iphone cache Fonte foto: Rohane Hamilton / Shutterstock.com
HOW TO

Come ottenere memoria extra sull'iPhone

Liberare la memoria dell'iPhone è necessario per non rallentare troppo lo smartphone. Ecco alcuni trucchi e consigli per decidere quale file cancellare

Quando acquistiamo un nuovo iPhone o iPad la prima cosa che notiamo è che, rispetto al precedente, ha un sacco di spazio di archiviazione in più. La tecnologia si evolve e ogni modello offre sempre più memoria per installare applicazioni e archiviare file di ogni tipo, foto e soprattutto video.

Dopo qualche mese, però, l’entusiasmo iniziale sparisce perché iniziamo a fare i conti con uno spazio di archiviazione che è sempre più ristretto. E’ il frutto dei nostri comportamenti precedenti, di quando pensavamo che la memoria dell’iPhone non sarebbe finita mai. E, invece, sta per finire perché neanche gli iPhone sfuggono alla regola d’oro di tutti gli smartphone: più li usi, più si riempiono di file che spesso sono poco più che spazzatura. Per questo è necessario a volte fare pulizia, ma di cosa? Quali file cancellare per primi? Innanzitutto bisogna capire quali file stanno consumando più memoria, andando su Impostazioni > Generali > Spazio libero e guardando il grafico dello spazio occupato. E’ diviso per colori, quindi sapremo subito se a rubare spazio sono le app, le foto o altri file.

Cancellare le app inutili su iPhone

Se le app occupano troppa memoria sull’iPhone dobbiamo disinstallare quelle inutili per liberare spazio d’archiviazione prezioso. Andando su Impostazioni > Generali > Spazio libero possiamo selezionare una singola app e decidere tra due opzioni: “Disistalla app” o “Elimina app“. Nel primo caso viene eliminata l’applicazione, ma restano i file da essa generati nel tempo. Nel secondo caso vengono eliminati sia l’app che i relativi file. E’ anche possibile attivare l’opzione “Rimuovi le app inutilizzate“, lasciando scegliere direttamente all’iPhone quali app cancellare in base al nostro reale utilizzo delle stesse. Infine, a partire da iOS 10 è possibile anche eliminare le app preinstallate da Apple.

Spostare in Cloud foto e video

Foto e video occupano moltissimo spazio di archiviazione anche sugli iPhone. Specialmente le foto HDR e i video in alta risoluzione e con molti frame per secondo. Per risolvere questo problema possiamo spostarle sul cloud, sui server di iCloud, andando su Impostazioni > [il tuo nome] > iCloud > Foto e poi attivando “Foto di iCloud“. Il dispositivo inizierà a caricare sui server di Apple tutti i nostri file multimediali e, quando avrà finito, però, resterà una copia di ogni file sul nostro iPhone. Per eliminare anche quella dobbiamo attivare anche l’opzione “Ottimizza spazio“, così sul dispositivo verrà lasciata solo una copia a bassa risoluzione.

Modificare la qualità delle immagini

Gli iPhone sono famosi per la qualità delle immagini. Immagini che, però, non fanno altro che occupare spazio prezioso, soprattutto se si decide di attivare tutte le funzioni “extra” come ad esempio l’HDR. Per rendere meno pesanti le foto e non diminuire troppo la qualità si può disattivare la funzione “HDR smart”. Per farlo bisogna entrare nelle Impostazioni > Fotocamera e spegnere il toggle presente di fianco alla voce “HDR smart”.

Un discorso simile lo si può fare anche per i video. Gli iPhone di ultima generazione permettono di registrare filmati con risoluzione 4K a 60fps. Video di altissima qualità, ma che allo stesso tempo occupano anche molta memoria. Cosa fare quindi? Molto semplice, basta entrare nelle Impostazioni > Fotocamera  premere su Registra Video. Si aprirà un menu con diverse risoluzioni: impostate 1080p HD a 60fps: la qualità resterà elevata e il peso del filmato sarà inferiore.

Utilizzare un’app per lo streaming musicale

L’iPhone è ancora uno dei migliori riproduttori musicali e in molti caricano sul dispositivo musica da ascoltare durante i viaggi e gli spostamenti giornalieri. I CD e i singoli brani, però, non fanno altro che occupare la memoria dell’iPhone, inutilmente. Oggi, infatti, si può ascoltare musica gratuitamente tramite le app di streaming come Spotify o Apple Music. Il consiglio è di eliminare tutti i brani caricati sull’iPhone e di scaricare un’app per la musica in streaming.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963