problemi wifi Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come migliorare la qualità del Wi-Fi a casa

Il Wi-Fi non sempre garantisce velocità elevate e le cause possono essere diverse. Ecco cosa fare se il Wi-Fi è lento

Chi lavora da casa, o vuole semplicemente navigare su Internet e guardare un film in streaming, potrebbe trovarsi di fronte a due fastidiosi problemi: il primo è quello di avere una connessione Wi-Fi non molto performante, il secondo è quello di perdere la connessione in alcune stanze della casa troppo lontane dal router.

È possibile risolvere entrambi i problemi, ma bisogna prima diagnosticare le cause per capire cosa fare per migliorare la qualità del Wi-Fi. Innanzitutto, infatti, non è assolutamente detto che se la connessione è lenta sia colpa del Wi-Fi: la lentezza potrebbe dipendere dal router, oppure dal nostro Internet Service Provider. La prima cosa da fare, quindi, è collegarsi al router con un cavetto di rete e lanciare uno speed test della connessione (su Internet se ne trovano a centinaia). Poi dobbiamo ripetere il test staccando il cavetto e collegandoci da Wi-Fi. Se quando siamo connessi con il cavetto Lan la velocità è molto più alta, allora abbiamo realmente un problema al Wi-Fi. Ecco come risolverlo.

Come aumentare le prestazioni del Wi-Fi

Per aumentare le prestazioni della rete Wi-Fi possiamo innanzitutto avvicinarci al router: se la situazione migliora allora è più un problema di portata che di velocità vera e propria. Poi possiamo provare a cercare eventuali apparecchiature che potrebbero generare interferenze al segnale Wi-Fi, come i forni a microonde. Infine, possiamo provare a cambiare il canale radio usato dal router per trasmettere con ogni dispositivo connesso: troppi dispositivi su pochi canali generano congestione e stroncano le prestazioni del Wi-Fi.

Nella stessa ottica va la scelta di dividere i dispositivi tra quelli che usano la frequenza di 2,4 GHz e quelli che usano la frequenza di 5 GHz: la prima frequenza ha una portata maggiore ma prestazioni inferiori della seconda, quindi se abbiamo necessità di molta banda dati possiamo provare a impostare la comunicazione solo in 5 GHz. Ma ci dovremo avvicinare al router.

Come aumentare la portata del Wi-Fi

Il secondo grande problema delle reti Wi-Fi domestiche è quello della portata del segnale: spesso ci sono reti domestiche che proprio non riescono ad arrivare a quella stanza in fondo al corridoio, oppure non riescono a superare un grosso muro. Il primo tentativo da fare, se è possibile, è quello di spostare il router e metterlo un po’ più al centro della casa per accorciare la distanza tra il router e le stanze più lontane. Poi dobbiamo stare attenti a mobili e muri che potrebbero bloccare il segnale. In linea generale, la regola d’oro è sempre la stessa: non più di due stanze, non più di due muri. Altrimenti il segnale non arriverà.

Una valida alternativa è acquistare un Wi-Fi extender. Si tratta di dispositivi che si collegano alla presa della corrente e che estendono la potenza del router, permettendo di coprire anche le stanze più lontane. Il prezzo è tutto sommato contenuto: se ne trovano anche a poche decine di euro

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963