motori-di-ricerca Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
HOW TO

Come cercare con lo smartphone, senza usare la tastiera

Se non si riesce a effettuare una ricerca con la tastiera, con lo smartphone si può utilizzare la propria voce o delle immagini

I motori di ricerca hanno cambiato la nostra vita. Se abbiamo un dubbio andiamo su uno dei tanti motori di ricerca disponibili, inseriamo la nostra domanda e immediatamente ci viene fornita una risposta che nella maggior parte dei casi fa svanire i nostri dubbi. E con l’arrivo degli smartphone, il numero di ricerche quotidiane è aumentato esponenzialmente.

La maggior parte delle persone oramai utilizza il proprio telefonino come se fosse un computer: controlla la posta elettronica, naviga su Internet, utilizza i social network e soprattutto effettua ricerche tramite i motori. Con la tastiera bastano pochissimi secondi per effettuare la propria richiesta e ricevere una risposta dal motore di ricerca. Gli smartphone Android, hanno addirittura un widget sullo schermo che permette di interagire direttamente con il servizio Google Search. Ma purtroppo non sempre è possibile utilizzare la tastiera dello smartphone per fare una ricerca.

Ad esempio, se stiamo guidando, difficilmente possiamo fare una ricerca con la tastiera. In casi del genere la propria voce può essere un ottimo aiutante. Inoltre, la ricerca testuale non sempre mostra i risultati che vorremmo. Ed è per questo che possiamo usare la ricerca per immagini. Alcune applicazioni permettono di scattare delle immagini ai monumenti e forniscono tutte le informazioni del caso.

Comandi vocali

Per effettuare una ricerca vocale con lo smartphone basta chiedere l’aiuto degli assistenti vocali. L’intelligenza artificiale è pronta ad aiutare l’utente in qualsiasi momento e utilizza i miliardi di informazioni presenti nei server per migliorare le risposte alle domande delle persone. Sugli smartphone Android è possibile chiedere aiuto a Google Now e Google Assistant, mentre sugli iPhone è presente Siri. Per effettuare una ricerca vocale su Android basta dire “Ehi Google” e poi porre la richiesta, mentre sull’iPhone le parole magiche sono “Ehi Siri” seguite dalla domanda. Google Now rimanda direttamente alle pagine del motore di ricerca di Mountain View, mentre Siri utilizza le informazioni presenti all’interno del proprio database.

Ricerca audio

Per scoprire il nome di una canzone molto spesso si scrivono le parole del ritornello sui motori di ricerca e si spera che la richiesta venga esaudita. Ma senza dover utilizzare la tastiera, esiste un metodo alternativo molto più efficace per scoprire il nome di una canzone: Shazam. L’applicazione oramai è famosa in tutto il mondo e riconosce un brano ascoltando pochissime note. Il funzionamento è estremamente semplice: si lancia l’applicazione, si fa partire l’ascolto e quando Shazam riconosce il brano lo mostra sullo schermo.

Le immagini dei monumenti

Quando si è in viaggio si visitano i principali monumenti di una città: le chiese, le statue, le piazze e i palazzi storici. Purtroppo non sempre si conosce la lingua del posto e non si riesce a capire i cartelli informativi. Ma lo smartphone può venire in nostro aiuto per effettuare una ricerca senza dover utilizzare la tastiera. Come? Molto semplice, utilizzando alcune applicazioni che sfruttano la realtà aumentata e forniscono tutte le informazioni del caso agli utenti. Il funzionamento è molto semplice: basta attivare la fotocamera dello smartphone e inquadrare una statua o un palazzo e sullo schermo apparirà una scheda con le principali informazioni.

Contenuti sponsorizzati