windows 10 Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
TECH NEWS

Windows 10, in arrivo un aggiornamento che cambierà tutto: le novità

Microsoft ha deciso di cambiare la politica degli aggiornamenti di Windows 10 per offrire agli utenti un servizio migliore. Ecco che cosa cambia

17 Dicembre 2019 - Negli ultimi anni gli aggiornamenti di Windows 10 hanno creato più di un problema agli utenti, ed è emerso chiaramente che c’è qualcosa che non va nella politica degli update del sistema operativo di Microsoft. L’azienda se ne è accorta, e sta per cambiare tutto.

Microsoft, infatti, ha annunciato con un post sul suo blog ufficiale un grosso cambiamento al programma di test pubblico. Attualmente gli ingegneri Microsoft lavorano per cicli di sviluppo, con varie “pietre miliari” corrispondenti agli aggiornamenti maggiori, quelli semestrali. Il ramo di sviluppo del codice più attivo, chiamato internamente “RS_RELEASE“, è quello che sviluppa tutte le ultime modifiche al codice. In futuro il cosiddetto “Fast Ring“, cioè gli utenti che partecipano al Windows Insieder Program di test degli aggiornamenti, riceveranno gli update direttamente dal team RS_RELEASE.

Aggiornamenti Windows 10: cosa cambia nella pratica

A parte le politiche interne di Microsoft, quel che conta per l’utente finale è che gli update rilasciati siano stabili, funzionino bene e non creino problemi come è già accaduto troppe volte. La risposta di Microsoft a queste esigenze sta nel fatto che, d’ora in poi, le novità sviluppate dal RS_RELEASE non saranno strettamente legate ad una versione specifica di Windows 10. Ciò vorrà dire che ci saranno novità che gli utenti del Fast Ring riceveranno subito, ma che gli utenti normali avranno solo in futuro e non per forza nell’update immediatamente successivo: “potremmo offrire queste nuove funzionalità e miglioramenti del sistema operativo come aggiornamenti di build del sistema operativo completi o come aggiornamenti di manutenzione“, spiega Microsoft.

Perché Microsoft vuole cambiare Windows 10

Scollegando lo sviluppo delle novità da uno specifico update di Windows, Microsoft prova ad accontentare tutti: gli utenti del Fast Ring avranno sempre le ultime novità da testare, mentre tutti gli altri avranno gli aggiornamenti solo quando saranno realmente pronti, ben testati, stabili e sicuri. Questo dovrebbe mettere al sicuro il 99% degli utenti di Windows 10, senza però bloccare lo sviluppo del sistema operativo e i contributi ottenuti dai feedback provenienti dal Fast Ring. Solo il tempo mostrerà se si tratta di una strategia azzeccata, in grado di evitare il ripetersi di spiacevolissimi (e deleteri, per l’immagine di Microsoft e di Windows) episodi come quelli ai quali abbiamo assistito negli ultimi anni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963