sengale-wifi Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come misurare la potenza del segnale Wi-Fi

All'interno della nostra casa non tutte le stanze hanno un'ottima ricezione del segnale Wi-Fi. Ecco come monitorare la potenza di connessione in pochi click

6 Ottobre 2017 - A tutti è capitato di litigare con la connessione Wi-Fi di casa. Il segnale diventa più debole sempre quando dobbiamo guardare un film o quando stiamo creando un documento di lavoro. Per migliorare la ricezione dei vari dispositivi collegati il primo passo da fare è quello di misurare la potenza del segnale del Wi-Fi.

Esistono vari metodi per controllare la qualità del segnale Wi-Fi della nostra abitazione. Non tutti però offrono gli stessi risultati e servizi che effettuano lo stesso controllo possono anche mostrare dei risultati differenti. Questo è dovuto dal sistema usato per la misurazione della larghezza di banda. Il consiglio è quello di effettuare più di un test sulla potenza di segnale del Wi-Fi di casa prima di prendere delle decisioni drastiche e non sempre necessarie.

Usare il computer

Diversi PC, e tra questi quelli con sistema operativo Windows 10, forniscono dei programmi preinstallati per verificare la qualità e la potenza del segnale Wi-Fi. Si tratta del metodo più rapido per capire l’efficienza della nostra connessione di casa. Se guardiamo sul desktop, in basso a destra, troveremo l’icona del Wi-Fi: generalmente ha dalle tre alle cinque barre. Se sono tutte illuminate significa che la potenza del nostro segnale Wi-Fi è ottima, se sono tutte spente significa che la navigazione sarà molto lenta o completamente assente. Le stesse informazioni possiamo monitorarle anche dal panello di controllo entrando nella sezione Rete e Internet e cliccando poi su Connessioni di rete.

Usare lo smartphone

Lo stesso sistema identificativo della qualità del segnale lo troviamo anche su smartphone e tablet. Basta prendere il telefono e controllare le tacchete indicate nell’icona della connessione Wi-Fi (generalmente posta in alto nello schermo del dispositivo) per renderci conto della qualità della connessione. Per avere invece dei dati più approfonditi sulla connessione possiamo andare su Impostazioni e poi su Wi-Fi, o Rete a seconda dello smartphone che possediamo. Oppure potremo scaricare un’app specifica come Wi-Fi Analyzer che ci offre dei risultati molto dettagliati sulla nostra connessione.

Usare un Wi-Fi Locator

Se cerchiamo continuamente delle connessioni anche fuori da casa potremo utilizzare un piccolo dispositivo portatile che vada alla ricerca di connessioni Wi-Fi. Si tratta di un Wi-Fi Locator, un device simile a un portachiavi che quando intercetta una connessione ci avvisa della qualità del suo segnale grazie a dei LED luminosi. Il colore verde significa segnale ottimo mentre il rosso indentifica una connessione debole.

Contenuti sponsorizzati