Libero
fate Fonte foto: Netflix
TV PLAY

Fate: The Winx Saga: 5 curiosità sulla serie Netflix

La serie si allontana dall’originale serie animata per conquistare il pubblico in streaming: ecco alcune informazioni curiose sui personaggi e la trama

Fate: The Winx Saga è la serie tv Netflix del momento. Richiama, con una certa nostalgia, la famosa serie animata delle Winx ma, allo stesso tempo, si discosta dall’originale e si adatta alle esigenze di un pubblico più maturo.

Sì, perché chi crede che il titolo sia una sorta di riadattamento del cartone animato, rimarrà deluso. Si tratta infatti di un young adult, dai tratti più maturi e dark, un po’ come è successo anche per Le Terribili Avventure di Sabrina. Per tali motivi, si può considerare un prodotto indipendente, anche se naturalmente ritroviamo alcuni dei principali personaggi e il mix di vita reale e magia che ha reso il cartone famoso in tutto il mondo. Ma quali sono le differenze con la serie animata e le altre curiosità che rendono ancora più affascinante la serie? Eccone cinque, ma tra una puntata e l’altra è possibile trovarne anche di più.

Fate: The Winx Saga non è una serie per bambini

La prima curiosità che diventa evidente già dalla prima puntata è che Fate: The Winx Saga si discosta dalla serie animata Winx Club, creata in Italia da Iginio Straffi e andata in onda dal 2004 al 2019.

Il genere è chiamato young adult, ovvero un prodotto che racconta le vicende di giovani personaggi, ma tratta argomenti adatti anche e soprattutto a un pubblico adulto.

Le protagoniste sono 5 fate e non 6: Tecna è assente

Tecna, la fata della tecnologia, viene solo menzionata ma non appare.

Anche i ruoli sono leggermente cambiati, per esempio Musa è la fata delle emozioni e non quella della musica, mentre Flora è la fata della terra e non della natura. Bloom è sempre la protagonista principale e la sua storia non si discosta molto dal cartone animato, al contrario di Stella che invece è decisamente più matura e ricca di sfaccettature.

Ogni fata è ispirata a un personaggio famoso

Nel cartone animato, per rendere più famigliari le protagoniste della serie tv, Straffi si è ispirato a cantanti e attrici di fama internazionale per disegnare le Winx. Il personaggio di Bloom è ispirato a Britney Spears, Flora alla cantante Jennifer Lopez e Aisha a Beyoncé. Musa e Stella invece si ispirano entrambe a celebri attrici, rispettivamente Lucy Liu e Cameron Diaz. Infine c’è Tecna, che non è presente nella serie Netflix, e che era ispirata dalla pop-star Pink.

Per quanto riguarda la serie Netflix di Fate: the Winx Saga, ecco le attrici che daranno il volto alle popolari protagoniste del cartone.

  • Abigail Cowen (già apparsa ne Le Terrificanti Avventure di Sabrina) è Bloom
  • Hannah van der Westhuysen è Stella
  • Precious Mustapha è Aisha
  • Elisha Applebaum è Musa
  • Eliot Salt è Terra

Fate: The Winx Saga: la trama si allontana dal cartone

La trama è incentrata sulle vicende di cinque ragazze che frequentano la scuola di magia di Alfea. Tutte hanno precisi poteri, e un elemento che le caratterizza, tranne Bloom che non riesce a capire quali sono le sue reali capacità.

Per questo motivo, vive con difficoltà il liceo. Grazie all’incontro con le altre fate riuscirà a trovare la sua strada e trovare anche il suo elemento naturale. Il tutto è condito con le prime esperienze adolescenziali, i primi amori e problemi. La serie si avvicina quindi ad un teen drama, anche se l’elemento magico è molto forte.

Bloom non è perfetta

La quinta ed ultima curiosità riguarda proprio il personaggio di Bloom, che nella serie animata era simbolo di correttezza e perfezione. Nella serie Netflix invece diventa molto più realistica, ha tanti lati oscuri.

In generale, il titolo è un’occasione per affrontare diverse tematiche sociali fondamentali: dall’accettazione del proprio corpo (ovvero la body positivity) all’inclusività.

Insomma, è un titolo ricco di spunti, capace di regalare momento emozionanti, divertenti e riflessivi ad un pubblico eterogeneo: chi ancora non lo avesse fatto, può guardare la prima stagione di Fate: The Winx Saga su Netflix tra le novità di gennaio 2021.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963