iPhone X scarico Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Batterie smartphone 2018, quale dura di più?

L'autonomia degli smartphone è uno dei fattori fondamentali da tenere in considerazione prima di scegliere il telefonino da acquistare. Ecco come scegliere

2 Novembre 2018 - La durata delle batterie è uno dei fattori che maggiormente incide nella scelta di quale smartphone comprare. Quando arriva il momento di cambiare dispositivo, infatti, moltissimi utenti spulciano le schede tecniche alla ricerca di dati sulla capienza della batteria e leggono recensioni su recensioni per scoprire test di durata e autonomia degli smartphone.

Uno degli ultimi è stato realizzato dal Washington Post e, a sorpresa, ha scoperto che le batterie degli smartphone usciti in questi mesi hanno una durata media inferiore ai dispositivi di qualche anno fa. Un dato che, di primo acchito, potrebbe anche sorprendere vista la continua “rincorsa” a batterie sempre più capienti. Le batterie, però, non sono l’unico componente a esser “cresciuto” all’interno degli smartphone di ultimissima generazione: al loro interno trovano spazio SoC e acceleratori grafici sempre più potenti (ed esigenti, da un punto di vista elettrico) e, soprattutto, montano display OLED con risoluzioni sempre maggiori e con pannelli sempre più luminosi. La somma di questi fattori si traduce in un maggior dispendio elettrico, che porta le batterie a durare inevitabilmente di meno.

Le misure non sono tutto

Dai test condotti dai giornalisti del quotidiano statunitense emerge come le misure non sono tutto, quando si parla di autonomia degli smartphone. La capienza degli accumulatori, infatti, è nettamente aumentata rispetto al passato, ma gli smartphone tendono a “spegnersi” prima a parità di utilizzo. Così, anche se Huawei e Samsung hanno superato la soglia dei 4.000 mAh (il Mate 20 Pro ha una batteria da 4.200 mAh, mentre il Galaxy Note 9 arriva a 4.000 mAh), l’autonomia media dei loro dispositivi è leggermente inferiore rispetto agli stessi modelli usciti negli anni precedenti. Appare in controtendenza Apple: le batterie degli iPhone Xs e iPhone Xs Max sono leggermente più piccole rispetto all’iPhone X, ma anche in questo caso l’autonomia è in calo.

Quale batteria dura di più?

Se cercate uno smartphone dalla grande autonomia, il dispositivo da acquistare nel 2018 è l’iPhone Xr. Il melafonino economico, infatti, garantisce una maggiore autonomia rispetto ai suoi fratelli maggiori (12 ore e 25 minuti contro le 10 ore dello Xs Max e le 9 ore dello Xs) perché monta un pannello LCD con risoluzione inferiore e, quindi, meno “esoso” da un punto di vista energetico. Al secondo posto tra gli smartphone con maggiore autonomia troviamo il Galaxy Note 9 (12 ore tonde tonde) seguito dall’iPhone 8 Plus (10 ore e 10 minuti). Performance discrete anche per il Pixel 3XL di Google, quarto in graduatoria con un’autonomia di 10 ore e 7 minuti.