bolletta Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Truffe contratti luce e gas: come riconoscerle e come difendersi

Le truffe sui falsi contratti luce e gas sono in continuo aumento: ecco una guida per riconoscerle e per difendersi

Con l’avvento del Mercato Libero dell’energia elettrica e del gas, gli utenti hanno la possibilità di cambiare fornitore scegliendo l’offerta migliore. Una grande opportunità per milioni di cittadini italiani, ma anche per i truffatori che hanno intravisto una nuova opportunità per rubare soldi agli utenti offrendo falsi contratti luce e gas. Una piaga che negli ultimi anni ha colpito migliaia di persone e che ogni giorno cresce di più.

A lanciare l’allarme è anche l’Osservatorio di SosTariffe.it che ha svolto un’inchiesta per capire il fenomeno e ha stilato un decalogo da seguire per riconoscere e difendersi da una truffa. Attivare un falso contratto luce e gas è un pericolo sotto molti punti di vista, innanzitutto economico: come segnala SosTariffe.it, in alcuni casi gli utenti rischiano anche di perdere centinaia di euro. L’altro grande pericolo riguarda i dati personali: con la promessa di attivare un contratto luce e gas vantaggioso, i truffatori raccolgono informazioni personali (ad esempio nome, cognome, numero di carta d’identità) che possono essere rivenduti sul dark web. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle truffe dei contratti luce e gas e come riconoscerle.

 

Falsi contratti luce e gas: come riconoscere le truffe

Quali sono le truffe più frequenti del settore energetico? Come riconoscerle? Cosa si rischia? Queste sono le domande che un utente si dovrebbe porre prima di firmare un nuovo contratto luce e gas. Purtroppo è sempre più frequente leggere notizie su false offerte luce e gas che colpiscono anziani e le persone più deboli. I truffatori sono diventati dei veri e propri esperti del settore e hanno più armi a loro disposizione per portare e compimento il raggiro. Al momento sono tre gli strumenti più utilizzati: il porta a porta, i call center e il phishing.

Il porta a porta non ha bisogno di molte spiegazioni, si tratta di una tipologia di truffa che va avanti da oramai diversi anni. Il truffatore si presenta in casa convincendo l’utente a cambiare fornitore luce e gas garantendo dei risparmi in bolletta. Risparmi che in molti casi non sono veri. In altre occasioni, con la scusa di attivare un nuovo contratto per la fornitura di energia elettrica o di gas, il truffatore entra in casa e ruba oggetti in oro e argento.

Anche la truffa del call center è diventata oramai un habitué per gli utenti italiani. Il raggiro più frequente è quella del : l’operatore obbliga la persona a dire Sì oppure Confermo e le parole vengono manipolate per attivare un falso contratto luce o gas.

Infine c’è la truffa del phishing. Si tratta di una truffa informatica molto pericolosa e difficile da riconoscere. Solitamente si riceve un’e-mail da un fornitore con offerte molto vantaggiose e con la possibilità di attivarle in pochi minuti direttamente online. In realtà dietro l’indirizzo e-mail si nascondono dei truffatori che hanno l’unico obiettivo di raccogliere dati personali degli utenti e i dati della carta di credito. 

Cosa rischiano gli utenti

Il settore energia&gas è uno dei più colpiti dalle truffe e dai raggiri. Un fenomeno in costante crescita e che colpisce soprattutto le fasce più deboli della popolazione che non sono in grado di riconoscere una truffa e che spinti dall’idea di risparmiare sulla bolletta luce e gas sottoscrivono la nuova “finta” offerta.  

Cosa rischiano gli utenti? Il danno più importante è quello economico: l’attivazione di un nuovo contratto e il recesso da quello vecchio può comportare il pagamento di una penale di 27 euro. Al danno economico si può aggiungere anche il furto dei dati personali e della carta di credito. In pochi minuti l’utente si può ritrovare con il conto corrente svuotato e un danno calcolabile in migliaia di euro.

Come difendersi dalle truffe sui contratti luce e gas

L’Osservatorio SoSTariffe.it ha stilato anche un decalogo per proteggersi dalle truffe dei contratti luce e gas. Dieci semplici regole che permettono di capire velocemente se l’offerta che ci viene proposta è reale oppure si tratta di un raggiro.

  • Non comunicate il POD e il PDR a persone che non conoscete o di cui non vi fidate
  • Non firmate documenti e contratti in modo frettoloso
  • Attenzione a chi inviate immagini della bolletta
  • Non fate entrare nessuno in casa
  • Non comunicate dati sensibili se non conoscete l’interlocutore
  • Attenzione a chi fornite i dati della carta di credito
  • Non aprite link che rimandano ad altri siti
  • Non consegnate denaro agli operatori del porta a porta
  • Non data retta a chi vi dice che siete obbligati a cambiare fornitore
  • Per telefono non dite mai “sì” o “confermo” se non siete sicuri.

Seguendo queste semplici regole siete al riparo da truffe e raggiri.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963