Libero
sundbar xiaomi Fonte foto: Xiaomi
SMART EVOLUTION

Xiaomi sta per lanciare una soundbar da 430 W

Xiaomi lancerà a breve la prima soundbar pensata per i mercati globali. Avrà una potenza audio davvero ragguardevole, ben 430 watt

Xiaomi è notoriamente un’azienda impegnata su più fronti. Produce smartphone e tablet, e principalmente la si conosce per questo, ma produce anche molto altro, dalle Smart TV ai monopattini elettrici, passando per i bollitori e tra qualche tempo anche auto elettriche. Insomma, realizza di tutto, e a breve la vedremo impegnata anche nel segmento delle soundbar.

Non è una novità per Xiaomi, che in passato ha già prodotto qualche dispositivo per aumentare il coinvolgimento mentre si guarda un film o una serie TV, solo che dalle nostre parti non ne era mai arrivato uno. Prima d’ora: sì perché l’azienda cinese ha appena annunciato la soundbar Xiaomi Soundbar 3.1, che sarà la prima ad arrivare nei mercati globali, Europa, quindi, inclusa. E arriva con una specifica stupefacente in particolare: raggiungerà i 430 watt di potenza, quindi dovrebbe essere un dispositivo di fascia alta che si adatterà alla grande anche agli ambienti più grandi. Ecco le specifiche comunicate dall’azienda.

Xiaomi Soundbar, com’è fatta

La soundbar Xiaomi promette prestazioni audio da riferimento. La potenza è impressionante: con 430 watt qualsiasi stanza può potenzialmente diventare una sala cinema, e ci si può godere al meglio qualsiasi tipo di contenuto. Come tutti gli altri prodotti Xiaomi, anche la soundbar ha una spiccata propensione smart, ad “andare incontro" all’utente semplificando le operazioni.

Così ha un sensore NFC sulla superficie che in pochi istanti consente di interfacciare lo smartphone, senza dover effettuare operazioni o passaggi potenzialmente complicati a chi, magari, non è particolarmente in sintonia con la tecnologia: basta avvicinare il retro dello smartphone alla soundbar e il gioco è fatto, i due dispositivi vengono accoppiati in modo da poter ascoltare attraverso la soundbar quel che viene riprodotto dallo smartphone.

Semplice, come il LED sulla superficie che mostra l’operatività della soundbar Xiaomi. Ci sono poi i pulsanti di accensione e spegnimento e di regolazione del volume, oltre ai toggle per la connessione. Sul fronte delle specifiche audio, oltre alla “rumorosa" caratteristica dei 430 watt di potenza a cui si arriva con il contributo del subwoofer wireless, ci sono il supporto al Dolby e al DTS Virtual:X.

Xiaomi ha tenuto per sé altri dettagli come la dotazione in termini di ingressi e uscite o la versione del Bluetooth, ma dovrebbero esserci l’HDMI Arc, un ingresso per il jack audio da 3,5 mm e una porta ottica, insieme alla possibilità di montarla a parete.

Xiaomi Soundbar, quando arriva

Non è la prima volta che Xiaomi si cimenta nel segmento delle soundbar: in passato ne sono state prodotte di altre, vendute però in mercati selezionati come quello cinese o quello indiano. Quella appena presentata sarà la prima commercializzata in tutto il mondo, quindi si tratta di un passaggio molto importante per l’azienda cinese, che tuttavia non ha ancora comunicato i dettagli.

Nei prossimi giorni o nelle prossime settimane emergeranno tutte le informazioni relative alla commercializzazione, in particolare disponibilità e prezzo. La sensazione, comunque, è che i tempi per vederla in Europa possano essere brevi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963