Libero
google pixel 6 Fonte foto: Google
ANDROID

Come comprare un Google Pixel 6 in Italia e non avere problemi

Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono ufficiali, ma non saranno disponibili all'acquisto in Italia fino a inizio 2022: ecco le vie percorribili per averne uno subito

Tanti fan di Google e di Android hanno atteso mesi in preda alle smanie di conoscere i Google Pixel 6, i primi top di gamma senza compromessi lanciati da Big G da diversi anni a questa parte, istigati anche dalle diverse anticipazioni che Google ha disseminato lungo la strada che li ha portati ad essere ufficiali.

Purtroppo però i due nuovi Pixel non saranno venduti in Italia. Non da subito almeno, ma come annunciato durante la presentazione arriveranno a “inizio 2022". Un’indicazione precisa non più di tanto, dal momento che inizio 2022 può significare a gennaio o a febbraio, oppure ancora a marzo, chissà. Probabile che la rapidità con cui Google deciderà di distribuire Pixel 6 e Pixel 6 Pro anche dalle nostre parti dipenda dall’evoluzione della crisi dei chip, il che non fa che aumentare l’incertezza. Per cui molti avranno fretta di tenere prima possibile tra le mani il proprio Pixel 6 preferito, mettendo da parte le incertezze. Bene, ma come comprare un Google Pixel 6 in Italia senza avere problemi?

Pixel 6 e Pixel 6 Pro, come averli subito

Per avere Google Pixel 6 o Pixel 6 Pro bisogna guardare ad uno dei mercati in cui vengono venduti. Escludendo la via poco praticabile che porta agli USA e quella che conduce nel Regno Unito anche per i possibili oneri doganali, bisogna guardare alla vicina Germania o alla più vicina Francia, dove sia Google Pixel 6 che Pixel 6 Pro vengono commercializzati a partire dal day one, beneficiano della garanzia europea e dove partono da 649 euro per il primo e da 899 euro per il secondo.

La soluzione migliore è quella di rivolgersi a un amico o un parente che vive in uno dei due Paesi. Per acquistare un Google Pixel 6 servono una carta di credito emessa da quel Paese e un indirizzo di residenza valido. Il “tramite" dovrà quindi acquistare il Pixel 6 sullo store ufficiale (disponibilità permettendo) e poi spedirlo da noi in Italia.

Un’altra opzione possibile ma non percorribile nel momento in cui scriviamo (lo sarà, immaginiamo, a giorni) passa dalle filiali locali di Amazon, quindi quelle francese e tedesca. Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro non sono ancora disponibili sull’e commerce più grande al mondo, ma dovrebbero esserlo a giorni: nel momento in cui lo saranno bisogna verificare che il venditore spedisca in Italia e a che costi.

La terza opzione passa da Fnac, catena francese che ha i nuovi Google Pixel in catalogo ai prezzi di listino e che, per fortuna, spedisce anche in Italia. Invii a partire dal 28 ottobre per i modelli disponibili (e nel momento in cui scriviamo non sono molti).

Infine ci si può avvalere dei vari servizi che permetteno di “rimbalzare" il Pixel verso l’Italia. In altre parole, si acquista il Pixel 6 presso lo store tedesco o francese di Google e come indirizzo si mette quello del servizio scelto (ad esempio mailboxde.com o ubidoca.com), che una volta ricevuto lo smartphone si occupa di spedirlo a sua volta in Italia.

Meglio aspettare il 2022?

Oppure si può optare per la soluzione ufficiale: attendere inizio 2022, come suggerito da Google. Si rinuncia, è vero, ad avere subito Google Pixel 6 o Pixel 6 Pro ma si ottiene il vantaggio di scoprire come si comportano nelle prime recensioni, potendo decidere con calma se vale la pena acquistarne uno ed eventualmente quale dei due.

Per non parlare di un ulteriore vantaggio: l’anno prossimo, oltre al Pixel 6, in Italia potrebbe arrivare anche il nuovo abbonamento Google Pixel Pass col telefono incluso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963