Libero
cosa sono i reel su instagram Fonte foto: Shutterstock

Cosa sono i Reel Instagram e come farne uno

Instagram Reels consente di realizzare brevi video divertenti con musica, scritte ed effetti e di condividerli con contatti e amici: scopri come crearne uno.

Sulla scia del successo riscontrato da TikTok, soprattutto nell’utenza più giovane, nel mese di agosto 2020 Mark Zuckerberg ha deciso di lanciare in tutto il mondo i Reel su Instagram. In questo modo, il social network ha provato a replicare l’operazione già condotta in precedenza con successo con le Stories, formato video "ispirato" agli Snap di Snapchat.

Instagram Reels (questo è il nome con cui è universalmente riconosciuta la nuova feature del social network di proprietà di Mark Zuckerberg) è stata presentata ufficialmente dalla stessa piattaforma come "un nuovo modo per creare e scoprire video brevi e divertenti su Instagram", ma è in realtà molto di più e la popolarità raggiunta in pochi mesi tra gli utenti ne è la prova più evidente.

Nonostante le somiglianze con le funzionalità tipiche di TikTok siano evidenti, la nuova feature di Instagram presenta anche delle sue caratteristiche peculiari. Creare brevi video divertenti con l’aggiunta di una musica o di scritte (e condividerli con i propri contatti e amici), infatti, è solo uno dei molteplici spunti creativi offerti da Instagram Reels ai tanti utenti della piattaforma.

Per sfruttare tutte le potenzialità di questa feature di recente introduzione su Instagram è importante conoscere, nel dettaglio, come funziona Instagram Reels, quali sono gli step necessari per creare e condividere i propri Reel sulla piattaforma e quali caratteristiche deve avere un Reel per sperare di diventare virale sul social network.

Cos’è Instagram Reels e come funziona

Come abbiamo già avuto modo di accennare in apertura di questa guida, Instagram Reels è stato introdotto in tutto il mondo nell’agosto 2020, sia per dispositivi iOS che Android, dopo una fase di test svolta in Brasile.

Il focus di questa nuova funzione di Instagram è rappresentato dai già citati Reel, che altri non sono che video multi-clip dalla breve durata (l’iniziale soglia massima di durata pari a 15 secondi è stata successivamente estesa da Instagram fino a 30 secondi) che è possibile arricchire in post-produzione con musiche, scritte e vari effetti visivi in realtà aumentata.

È possibile creare i Reel su Instagram e condividere i video nel "Feed" all’interno della propria rete di amici. Non solo: se si dispone di un account pubblico sul social network, i Reel creati possono ottenere una visibilità ulteriore grazie alla sezione "Esplora" presente sulla piattaforma. In questo modo, qualunque utente di Instagram ha la possibilità di diventare un creator di video potenzialmente virali sul web.

All’interno della sezione "Esplora" del social network è possibile trovare i Reel di maggiore tendenza. Instagram mostra i Reel in base a ciò che ha guardato, commentato o a cui ha messo “Mi piace" l’utente e in base agli account da lui seguiti.

La piattaforma social seleziona alcuni video (i cosiddetti "Featured Reel" o, in italiano, "Reel In Evidenza") in base a un proprio algoritmo, allo scopo di proporre nella tab "Esplora" una serie di contenuti originali realizzati da un gruppo variegato di creator su un’ampia serie di argomenti, che possano intrattenere e ispirare la comunità di utenti. Nell’eventualità in cui un proprio Reel sia selezionato da Instagram come contenuto "In Evidenza", si riceve una notifica dal social network sul proprio dispositivo.

Ciascun utente di Instagram ha la possibilità di mettere "like", commentare e condividere i Reel, ma non di scaricarli. Instagram, infatti, non permette il download dei video presenti all’interno della sua piattaforma. Pertanto, l’unica possibilità per scaricare i Reel da Instagram è quella di rivolgersi a una delle diverse app di terze parti presenti su Internet che offrono questo particolare servizio.

Ora che abbiamo appena visto come vedere i nuovi Reel su Instagram e come interagire con essi, è arrivato il momento di capire, più nel dettaglio, come creare questi particolari video e come fare in modo che diventino virali.

Come si fanno i Reel su Instagram

Per creare un Reel di Instagram è necessario innanzitutto aprire l’applicazione, per poi cliccare sul riquadro col "+" e, quindi, selezionare la voce "Reel". A quel punto si apre la fotocamera con l’interfaccia dedicata alla nuova feature di Instagram, caratterizzata dal logo con il ciak giallo e rosa e da una serie di pulsanti specifici collegati alle varie funzioni disponibili.

I pulsanti dedicati agli strumenti di editing del video, presenti sulla sinistra della schermata, nello specifico sono:

  • Durata, col quale è possibile scegliere se creare un video di 15 o 30 secondi;
  • Audio, con cui è possibile associare al Reel una canzone presente nel database di Instagram;
  • Velocità, grazie al quale è possibile accelerare o rallentare la velocità del video (e dell’audio);
  • Effetti, per aggiungere effetti speciali in realtà aumentata al Reel;
  • Ritocca, con cui è possibile apportare ulteriori modifiche al video;
  • Timer, per evitare di dover tener premuto il "ciak" per l’intera durata del Reel.

È possibile registrare un video ex novo, sia composto da diverse clip che da un unico piano sequenza, ma si può anche ripescare un filmato già presente all’interno della propria galleria fotografica e inserirlo nel proprio Reel. In questo caso, però, è importante ricordare che la durata massima del Reel è comunque pari a 30 secondi.

Per registrare il Reel, se non si utilizza la funzione "Timer", è necessario tener premuto il pulsante del ciak. Per interrompere la clip basta lasciare il pulsante. In alto appare un indicatore progressivo che mostra quanto si è registrato fino a quel momento. Toccando l’icona con la freccia a sinistra, è possibile rivedere, tagliare o eliminare la clip video registrata in precedenza.

Una volta che si è terminato di registrare il proprio Reel di Instagram è possibile tagliarlo o cancellarlo tramite l’opzione "Modifica Clip". Se si è soddisfatti del proprio lavoro, invece, è possibile pubblicare il proprio Reel ma, prima, si possono ancora aggiungere adesivi, hashtag e scritte, allo stesso modo di come si può fare con le Stories. L’interfaccia, infatti, è la medesima.

Come condividere i Reel su Instagram

Una volta che si è registrato il proprio Reel e sono stati aggiunti adesivi, hashtag e testi, è il momento di condividere il video. Nella schermata di condivisione è possibile salvare una bozza del Reel, cambiare l’immagine di copertina, aggiungere una didascalia e gli hashtag e, infine, taggare i propri amici.

Se si ha un account di Instagram pubblico è possibile pubblicare il Reel all’interno del proprio "Feed" ma anche condividerlo nella sezione "Esplora", in modo che possa essere visto anche da chi non è un follower dell’account. L’utilizzo di particolari canzoni, hashtag o effetti speciali favorisce la circolazione del video in "Esplora" perché il Reel può apparire in pagine specifiche dedicate ad essi. Se si registra un video senza musica, cioè con l’audio originale, altri utenti potranno registrare Reel con quell’audio.

Chi ha un account di Instagram privato può pubblicare i propri Reel nel "Feed", in modo che sia visibile solo ai propri follower. Con questa modalità, gli altri utenti non possono condividere il video con utenti che non siano follower e non hanno la possibilità di utilizzare l’audio del Reel nei loro filmati. Oltre che nel "Feed" tradizionale (da cui può essere cancellato), il Reel appare in una sezione separata del "Feed" dedicata proprio a questi particolari video. La sezione è identificata dall’icona col ciak, presente appena sopra la bacheca.

A prescindere dalle opzioni di privacy del proprio account è anche possibile pubblicare il proprio Reel come Story e inviarla nei Messaggi Diretti. Così facendo, il Reel non apparirà sul profilo o su "Esplora" e, proprio come una Storia di Instagram, scomparirà una volta che saranno trascorse le canoniche 24 ore.

Come creare Reel di Instagram potenzialmente virali

Chi intende realizzare Reel in grado di diventare virali e raggiungere una vasta platea di utenti dovrebbe conoscere alcune linee guida indicate espressamente da Instagram per i suoi Reel.

La piattaforma, nello specifico, ha messo "nero su bianco" una serie di caratteristiche che devono avere i Reel per avere maggiori possibilità di essere consigliati da Instagram nella sezione "Esplora":

  • devono poter intrattenere un pubblico ampio;
  • devono ispirare le persone a creare, magari dando vita a un trend;
  • devono avere una musica presa dalla library del social network o un audio originale creato con lo strumento Audio di Reels;
  • devono essere registrati in verticale;
  • devono rappresentare eventi significativi e rilevanti per la comunità di utenti;
  • devono mostrare punti di vista diversi.

Allo stesso modo, Instagram ha anche indicato quali sono i Reel che, tendenzialmente, sono resi meno visibili dalla piattaforma nella sezione "Esplora". Chi desidera ottenere la massima visibilità con i propri Reel di Instagram dovrebbe quindi evitare di realizzare contenuti con determinate caratteristiche non particolarmente apprezzate dal social network. I Reel non presi in considerazione da Instagram, in particolare, sono:

  • i Reel sfocati, con immagini a bassa risoluzione, contenenti bordi, loghi, watermark o dove la maggior parte dell’immagine è coperta da testo;
  • i video non originali;
  • i Reel che affrontano tematiche politiche o che sono realizzati da personalità o organizzazioni politiche (o per loro conto);
  • i video che infrangono le Linee Guida della Community, per esempio inneggiando all’odio o mostrando contenuti grafici violenti, o le Linee Guida sui Consigli di Instagram.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963