simpson Fonte foto: DANIEL CONSTANTE / Shutterstock.com
TV PLAY

I migliori episodi dei Simpson su Disney +

Su Disney + sono presenti tutte le stagioni dei Simpson, a esclusione di un episodio che è stato cancellato. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Per gli appassionati dei Simpson Disney + è la piattaforma dei sogni. Tutte le stagioni di una delle serie animate più amate in Italia sono disponibili sul nuovo servizio di video streaming. Gli appassionati di Homer, Marge, Bart, Lisa e della piccola Maggie possono rivedere tutte le loro puntate preferito, partendo dall’episodio numeri uno “Un natale da cani”.

Per chi non lo sapesse, Disney + raccoglie i contenuti di tutte le properties della Disney, comprese le serie Fox e i documentari di National Geographic, oltre alle produzioni della Pixar, Marvel e Lucasfilm (ossia tutti i film e contenuti Star Wars). Se siete dei nostalgici dei Simpson, questa è l’occasione per seguire l’evoluzione dei personaggi e anche della tecnologia, con la qualità dei disegni che è notevolmente aumentata. Allo stesso tempo, è anche un’opportunità per riguardare le puntate più belle e rappresentative. Noi te ne consigliamo cinque da non perdere (più una puntata bonus che non conosci).

Il primo episodio de I Simpson: Un Natale da Cani

Non possiamo che iniziare con il primo episodio in assoluto, che ha debuttato in Tv negli Stati Uniti il 17 dicembre 1989. Il suo titolo è Un Natale da Cani e introduce alcuni personaggi chiave, in particolare il famoso cane de I Simpson, Piccolo aiutante di Babbo Natale. È un nome abbastanza curioso per un animale domestico, eppure la motivazione si scoprirà guardando questo episodio.

Cosa racconta? L’episodio è ambientato nel periodo di Natale, quando Bart decide di farsi un tatuaggio ma viene scoperto da Marge a metà opera. La madre decide di farlo rimuovere utilizzando la tredicesima di Homer, inconsapevole che al marito non ne verrà concessa alcuna. Homer allora cerca lavoro come Babbo Natale in un negozio, ma Bart lo riconosce e lo smaschera. Homer perde il lavoro, ma convinto dall’amico Burns e da Bart decide di investire i pochi dollari conquistati su un cane al cinodromo: punta tutto su Piccolo aiutante di Babbo Natale. Ma questo perde e il suo padrone, dopo l’ennesima brutta figura, lo caccia via. Bart insiste per portarlo a casa e Homer lo accontenta. Arrivati a casa, l’altra parte della famiglia li accoglie felicemente perché tutti pensano che il cagnolino sia in realtà un regalo di Natale.

Krusty va al fresco

Continuiamo la carrellata con l’episodio 12 della prima stagione. La puntata ci fa conoscere personaggi chiave della serie di Matt Groening tra cui Telespalla Bob, celebre “cattivo” dei Simpson, che ha come unica ragione di vita quella di uccidere Bart. Oltre a lui conosciamo anche il Giudice Snyder e Kent Brockman. Inoltre, inizia a delinearsi un personaggio cruciale, ovvero Krusty il clown. Questo contenuto è importante anche perché è il primo diretto da Brad Bird: da questo momento, il regista avrà un ruolo importante nella costruzione dell’immaginario come lo conosciamo oggi.

Cosa succede? Terminato di lavorare, Homer decide di fare un po’ di spesa al Jet Market ma qui si imbatte in una rapina. Capisce che il rapinatore è Krusty il Clown e lo fa arrestare, mentre il suo show è affidato a Telespalla Bob. Tuttavia, Bart e Lisa non credono che Krusty sia il responsabile della rapina, quindi indagano e scoprono che è stato incastrato.

Flambé Boe

Arriviamo alla terza stagione. L’episodio 10 si intitola Flambè Boe ed è importante perché viene creato il famoso cocktail Flambè Homer, la cui ricetta un ingrediente segreto che neppure gli scienziati riescono a trovare. Ma c’è anche un altro motivo per riguardare il contenuto su Disney +: gli Aerosmith si esibiscono nel locale di Boe, e questa è un’ottima occasione per pensare a come la serie riesce a coinvolgere con successo persone del mondo reale.

Cosa succede? La trama si apre con il barista Boe in crisi perché gli affari vanno male. Così, Home decide di svelargli la ricetta di un cocktail inventato da lui, composto da rimasugli dei vari liquori e un ingrediente segreto: lo sciroppo per la tosse. Boe ruba la ricetta di Homer senza riconoscergli alcun merito. La propone ai clienti riuscendo a risollevare le sorti del suo amato bar.

Marge Contro la monorotaia

Arriviamo ad uno degli episodi più amati dal pubblico: il numero 12 della quarta stagione. Innanzitutto, merita di essere citato perché è scritto da Conan O’Brien, celebre conduttore e attore americano. Inoltre, è zeppo di citazioni e parodie: quella dei Flinstones, Luke Perry, Hannibal Lecter e c’è anche l’apparizione di Leonard Nimoy, attore noto soprattutto per aver interpretato Spock, famoso personaggio di Star Trek. E a proposito di umorismo e frasi cult: in questo episodio il sindaco Quimby confonderà Star Wars con Star Trek, diventando uno tra i siparietti più divertenti di sempre.

Cosa succede? Il signor Burns ha dovuto pagare un’aspra multa per aver inquinato l’ambiente con le sue attività, e i cittadini di Springfield devono decidere come usare la somma per la comunità. Lyle Lanley interviene proponendo di costruire una monorotaia, però Marge lo smaschera rivelando a tutti che è un noto truffatore. Tuttavia, quando lo farà, sarà troppo tardi.

Krusty viene cacciato

Arriviamo all’episodio 22 della quarta stagione, che racconta della cancellazione dello show di Krusty il clown rappresentando una velata critica contro il sistema dello spettacolo. Ma è anche una puntata in cui ci possiamo divertire a riconoscere tante star, come i Red Hot Chili Peppers.

Cosa succede? Krusty, una volta perso il lavoro entra in depressione. Ma Bart e Lisa cercano di aiutarlo organizzando insieme a lui un programma televisivo con tanti ospiti.

Disney +, l’episodio dei Simpson che non puoi vedere

I più attenti noteranno che su Disney + manca un episodio dei Simpson. Si tratta del primo episodio della terza stagione. Per quale motivo è scomparso da tutte le edizioni fisiche e digitali? Molto semplice, per la presenza come doppiatore di Michael Jackson. Dopo l’uscita del discusso documentario “Leaving Neverland” i produttori dei Simpson hanno deciso di far “sparire” dalla circolazione questo episodio.

Cosa raccontava? Homer finisce in un ospedale psichiatrico a causa di Bart ed è proprio il personaggio doppiato da Michael Jackson a far riavvicinare la famiglia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963