Libero
instagram teenager Fonte foto: Shutterstock

Come funziona il nuovo Parental Control di Instagram e quando arriva

Finalmente sta arrivando su Instagram la possibilità, per i genitori, di controllare parte dell'attività dei propri figli su Instagram: il nuovo Parental Control è un compromesso tra efficacia e privacy

Controllare le attività dei figli online finché sono bambini e adolescenti è tra le regole a cui tengono maggiormente i genitori nell’ambito del loro progetto educativo. Nessuna invasione della Privacy, ma un sostegno che aiuti i più giovani a evitare le frequenti trappole in cui possono inciampare frequentando i social, come cyberbullismo o revengeporn.

In questa direzione, ossia del supporto educativo per genitori e dell’attività di Parental Control, si muove il progetto Family Center di Meta che aiuta le mamme e i papà a supervisionare con discrezione gli account dei loro figli a partire da Instagram. In pratica il Family Center consiste in un’unica postazione virtuale attraverso cui gestire tutte le esperienze dei propri figli sulle piattaforme Meta. Per ora il progetto inizia dal social Instagram il più amato dagli adolescenti, ma se i risultati (e soprattutto il tasso di adozione) lo suggeriranno potrebbe essere allargato anche a Facebook (dove però, ormai, gli adolescenti non ci sono quasi più).

Family Center come hub educativo

Il Family Center è progettato per essere una console di gestione delle attività dei figli ma anche come hub educativo. In pratica i genitori possono accedere alle risorse di esperti come articoli, video e suggerimenti utili su come parlare con gli adolescenti dei social media. O scoprire i tutorial per usare gli strumenti di monitoraggio dell’attività dei loro figli.

Come attivare il parental control su Instagram

Per attivare il monitoraggio sulle attività di controllo è necessario che l’adolescente autorizzi la supervisione dei genitori, per ora nell’app sui dispositivi mobili. L’opzione da desktop sarà aggiunta a Giugno.

I nuovi strumenti di monitoraggio, per ora, sono stati attivati negli Stati Uniti. Ma presto, come annunciato, saranno rilasciati anche per altri Paesi. Dal Family Hub al momento è possibile visualizzare quanto tempo i figli trascorrono su Instagram e impostare limiti di accesso.

Si può, inoltre, impostare una notifica per sapere quando i figli condividono una segnalazione. Infine, è possibile ricevere aggiornamenti sugli account che seguono o che sono seguiti dai figli.

Parental control anche su Quest

La supervisione dei genitori sarà implementata nei prossimi mesi anche per le attività in VR (Virtual reality), ossia sui visori Quest, a partire da Aprile. Ciò consentirà ai genitori di impedire agli adolescenti di età superiore ai 13 anni di accedere a esperienze che ritengono non appropriate all’età utilizzando un modello di autorizzazione allo sblocco dell’App.

Presto sarà lanciata, inoltre, anche una dashboard per i genitori, che ospiterà una suite di strumenti di supervisione che si collegheranno all’account dell’adolescente in base al consenso di entrambe le parti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963