Libero
HOW TO

Come cancellare app Android che non usi

Cancellare app non utilizzate in Android è molto semplice: per gestire lo spazio di archiviazione è possibile utilizzare l'app Files by Google

blocco accesso app android Fonte foto: PixieMe / Shutterstock.com

È facile riempire la memoria di uno smartphone Android, soprattutto quando si installano molte app che, fin troppo spesso, finiscono per essere utilizzate poco o nulla. Per gestire meglio lo spazio di archiviazione a propria disposizione è possibile cancellare le app non utilizzate, liberando la memoria e migliorando anche le prestazioni del proprio dispositivo.

Un altro modo per “fare spazio” all’interno del proprio smartphone è rappresentato dalla possibilità di cancellare tutti i file scaricati. Da notare, inoltre, che per cancellare tutte le app e i dati inclusi nella memoria interna dello smartphone è necessario effettuare il ripristino alle condizioni di fabbrica. Quest’operazione può avvenire andando a formattare lo smartphone.

Vediamo, qui di seguito, come cancellare le app Android non utilizzate dallo smartphone.

Quando e perché cancellare le app

Cancellare le app è necessario in varie situazioni: l’obiettivo principale è liberare la memoria interna dello smartphone, garantendo così un funzionamento migliore a tutto il sistema operativo. Può essere utile fare una pulizia periodica delle app, eliminando quelle non utilizzate, per evitare di avere troppe app installate e ridurre l’accesso ai propri dati da parte di terze parti. In linea di massima, è consigliabile fare un controllo mensile delle app, eliminando periodicamente quelle non utilizzate che poi potranno essere installate nuovamente, in caso di necessità, dal Play Store.

Come individuare le app meno usate

Per gestire al meglio lo spazio di archiviazione dello smartphone Android, andando poi a cancellare le app non utilizzate, è possibile affidarsi a un’app di gestione file. Sul Play Store sono disponibili diverse app di questo tipo. Il consiglio, però, è di affidarsi a Files, un’app realizzata da Google e, in genere, pre-installata su tutti gli smartphone Android (in caso contrario, può sempre essere scaricata dal Play Store).

Quest’app consente di gestire, nei minimi dettagli, la memoria del proprio dispositivo, liberando spazio grazie alla possibilità di individuare ed eliminare app non utilizzate. Alcuni produttori installano un’app simile a Files (in genere chiamata Gestione File) che può essere utilizzata in alternativa all’app fornita da Google per tenere in ordine il proprio smartphone.

Di seguito andremo a descrivere la procedura da seguire per cancellare app non utilizzate con Files in quanto quest’applicazione è disponibile per tutti gli smartphone Android. Naturalmente, è sempre possibile ricorrere a un’altra app per lo stesso scopo. Tra le principali alternative disponibili sul Play Store troviamo RS File Manager e Cx Files Explorer.

Come usare Files

Utilizzare Files è semplicissimo: una volta aperta l’app è necessario individuare la sezione Categoria dove è presente la voce App, con un’indicazione relativa allo spazio occupato da tutte le applicazioni installate nello smartphone. Dopo aver premuto su questa voce, in pochi istanti, si accederà a un elenco delle app disponibili.

Premendo sul tab App inutilizzate, posizionato nella parte alta della schermata, è possibile visualizzare un elenco di app installate sullo smartphone ma utilizzate solo raramente. Per ogni app viene indicata sia la data di ultimo utilizzo che lo spazio occupato all’interno della memoria del dispositivo.

download-files

Da notare che Files consente anche l’accesso a tutte le cartelle della memoria interna dello smartphone. Basta scorrere verso il basso fino a individuare la sezione Dispositivi di archiviazione e poi scegliere Memoria interna.  Qui è possibile trovare anche la memoria microSD (se installata) oltre che gestire lo spazio di archiviazione di Google Drive. 

Come cancellare le app meno usate

Per cancellare un’app non utilizzata basta premerci sopra e poi scegliere Disinstalla. In questo modo è possibile fare una vera e propria “pulizia”, andando a eliminare tutto il software che occupa la memoria senza essere effettivamente utilizzato. La disinstallazione dell’applicazione richiederà pochi secondi e andrà a liberare immediatamente lo spazio precedentemente occupato dall’app.

È importante sottolineare che la cancellazione dell’app potrebbe non eliminare tutti i dati (potrebbero esserci file scaricati dall’app ancora nella memoria; utilizzando Files sarà possibile cancellarli manualmente verificandone la presenza in cartelle come Download e Documenti).

Da notare, inoltre, che la cancellazione dell’app non comporta l’eliminazione dell’account. Ad esempio, la disinstallazione dell’app di Facebook non avrà effetti sull’account attivo sul social network ma andrà solo a liberare la memoria interna dello smartphone, rimuovendo l’applicazione che, come sottolineato in precedenza, potrà sempre essere installata nuovamente. In questo caso, basterà effettuare nuovamente il login per utilizzare il proprio account.