ragazza mentre utilizza windows 10 Fonte foto: Microsfot
TECH NEWS

Windows 10, cosa aspettarsi dall'aggiornamento di aprile 2019

Ad aprile arriverà l'aggiornamento Windows 10 April Update: ecco tutte le novità più importanti e come cambierà il sistema operativo

30 Gennaio 2019 - Mentre molti utenti di Windows 10 ancora faticano a digerire lo sfortunatissimo October Update, che tanti problemi ha causato sui PC su cui è stato scaricato e installato, Microsoft si prepara a lanciare il prossimo aggiornamento semestrale del suo sistema operativo: il Windows 10 April Update.

Come ormai ci ha abituati, con l’aggiornamento semestrale Microsoft introduce molte novità importanti nel suo sistema operativo. Novità importanti per quanto riguarda la sicurezza: Microsoft rilascerà una patch che andrà a correggere tutti i problemi causati dalle falle ai processori scoperte lo scorso anno. Cambierà anche il menù Start che verrà reso più leggero e semplice da utilizzare.  Al termine dell’update Windows verrà aggiornato alla versione 1903 e queste sono le principali novità che l’aggiornamento porterà sui nostri computer con Win 10.

Come cambia Windows 10 con l’aggiornamento April Update

Con il prossimo update, Windows ci “ruberà” 7 GB di spazio sull’hard disk per riservarlo ai successivi aggiornamenti. Per fortuna, però, questo spazio sarà utilizzabile anche dalle applicazioni per parcheggiare file temporanei. Se il tutto verrà implementato nel migliore dei modi, quindi, ci troveremo con 7 GB di spazio in meno ma non dovremo preoccuparcene più di tanto. Ma questa scelta di Microsoft potrebbe essere un problema se invece di un HD abbiamo un SSD, con molti meno GB di spazio a disposizione.

Gli utenti Windows Home potranno poi mettere in pausa gli aggiornamenti, ma solo per un massimo di 7 giorni. Gli utenti della versione Pro potranno bloccarli per 35 giorni. In entrambi i casi, Windows non permetterà di posticipare gli aggiornamenti continui relativi alla sicurezza del sistema operativo.

In Windows 10 versione 1903 debutterà anche la separazione tra Cortana e la casella di ricerca. Cortana si potrà attivare cliccando su un apposito pulsante o con la frase di rito “Hey Cortana“, mentre scrivendo nella casella faremo una semplice ricerca testuale che potrà essere anche ridotta alle sole applicazioni, ai documenti, alle email o anche alle pagine web che verranno poi aperte in Edge.

Migliora la sicurezza del sistema operativo

Per quanto riguarda la sicurezza, invece, Microsoft ha dovuto lavorare parecchio per tappare le falle nei processori scoperte negli ultimi 12 mesi. Con l’update di aprile 2019 di Windows 10 arriverà una maxi patch basata sul lavoro effettuato dai programmatori di Google (la cosiddetta patch “Reptoline“).

Con l’April Update di Windows 10, infine, avremo un nuovo menu Start, che sarà più leggero e semplice da utilizzare. Ad esempio, sarà visualizzato in una sola colonna contro le attuali quattro. Cambia anche il login: sarà possibile effettuarlo senza inserire la password ma sarà necessario inserire un codice di autorizzazione inviato da Microsoft via SMS.