le pagine Html5 del Web. Una Tv compatibile con questo standard può farci vedere oltre alle trasmissioni in diretta anche quelle on demand e rivedere i programmi già andati in onda. Inoltre è compatibile con tutte le app scritte in questo standard. In Italia lo standard HbbTV è arrivato nel 2017.

HbbTV e Tivùsat: cosa devi sapere

Una Tv che ci fa vedere sia il digitale terrestre che le trasmissioni via satellite ci fa pensare immediatamente a i televisori certificati di Tivùsat. E, effettivamente, Tivùsat è da tempo compatibile con HbbTV: gli iDTV certificati con il bollino “lativù“, infatti, sono compatibili con gli standard DVB-T2 (per vedere i programmi del digitale terrestre di seconda generazione), DVB-S2 (per vedere i programmi del digitale satellitare di seconda generazione) e HbbTV (per vedere i programmi on demand).

Tivùsat con HbbTV: come funziona

Ma veniamo alla pratica: cosa è possibile vedere se abbiamo un televisore certificato Tivùsat e HbbTV? Ad esempio un episodio di una serie Tv mandato in onda da Rai, Mediaset o altri operatori diversi giorni fa, oppure le edizioni già andate in onda del telegiornale, e poi tutti i canali in HD e in 4K e, grazie all’HbbTV, possiamo in alcuni casi anche interagire in tempo reale. Nel 2018, ad esempio, Mediaset ha mandato in onda tutte le 64 partite dei Mondiali di calcio dando l’opportunità ai telespettatori di scegliere quando rivedere un goal o altre azioni di gioco significative. Sportitalia ha lanciato dei nuovi canali utilizzando lo standard HbbTV: interagendo con il televisore è possibile passare da un canale all’altro in poco tempo. Questo, e molto altro, si può fare grazie allo standard HbbTV.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963