Windows 10 Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
TECH NEWS

Aggiornamento Windows 10, nuovi problemi con driver Intel e iCloud

L'aggiornamento di ottobre 2018 di Windows 10 continua a far registrare malfunzionamenti. Questa volta colpiti gli utenti con GPU Intel o che usano iCloud

26 Novembre 2018 - Ancora problemi per Windows 10 dopo l’October Update, decisamente uno degli aggiornamenti del sistema operativo di Microsoft più sfortunati degli ultimi anni: questa volta a non funzionare sono alcuni driver per componenti Intel (di nuovo, è un problema diverso da quello già riscontrato nelle settimane scorse) e alcune funzionalità di iCloud.

Se nei giorni passati a causare dei problemi era la gestione dei dischi di rete (impossibile accedervi, nonostante l’utente non avesse cambiato alcuna impostazione) e le schede video di ATI, in questo round i grattacapi sono causati dai driver Intel. La release 1809 di Windows 10, quindi, non è ancora disponibile per tutti i PC. L’update 1809 del sistema operativo di Microsoft è stato più volte rimandato e “ritirato”, per poi essere nuovamente pubblicato e nuovamente ritirato, come nel caso di questi ultimi bug. Si chiama October Update, ma in realtà è uscito a novembre 2018 e, probabilmente, era meglio aspettare ancora.

Driver Intel incompatibili con Windows 10 dopo l’aggiornamento

L’ultimo bug con i driver Intel riguarda la sezione grafica: in alcune configurazioni con gli speaker audio integrati nel display, se nel PC sono installati i driver grafici Intel 24.20.100.6344 o 24.20.100.6345, l’audio non funziona. Microsoft spiega così il problema: “Intel ha rilasciato inavvertitamente agli OEM due versioni del suo driver grafico (versioni 24.20.100.6344 e 24.20.100.6345) che accedevano accidentalmente a funzionalità non supportate in Windows. Dopo l’aggiornamento a Windows 10, versione 1809, la riproduzione audio da un monitor o una televisione collegata al PC tramite HDMI, USB-C o DisplayPort potrebbe non funzionare correttamente sui dispositivi dotati di questi driver. (Questo è un problema diverso dagli altri problemi con Intel)”. Di conseguenza Microsoft ha disabilitato l’update per i PC su cui è installato uno dei due driver Intel appena citati.

iCloud non accessibile su Windows 10 dopo aggiornamento

Ma non è l’unico bug, c’è anche quello che riguarda iCloud, i servizi di archiviazione remota di Apple: chi ha installato la versione 7.7.0.27 di iCloud per Windows riporta numerosi errori dopo l’update a Win 10 1809, come la difficoltà di aggiornare e sincronizzare gli album condivisi, mentre chi prova a installare iCloud dopo aver aggiornato Windows non ci riesce proprio perché un messaggio blocca l’installazione informando l’utente dell’incompatibilità tra questa versione di iCloud e questa versione di Windows 10. Di conseguenza Microsoft ha dovuto bloccare l’aggiornamento anche per questi utenti.

E questi sono solo gli ultimi errori, prima ce n’erano stati altri. Ad esempio, l’incompatibilità con i software OfficeScan e Worry-Free Business Security di Trend Micro o con determinate GPU AMD. Ancor prima (e ancor più grave) subito dopo il lancio dell’update 1809 alcuni utenti hanno segnalato uun grosso difetto di OnDrive che portava alla cancellazione accidentale di file personali come documenti, foto e brani musicali.