amazon sicurezza Fonte foto: Hadrian / Shutterstock.com
HOW TO

Come contattare l’assistenza clienti Amazon

Problemi con un acquisto sul famoso e-commerce? Niente paura, contattare Amazon è molto semplice e veloce, vediamo tutti i modi possibili per riuscirci

Un acquisto su Amazon vi sta creando dei problemi, oppure non avete ricevuto notizie in merito ai vostri ordini o – magari – avete sbagliato ad inserire i dati per la spedizione? Per trovare una soluzione, è necessario contattare l’assistenza clienti di Amazon, il celebre marketplace. E diverse sono le modalità con cui farlo: nonostante Amazon operi sul web, entrare in contatto con un suo operatore è infatti molto semplice.

Sebbene gli e-commerce continuino a soffrire della mancanza di fiducia dei clienti, che molto probabilmente deriva dalla mancanza di un rapporto vis-à-vis durante l’acquisto e nella fase più importante che è quella del post-vendita, con Amazon – in realtà – il rischio non si corre: il suo servizio clienti è altamente affidabile, e nella maggior parte dei casi gestisce in maniera celere le richieste e i reclami della clientela.

Sono diverse le modalità che consentono di contattare l’assistenza clienti Amazon, per ricevere così delucidazioni e chiarimenti dal famoso sito di e-commerce. Vediamo quali canali utilizzare in base alle nostre esigenze.

Assistenza clienti Amazon: il numero verde

Amazon dispone di un numero verde gratuito che i clienti possono utilizzare per richiedere assistenza: è l’800 145 851. C’è poi il numero verde 800 628 805, che si occupa di gestire le problematiche generiche degli utenti e li aiuta a risolvere eventuali problemi. Entrambi i servizi sono operativi 24 su 24, in qualsiasi giorno della settimana.

Chiamare il numero verde è sicuramente la soluzione migliore se non siamo molto pratici di computer e di ordini online, oppure se al momento non abbiamo una connessione Internet o un dispositivo dal quale collegarci per richiedere un’assistenza direttamente in Rete.

Come funziona la chiamata? Molto semplice: al momento della risposta si parla con una voce registrata che – in base alle proprie richieste – consentirà all’utente di parlare con un operatore piuttosto che con un altro. I tempi di attesa variano da orario a orario, in base al giorno (lavorativo o festivo) in cui ci si trova, e dal numero di operatori disponibili al momento.

Quando si parla con l’operatore non sarà necessario avere a portata di mano tutti i dati ma è meglio, per accelerare i tempi, tenere a mente la casella di posta elettronica con cui si è completato l’acquisto e l’indirizzo dove il prodotto deve essere spedito. In base alle proprie richieste sarà necessario anche il numero dell’ordine.

Contattare l’assistenza clienti Amazon via web

Se si ha un dubbio o una domanda di minore importanza, oppure non si dispone di un telefono, ci si può tranquillamente rivolgere alla pagina Twitter dell’e-commerce, @AmazonHelp, che offre un primo servizio di assistenza, disponibile anche in italiano.

Se il dubbio sorge subito dopo l’acquisto o mentre si è loggati all’interno di Amazon, si può cliccare sulla voce Aiuto che si trova in fondo alla pagina dell’e-commerce. In questo modo si verrà reindirizzati ai contatti e – se si sceglie la chiamata o l’assistenza online – gli operatori potranno vedere direttamente tutti i dettagli dell’ordine, così da fornire aiuto in tempo reale.

Bisogna però prestare attenzione a rivolgersi all’assistenza cliccando sull’ultimo ordine o su quello sul quale si hanno dei dubbi, così da non creare incomprensioni. Accanto ad ogni prodotto, con un menù a tendina si possono visualizzare info come “restituisci o sostituisci articoli”, “commenta pacchetti” e così via. Si seleziona la richiesta, e l’assistenza clienti Amazon saprà da prima della chiamata come prestare aiuto.

È possibile contattare Amazon anche per altre questioni non inerenti un ordine, per esempio se si vogliono informazioni sul Kindle. Oppure, si ha la possibilità di inviare un breve messaggio dove chiedere info particolari e personali. Fatto ciò, si vedrà la dicitura “come preferisci essere contattato?” che permetterà di scegliere diverse opzioni, dalla chiamata all’email.

Usare l’app per contattare l’assistenza clienti Amazon

L’assistenza clienti Amazon può essere contattata anche utilizzando l’app, disponibile su tutti gli smartphone e i tablet. In alcuni casi – come la richiesta di rimborso di una grossa cifra o domande più specifiche – si può anche chiedere all’operatore di parlare con un responsabile dell’assistenza, incaricato di gestire i rimborsi e problematiche affini.

Molte risposte alle proprie domande, in realtà, si trovano nella pagina dell’e-commerce dedicata all’assistenza. Qui, la sezione “Argomenti consigliati” contiene tutta una serie di chiarimenti in merito alle più comuni problematiche: cancellare un ordine, trovare un pacco consegnato ma non ricevuto, restituire un articolo, cambiare il metodo di pagamento e così via.

Contenuti sponsorizzati