scheda sim iliad Fonte foto: Cristian Storto / Shutterstock.com
HOW TO

Iliad, come verificare la copertura di rete

Problemi con la rete Iliad? Ecco come verificare la copertura e la qualità del segnale della rete dell'operatore telefonico

Dall’arrivo in Italia nel maggio del 2018 Iliad è cresciuta alla velocità della luce raggiungendo in diciotto mesi oltre 4,5 milioni di utenti. Un numero importante, segnale che il mercato mobile italiano è ancora vivo e vegeto. Uno dei segreti del successo di Iliad è il prezzo vantaggioso delle offerte e nessun costo nascosto: si paga esattamente quanto proposto dall’offerta.

Per continuare nel processo di crescita, Iliad ha lanciato anche un importante progetto di investimento per una propria rete proprietaria. All’inizio l’operatore telefonico si è appoggiato sulla rete Wind – Tre, ma fin da subito ha cominciato a installare antenne in giro per l’Italia per creare una rete 4G indipendente. Finora i siti installati sono stati 3.100 e si prevede che entro la fine dell’anno diventino 3.500 per andare a coprire zone d’Italia ancora scoperte. Il progetto d’investimento di Iliad proseguirà anche nei prossimi anni, per arrivare a una copertura della rete del 100%.

Se state avendo dei problemi con il segnale Iliad, le cause possono essere varie: scarsa copertura in quella specifica zona, mancanza di antenne, oppure potrebbe non funzionare l’architettura di rete. Fortunatamente Iliad fornisce degli strumenti per verificare la qualità della copertura di rete: basta andare sul sito dell’operatore e accedere all’apposita pagina.

Come controllare la copertura di rete Iliad

La rete Iliad copre oramai gran parte dell’Italia, ma delle zone restano ancora scoperte. Come detto le antenne installate sono più di 3.100 e i lavori stanno proseguendo velocemente, ma c’è ancora bisogno di tempo. L’operatore telefonico permette agli utenti di controllare l’effettiva copertura di rete: basta accedere all’apposita pagina presente sul sito internet. Nella pagina web dedicata trovate una cartina dell’Italia e tre diverse opzioni:

  • Visualizza la disponibilità del servizio 4G/4G+
  • Visualizza la disponibilità del servizio 3G
  • Visualizza la disponibilità del servizio 2G

Mettendo la spunta su una delle tre opzioni, la cartina si colora di rosso mostrando le zone coperte dalla rete Iliad. Se per quanto riguarda il 2G e il 3G non ci sono grossi problemi, con la maggior parte del territorio italiano coperto, per il 4G ci sono ancora delle lacune importanti: la Sardegna è coperta solo per metà, così come la Basilicata e zone della Campania. Anche in Toscana la situazione non è ottimale. Idem per quanto riguarda l’arco alpino. Questo non vuol dire che in queste zone non c’è la rete Iliad, ma semplicemente che per funzionare l’operatore telefonico si appoggia su Wind – Tre.

Quando arriva la rete 5G Iliad

Altro fronte aperto è la rete 5G. Iliad ha partecipato all’asta delle frequenze indetta dal Ministero dello Sviluppo Economico e ha acquistato tre lotti che permetteranno all’operatore telefonico di avere una rete proprietaria. Ma bisognerà aspettare almeno un altro paio di anni: il lancio non è imminente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963