ebike Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come funziona il bonus bici elettriche e scooter del Comune di Milano

Il Comune di Milano lancia il proprio bonus bici che permette di acquistare e-bike e scooter elettrici. Si può cumulare con gli altri bonus statali

Cambiamento climatico ed emergenza ambientale sono alcune espressioni entrate a far parte della nostra quotidianità. Entrambe rivelano che oggi più che mai è necessario fare scelte sostenibili, che possano davvero contribuire ad abbassare il livello di smog e inquinamento sulla Terra.

Accanto alla raccolta differenziata o l’uso di prodotti biologici, sicuramente una soluzione capace di preservare l’ambiente di è rappresentata dalla mobilità sostenibile. In questo contesto, al posto delle automobili inquinanti è preferibile utilizzare altri mezzi come biciclette o scooter elettrici. Il Governo e le diverse Amministrazioni locali si stanno muovendo per incentivare l’uso di tali soluzioni. Ma non solo. Il Comune di Milano ha annunciato l’arrivo di un bonus per coloro che vogliono acquistare nuovi veicoli sostenibili, tra cui biciclette e scooter elettrici, che sono cumulabili con altre agevolazioni come il bonus statale da 500 euro per l’acquisto di bici e monopattini elettrici.

Bonus bici e scooter Comune di Milano: come funziona?

La prima buona notizia è che l’ottenimento del contributo non è legato alla presentazione dell’ISEE. La seconda novità positiva è che può essere richiesto anche dalle piccole e medie imprese e dai lavoratori con partita IVA. La prerogativa è quella di avere la residenza a Milano. Le aziende che non hanno sede a Milano potranno richiederlo qualora l’attività di vendita sia eseguita su un’area pubblica appartenente al Comune.

Contributi a partire da 1.500 € per biciclette e scooter

Per ottenere il voucher è necessario attendere la pubblicazione del bando che avverrà a giorni. Per averlo sarà necessario non aver ancora acquistato un veicolo o aver fatto questa spesa a partire dal 4 maggio. Inoltre, sarà possibile presentare domanda fino al 30 novembre 2020 o comunque sino all’esaurimento dei fondi disponibili.

Ma a quanto ammontano i bonus per bici e scooter? Eccoli nei dettagli:

  • Moto e scooter elettrico/ibrido: bonus pari al 55% del costo totale del veicolo (esclusa IVA e messa in strada), fino ad un massimo di 3000 euro. È obbligatoria la rottamazione di un vecchio veicolo oppure non avere un mezzo proprio da almeno quattro mesi
  • Moto e scooter elettrico/ibrido: bonus pari al 40% del costo totale (esclusa IVA e messa in strada) fino ad un massimo di 1.800 euro. Nessun obbligo di rottamazione
  • Bicicletta elettrica o cargo bike elettrico: contributo pari al 60% del costo totale fino ad un massimo di 1.500 euro, anche in questo caso non c’è obbligo di rottamazione.

Oltre a questi, sono previsti anche incentivi per l’acquisto di automobili elettriche e ibride.

Questo intervento, come annunciato, è cumulabile con altre misure che incentivano la mobilità sostenibile. Una delle più importanti dell’ultimo periodo è il bonus bici 2020. Questa agevolazione è contenuta all’interno del DL Rilancio e permette di risparmiare il 60% delle spese per l’acquisto di una bicicletta elettrica o monopattino elettrico fino ad un contributo massimo di 500 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963