chrome computer Fonte foto: Sam Kresslein / Shutterstock.com
APP

Chrome consuma troppa RAM? Arriva la soluzione di Windows 10

Una nuova tecnologia di Windows 10 promette di diminuire del 30% l'impatto di Chrome sulla RAM: ecco quando arriva

Il rilascio di Windows 10 May Update 2020 prima e di June 2020 Security Update dopo ha portato molti problemi al sistema operativo per PC. Stampanti e periferiche non riconosciute più dal PC, incompatibilità con alcuni driver della scheda video, riavvii improvvisi del computer. A tutti questi malfunzionamenti Microsoft sta cercando di trovare una soluzione e in alcuni casi l’ha già trovata, come testimonia l’aggiornamento ad hoc rilasciato per il bug delle stampanti.

Il May Update 2020, però, ha portato con sé anche novità interessanti e soprattutto molto utili. E che migliorano non solo il computer e i programmi di Microsoft, ma anche quelli dei concorrenti. L’esempio più palese riguarda Chrome: il browser sviluppato da Google impatta pesantemente sulla memoria RAM del PC, soprattutto se si hanno molte tab aperte. Chromium, l’architettura su cui si basa Chrome, è utilizzata anche dalla nuova versione di Edge, il browser presente di default su Windows 10. E i tecnici di Microsoft hanno implementato una una funzionalità sul sistema operativo in grado di diminuire del quasi 30% l’impatto del browser sulla memoria RAM.

Windows 10, la nuova funzione che rende il PC più veloce

Si chiama Segment Heap ed è il nuovo sistema di gestione della memoria implementato da Microsoft su Windows 10 con l’aggiornamento di maggio. Si tratta di una tecnologia avanzata che permette di ottimizzare l’uso della RAM da parte di ogni programma installato sul PC. Inizialmente doveva arrivare solo per le app UWP, ma alla fine Microsoft ha deciso di renderla disponibile per tutti.

Segment Heap è già utilizzata da Edge e le performance del browser sono migliorate enormemente: i tecnici stimano che il browser occupi il 27% in meno di memoria RAM del PC. Ciò vuol dire che anche un PC con 8GB di RAM può funzionare molto bene e aprire i programmi molto velocemente. Negli ultimi anni, infatti, la gestione della memoria da parte di Chrome è peggiorata: basta avere una decina di tab aperte per occupare oltre il 50% della RAM, andando a inficiare le prestazioni del computer.

Quando arriva la nuova tecnologia su Chrome

Per il momento Segment Heap è disponibile solamente su Edge, ma arriverà anche su Chrome, come confermato dai tecnici di Google, ma ci vorrà del tempo: i test sono appena iniziati. Gli ingegneri di Big G assicurano che con il nuovo sistema verranno risparmiate centinaia di megabyte di memoria, ma per la nuova versione di Chrome con Segment Heap bisognerà aspettare per evitare qualsiasi problema di funzionamento.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963