Libero
mediatek dimensity 9000+ Fonte foto: MediaTek
TV PLAY

MediaTek lancia Dimensity 9000+: cosa cambia per i top di gamma

Il nuovo chip di MediaTek per gli smartphone top di gamma è stato presentato: è Dimensity 9000+, evoluzione e non rivoluzione del Dimensity 9000

Anche MediaTek si è messa a fare i chip "plus": esattamente come Qualcomm ha presentato, poche settimane fa, il suo nuovo Snapdragon 8+ Gen 1, l’azienda di Taiwan ha risposto con MediaTek Dimensity 9000+. Con il "plus", anche in questo caso, che sta a significare un affinamento del prodotto, non un suo stravolgimento.

Dimensity 9000+ sta a Dimensity 9000, quindi, esattamente come Snapdragon 8+ Gen 1 sta a Snapdragon 8 Gen 1: è lo stesso chip, un pizzico più veloce e più efficiente. Il risultato è stato ottenuto con un leggerissimo aumento della frequenza di clock, a parità però di processo produttivo a 4 nanometri (il chip è prodotto sempre da TSMC). Il consumo totale del SoC, quindi, aumenta e MediaTek ha per questo implementato dei piccoli affinamenti tecnologici finalizzati a ridurre i consumi in altre sezioni del chip, in modo da non far surriscaldare il Dimensity 9000+. Ricordiamo, infatti, che l’attuale Dimensity 9000 "liscio" non ha consumi bassissimi, ma non riscalda quanto il concorrente diretto firmato Qualcomm.

Dimensity 9000+: cosa cambia

Su MediaTek Dimensity 9000+ cambia principalmente la frequenza massima che può raggiungere il core di punta, cioè il famoso Cortex X2, che passa da 3,05 a 3,20 GHz massimi. MediaTek promette un incremento di velocità del 5% lato CPU e del 10% lato GPU, che andrà però verificato sul campo.

Tra gli altri componenti che subiscono piccole migliorie c’è il modem 5G integrato, che grazie alla nuova tecnologia UltraSave 2.0 consumerà meno energia elettrica. Novità non da poco, perché uno dei problemi delle connessioni 5G sta proprio nel consumo dei modem, che divorano batteria sugli smartphone.

Dimensity 9000+: quando arriva

Il nuovo chip MediaTek Dimensity 9000+ dovrebbe essere già in produzione, vista la campagna pubblicitaria già lanciata da MediaTek, con i primi smartphone dotati di questo processore in arrivo dopo l’estate. Al momento, però, non sono stati ancora ufficializzati modelli che ne saranno dotati.

In linea generale, poi, va notato lo scarso tasso di adozione del Dimensity 9000 da parte dei produttori di smartphone. Nonostante sulla carta, nei benchmark e nell’uso quotidiano di chi lo ha provato il Dimensity 9000 sia assolutamente equivalente al Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1, infatti, al momento i telefoni dotati di questo chip si contano, letteralmente, sulle dita di una sola mano: Vivo X80 5G e X80 Pro 5G, Redmi K50 Pro, Oppo Find X5 Pro e Honor 70 Pro+.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963