effetto-bokeh-foto Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come fare l'effetto sfocato (bokeh) con la fotocamera reflex

Avere una delle ultime fotocamere digitali aiuta ma non basta per ottenere un ottimo effetto bokeh: è necessario infatti conoscere alcune tecniche. Ecco quali

Ultimamente è molto in voga, soprattutto sui social, l’effetto bokeh. Si tratta di una tecnica fotografica che permette di creare una sfocatura controllata all’immagine (normalmente è lo sfondo a essere modificato) e di mettere così in risalto un soggetto o un particolare dettaglio della fotografia.

Come si ottiene l’effetto bokeh? Principalmente utilizzando una fotocamera DLSR (acronimo di digital single-lens reflex). Per capirci, rientrano in questa categoria tutte le macchine fotografiche digitali – che sono soprattutto costose – di ultima generazione. E non solo. È possibile, inoltre, utilizzare alcuni modelli di smartphone (ad esempio l’iPhone 7) che, grazie al doppio sensore fotografico, consentono di creare su una foto l’effetto bokeh. Il risultato, però, non è minimamente paragonabile (ancora) a quello raggiunto con una fotocamera DLSR. Questo però non significa che basta avere una Reflex per ottenere un buon effetto “sfocato”. É necessario, infatti, saperla usare.

Lente con apertura focale ampia

La luce, come è noto, è un elemento cruciale per scattare un’ottima fotografia. La quantità di luce è anche fondamentale per l’effetto bokeh. Più luce entra nella macchina DLSR più profondità avrà l’immagine da sfocare e più in risalto sarà il soggetto o il dettaglio posto in primo piano. Per questo è necessario utilizzare un lente che abbia un’apertura focale molto ampia. Un consiglio potrebbe essere quello di acquistare un obiettivo 50 mm/f1.8, oppure uno 35 mm/f.18. In alternativa, se si vuole ottenere un effetto ancora migliore, è possibile utilizzare una lente f/1.4. Quest’ultimo obiettivo ha però un difetto: è molto costoso.

Posizione del soggetto

Un aspetto fondamentale per ottenere un buon effetto bokeh è la distanza tra la posizione del soggetto, o dettaglio, da mettere in risalto e lo sfondo da sfocare. Il soggetto, infatti, non deve essere lontano dall’obiettivo, altrimenti la macchina fotografica scatterà una normale fotografia. È fondamentale, dunque, allinearlo vicino all’obiettivo, in modo tale da creare un buon contrasto di profondità tra soggetto e sfondo, allontanandolo dagli altri elementi da sfocare. Se il vostro desiderio è quello di scattare delle macro fotografie, ossia immagini di soggetti molto piccoli, si potrebbe usare, per ottenere l’effetto bokeh, un obiettivo con lunghezza focale di 70 mm o 100 mm.

Questi sono due dei consigli principali da mettere in pratica per raggiungere degli ottimi risultati. Se siete in possesso di una fotocamera DLSR non vi resta che provare.

Contenuti sponsorizzati