call of duty warzone Fonte foto: Call of Duty
VIDEOGIOCHI

Call of Duty: Warzone e Modern Warfare, Stagione 4 rimandata: ecco il perché

La Stagione 4 di Call of Duty: Modern Warfare e di Call of Duty: Warzone è stata rimandata a data da destinarsi.

Per il 3 giugno era previsto il rilascio della Stagione 4 di Call of Duty: Warzone e di Call of Duty: Modern Warfare e la Stagione 7 di Call of Duty: Mobile, ma Activision e Infinity Ward hanno deciso di rimandarla a causa della situazione che stanno vivendo gli Stati Uniti. L’annuncio è arrivato dalla stessa Activision con un post pubblicato sui propri account social.

La situazione negli Stati Uniti è troppo tesa e complicata, con rivolte che stanno coinvolgendo la maggior parte delle città. La software house ha deciso che non è il momento adatto per pensare ai videogame, ma, come si legge nel post, è “il periodo per parlare di equità e di giustizia“. Non è stata rivelata la data del nuovo rilascio: Activision aspetterà che la situazione negli USA si calmi un po’ per dar avvio al grande evento che aveva in programma per la Stagione 4 di Call of Duty: Warzone.

Stagione 4 Call of Duty: Warzone rimandata

Era tutto pronto per la Stagione 4 di Call of Duty: Warzone, ma gli utenti dovranno aspettare ancora un po’. Activision ha rimandato l’inizio della stagione a data da destinarsi a causa delle rivolte che stanno infiammando gli Stati Uniti.

La Stagione 4 era molto attesa, soprattutto dagli utenti di Call of Duty: Warzone. Da settimane si parla dello scoppio della bomba nucleare che dovrebbe portare a grandi cambiamenti nella mappa, con l’arrivo di nuovi mezzi e di nuovi personaggi. Anche il Battle Pass è stato rimandato a data da destinarsi, insieme a tutti gli oggetti e le armi pensate per la nuova Stagione.

Quando inizierà la Stagione 4 di Call of Duty: Warzone

Non si conosce la nuova data per la Stagione 4 di Call of Duty: Warzone e di Call of Duty: Modern Warfare. Activision aspetterà l’evolversi della situazione e nei prossimi giorni ne sapremo di più. C’è da sottolineare, però, che Activision non è stata l’unica a rimandare un evento: lo stesso ha fatto Sony con la presentazione della PS5 e Google con Android 11. Tutti gli eventi sono stati rimandati a data da destinarsi.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963