router wifi Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Perché dovresti creare una rete Wi-Fi ospiti

Avere una rete Wi-Fi ospiti nella propria abitazione è molto utile per diminuire le possibilità degli hacker di infettare il proprio PC o smartphone. Ecco come fare per creare la rete Wi-Fi ospiti

Quante volte un vostro amico, entrando a casa vostra, vi ha chiesto la password del Wi-Fi? Quante volte, entrando in una struttura ricettiva, avete intercettato due reti Wi-Fi distinte, una per il personale e una per gli ospiti? Sappiamo già che la risposta a entrambe le domande è “quasi sempre“.

Le strutture ricettive fanno già quello che dovreste fare anche voi: attivare una rete ospite (guest) sul vostro router di casa. Cosa si intende per rete ospite? Semplice: una rete dedicata solamente a chi viene a trovarci o chi, come nel caso di alberghi e B&B è ospite per pochi giorni. Una rete separata, quindi, che vi permetterà di dividere il vostro traffico Internet da quello di chiunque passi da casa vostra e voglia connettersi tramite il Wi-Fi. Il vantaggio? La sicurezza, soprattutto: creando una rete Wi-Fi per gli ospiti potete, allo stesso tempo, essere gentili con chi vi chiede la password e sicuri nella vostra navigazione. Ecco tutti i vantaggi di questa soluzione e come metterla in atto.

Perché creare una rete per gli ospiti

Una normale rete Wi-Fi domestica non è molto evoluta e sicura: il router ha una sua password e una crittografia, ma una volta superati questi due ostacoli chiunque può fare quasi ciò che vuole di tutti i dispositivi connessi alla stessa rete. Sul cellulare o sul tablet di chi entra a casa vostra e vi chiede la password del Wi-Fi potrebbe esserci un virus e, se gli permettiamo di entrare nella nostra rete di casa, il malware potrebbe attaccare tutto ciò che trova connesso alla rete Wi-Fi di casa. Se invece permettiamo a quel cellulare o a quel tablet di connettersi ad una altra rete, quella per gli ospiti, l’eventuale virus potrà attaccare solo i dispositivi di eventuali altri ospiti connessi alla stessa rete. Ma non solo: se diamo la password del nostro Wi-Fi a chi ci viene a trovare, verrà memorizzata sul suo dispositivo. E se qualcuno attaccasse quel device potrebbe rubare anche la chiave di sicurezza della rete Wi-Fi e molti altri dati relativi alla nostra rete.

Il Dark Web è pieno di database in vendita contenenti i dati di centinaia di migliaia di reti Wi-Fi sottratti illecitamente. Su alcuni router evoluti, infine, è possibile anche limitare la velocità massima di navigazione su una rete ospite, al fine di non impattare sulle prestazioni della rete principale.

Come creare una rete Wi-Fi per gli ospiti

Per creare una rete dedicata ai vostri ospiti dovete agire sulle impostazioni del router. Non è necessario pagare nulla in più, né contattare il vostro Internet Service Provider. Basta entrare nel setup del router, tramite l’interfaccia Web, e cercare l’opzione “Consenti accesso ospite” o “Rete ospite” (il nome potrebbe cambiare, ma sarà comunque simile). Poi dobbiamo scegliere il nome da dare alla rete (detto anche SSID) e impostare la password e il protocollo di sicurezza (meglio non scendere sotto il WPA2). A questo punto tutti i dispositivi Wi-Fi nel raggio del router rileveranno anche la seconda rete e voi potrete concedere ai vostri ospiti l’accesso solo a quella.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963