windows 10 Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Windows 10, l'ultimo aggiornamento porta con sé molte novità: quali sono

Windows 10 si aggiorna con tante novità per gli utenti iscritti al programma per i beta tester. Ecco quali sono e cosa cambia

Continua lo sviluppo di Windows 10, con diverse build attualmente in fase di test nel “Fast Ring“, l’anello di tester iscritti al Windows Insider Program che ricevono per primi le novità del sistema operativo, le testano e poi riferiscono a Microsoft in merito ad eventuali problemi o bug.

Nella build 19608, ad esempio, sono incluse due importanti nuove funzionalità, entrambe assai richieste in passato dagli utenti. La prima ha a che fare con la ricerca dei file sul disco ed è stata rilasciata alla metà dei tester, in un primo momento, e adesso anche a tutti gli altri. La seconda novità riguarda lo sviluppo dell’app My Phone (Il mio Telefono, nello store italiano di Microsoft) ed è in fase di test con gli utenti del Fast Ring dotati di smartphone Samsung. Microsoft e Samsung, infatti, dallo scorso agosto collaborano allo sviluppo di questa app per collegare il più possibile i telefoni Android con i computer Windows.

Windows 10 build 19608: novità per la ricerca

La novità relativa alla casella di ricerca, che Microsoft ha inserito nella build 19608 di Windows 10, permette agli utenti di associare facilmente un determinato tipo di file ad una app predefinita per aprirli. Scegliere l’app predefinita per un tipo di file, oggi, su Windows 10 è ancora una procedura abbastanza scomoda e macchinosa. Con questa nuova funzionalità l’utente può cercare direttamente un’estensione file e vedere a quale programma è associata. In questo modo può decidere di cambiare immediatamente il programma con un’altra app.

Windows 10 build 19608: novità per gli smartphone

Con la build 19608 di Windows 10, poi, arriva una funzionalità utilissima che potrebbe far fare il tanto atteso salto di qualità all’app Il Mio Telefono disponibile per il sistema operativo di Microsoft: la possibilità di trascinare file dal computer al telefono, e viceversa. Al momento questa funzionalità è disponibile solo se telefono e computer sono connessi alla stessa rete Wi-Fi e solo se il telefono è un Samsung Galaxy con installata l’app Collegamento a Windows. Ci sono ancora dei problemi di gioventù, come l’impossibilità di iniziare un secondo trasferimento di file se il primo non è concluso, che lasciano pensare che sia necessario sviluppare meglio questa funzione prima di rilasciarla al grande pubblico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963