canali tv Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Digitale terrestre 2.0 continua la transizione: cambiano alcuni canali

Proseguono i lavori per il digitale terrestre DVB-T2: ecco quali canali cambiano di frequenza e dove bisogna fare la risintonizzazione

Dopo le province di Sassari e Oristano, a gennaio, e quelle della Liguria, a febbraio, adesso tocca alla Toscana: nuovo cambio dei canali del digitale terrestre in provincia di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto. Il mese prossimo toccherà al Lazio: Viterbo, Roma e Latina.

Le frequenze interessate, nel caso della Toscana, sono quelle dei MUX DFree e Mediaset 1. Come nelle altre fasi dello switch off verso il digitale terrestre di seconda generazione DVB-T2, anche in questo caso sulle Tv e sui decoder di ultima generazione sarà sufficiente fare una risintonizzazione automatica per continuare a vedere gli stessi canali e ascoltare le stesse radio di prima. Chi ha apparecchi di vecchia generazione, invece, potrebbe essere costretto a cercare i canali uno ad uno inserendo la relativa frequenza. Ecco quali sono i canali Tv e le radio interessati e i rispettivi canali assegnati.

Multiplex DFree

Fonte foto: Shutterstock

Clicca sull’immagine per scoprire quali sono i canali del digitale terrestre e a quale numerazioni sono presenti

Di seguito i canali e le radio del Mux DFree che vanno risintonizzati nelle province toscane: Sportitalia (canale 60), Mediaset Italia Due (66), Padre Pio TV (145), TV 153 (153), TV 243 Quadrifoglio Tv (243), Premium Cinema (463), Premium Energy (464), Premium Comedy (466), Mediaset Italia Due (566), Radio R101 (771), Radio Monte Carlo (772), Radio 105 (785), Virgin Radio (786).

Multiplex Mediaset 1

Di seguito i canali e le radio del Mux Mediaset 1 che devono essere risintonizzati in Toscana: Sky Atlantic (456), FOX (457), National Geographic (458), Premium Crime (460), Premium Stories (462), Premium Emotion (465), IoRestoACasa 1 (471), IoRestoACasa 2 (472).

Switch off digitale terrestre DVB T-2: i prossimi passi

La trasnizione verso il digitale terrestree DVB-T2 prevede un piano progressivo di rilascio delle frequenze in banda 700 MHz, che sono state già assegnate agli operatori telefonici per l’implementazione della rete 5G e che devono essere liberate entro il 30 giugno 2022 in tutta Italia. Lo spegnimento (e conseguente spostamento) dei canali 50 e 52 è stato già completato a Oristano e Sassari, mentre c’è tempo fino all’8 maggio a Imperia, Savona, Genova e La Spezia.

Dal 20 aprile al 30 maggio tocca a Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto e dal 4 al 30 maggio sarà la volta di Viterbo, Roma e Latina. Parallelamente, si procederà anche allo spegnimento dei canali 51 e 53: dal 4 al 30 maggio verranno spenti in tutte le province già citate. Nello stesso periodo, nel resto d’Italia, verranno eseguite le operazioni di spegnimento delle frequenze degli operatori di rete in ambito locale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963