Libero
oppo find n smartphone pieghevole Fonte foto: Oppo
ANDROID

Oppo annuncia il suo primo smartphone pieghevole

Oppo Find N sarà il primo smartphone pieghevole del gigante cinese: ecco quando arriva e l'approccio seguito dai progettisti per il suo sviluppo

Quattro anni intensi di lavoro in ricerca e sviluppo, e sei generazioni di prototipi. Tanto è “costato" ad Oppo lo sviluppo del primo smartphone pieghevole secondo il CPO del colosso cinese, ma adesso l’ambizioso progetto è arrivato finalmente a compimento, e tra meno di una settimana sarà ufficiale.

Oppo Find N sarà il primo smartphone pieghevole dell’azienda cinese, e sarà presentato il 15 dicembre durante l’Inno Day 2021. Oppo ha già pubblicato un’immagine della novità vista di profilo, dalla quale si intuisce chiaramente che si tratterà di un prodotto più simile a Samsung Galaxy Z Fold3 che non a Z Flip3. Purtroppo non abbiamo alcuna informazione sulle sue caratteristiche tecniche, ma Oppo ha tenuto ad anticipare ai fan come ha approcciato lo sviluppo di un prodotto tanto ambizioso, e che per la sua delicatezza intrinseca può riservare sorprese spiacevoli alle aziende che si cimentano con lo sviluppo di un prodotto così complesso.

Il futuro è dei pieghevoli

Oppo ha approcciato il progetto del suo primo smartphone pieghevole Find N facendosi una domanda, la classica che – siamo certi – ogni produttore di smartphone si pone ciclicamente: “Qual è il prossimo passo per gli smartphone?". La risposta è una conseguenza dell’evoluzione del segmento. Si è partiti dai cellulari, ossia prodotti mediamente ingombranti con una tastiera fisica grande e uno schermo piccolo, per procedere in direzione opposta, quella cioè che ha portato la prima a rimpicciolirsi fino a sparire e il secondo a ingrandirsi fino ad occupare tutta la superficie a disposizione.

Un esempio cardine del picco raggiunto può essere ad esempio Xiaomi Mix 4, un prodotto estremo poiché non presenta nemmeno la classica interruzione dello schermo per la sistemazione della fotocamera selfie, che i progettisti, con grossi sforzi, hanno sistemato al di sotto dello schermo. Ma a questo punto, è ancora possibile evolvere il concetto di smartphone tradizionale?

Secondo Oppo no, siamo ad un punto morto dove l’evoluzione ha raggiunto dei massimi oltre i quali non c’è più nulla da sviluppare. Per cui da quattro anni a questa parte il team di ricerca e sviluppo ha lavorato a pieno regime, senza guardare le mosse degli altri. “Per Oppo, è meglio presentare un prodotto quando è pronto ad offrire una grande esperienza utente, invece che inseguire semplicemente le tendenze", ha spiegato il CPO del colosso cinese.

I due principi cardine di Oppo Find N

Che continua così a raccontare la genesi del pieghevole Oppo Find N: “Anche se altri marchi hanno già introdotto dispositivi pieghevoli sul mercato, barriere come l’utilità, la durata e l’esperienza utente continuano a impedire che i dispositivi pieghevoli diventino un’opzione quotidiana concreta per la maggior parte delle persone".

Così i progettisti si sono fatti guidare da due principi: l’estetica del prodotto, e la sua semplicità di utilizzo.

“Abbiamo voluto ottenere un buon bilanciamento tra i due aspetti. Su uno smartphone pieghevole, l’esperienza d’uso a schermo chiuso o aperto dovrebbe essere semplice alla stessa maniera. […] Con Find N, abbiamo risolto i principali punti deboli degli altri smartphone pieghevoli, come la piega del display e la durata complessiva del dispositivo, arrivando ad una cerniera affidabile e un display fra i migliori disponibili oggi".

Appuntamento al 15 dicembre per scoprire Oppo Find N.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963