scheda sim Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Abbonamenti attivati di nascosto agli utenti: il rimborso è automatico

TIM e Wind hanno attivato una procedura automatica per il rimborso dei servizi a pagamento non richiesti. Come funziona

31 Ottobre 2019 - TIM e Wind hanno avviato una procedura per il rimborso automatico di servizi VAS (value-added service) attivati in modo fraudolento da società di terze parti sulla scheda SIM di alcuni utenti. La procedura è partita dopo la segnalazione da parte dei clienti delle due compagnie telefoniche che si sono ritrovati attivi servizi ad abbonamento non richiesti su numeri di telefono utilizzati non per uso “normale”.

Infatti, le schede dove sono stati attivati servizi a valore aggiunto (per intenderci gli abbonamenti premium mensile che scalano dal proprio credito un tot di euro al mese per ricevere contenuti multimediali – oroscopo, canzoni, immagini) non sono utilizzate per chiamare, ma solo per dare connettività a dispositivi intelligenti, come ad esempio quelli pensati per la smart home. Di solito su questa tipologia di scheda SIM dovrebbe essere impossibile attivare abbonamenti premium, ma un’azienda di terze parti specializzata in questo tipo di “truffe” è riuscita ad aggirare il blocco.

I due operatori telefonici hanno deciso di rimborsare automaticamente gli utenti a cui sono state sottratte delle somme illecitamente e TIM ha anche avviato un’indagine interna per capire cosa non ha funzionato.

Come disattivare servizi a pagamento con TIM

I clienti TIM hanno diversi strumenti a propria disposizione per richiedere il rimborso nel caso in cui venga attivato un servizio ad abbonamento non richiesto. Si può chiamare il Call Center Unico al numero verde 800.44.22.99; inviare un SMS gratuito al 119 con scritto “reclamo servizi VAS non richiesti”; oppure chiamare il 119. Per disattivare i servizi VAS si può utilizzare anche la propria area personale My Tim Mobile.

Per prevenire qualsiasi tipo di problema si può richiedere il blocco dei servizi a pagamento. Basta chiamare l’assistenza clienti TIM e chiedere all’operatore il barring SMS TIM. La richiesta è gratuita e nel giro di pochi minuti non ci si dovrà più preoccupare dell’attivazione truffaldina degli abbonamenti non richiesti.

Come disattivare servizi a pagamento con Wind

Anche Wind offre ai propri clienti una procedura molto semplice per bloccare, disattivare e chiedere il rimborso dei servizi VAS.

Per il barring SMS basta chiamare il 155 e chiedere all’operatore di attivarlo, in modo da essere al riparo da qualsiasi problema futuro. Se, invece, siamo stati vittime dell’attivazione di un abbonamento non richiesto possiamo chiedere il rimborso chiamando il 155 oppure il numero verde AGCOM 800.44.22.99.

Per disattivare i servizi VAS possiamo telefonare allo stesso numero dell’AGCOM, accedere all’Area Clienti Wind oppure inviare un SMS al numero 48048.

Come disattivare servizi VAS con AGCOM

Per disabilitare i servizi a pagamento non richiesti in pochi secondi si può utilizzare il numero verde dell’AGCOM 800.44.22.99. Seguendo le istruzioni della voce registrata si disattiverà l’abbonamento in pochi secondi. E poi si potrà richiedere di parlare anche con un consulente del proprio operatore telefonico.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963