poste italiane down Fonte foto: Claudio Divizia - stock.adobe.com
TECH NEWS

Poste Italiane è ancora Down [LIVE]

Poste Italiane ancora in parte down il 16 dicembre: non funzionano i servizi né da sito web, né dalle app. Gli utenti segnalano problemi anche con PostaPay, BancoPosta e PostaID

- Ultimo aggiornamento

Il down di Poste Italiane e Poste Pay del 15 dicembre non è ancora del tutto risolto oggi, 16 dicembre. Problemi e malfunzionamenti sono ancora segnalati dagli utenti di Poste Italiane, da app che dal sito web: gli utenti non riescono ad accedere ai propri account. Inoltre, sono diversi i servizi oggetto di malfunzionamenti, soprattutto per l’app di PostePay e quella di Banco Posta.

Le segnalazioni sono iniziate a comparire sul sito Downdetector già verso le 8,30 del mattino di martedì, ma i disservizi sono esplosi alle 9.30 quando sempre più utenti hanno lamentato di non poter accedere al proprio conto corrente Banco Posta o la propria Poste Pay. Ancora oggi, 16 dicembre, da Poste Italiane non è stato diramato alcun comunicato che spieghi il guasto in corso, né sui tempi di risoluzione. In un primo momento i problemi sono stati riscontrati a macchia di leopardo sul territorio italiano, ma dopo le 10 del mattino il disservizio si è esteso a tutta l’Italia con particolare concentrazione nelle grandi città e aree urbane. Numerosi gli utenti che hanno provato a contattare il Servizio Clienti Poste Italiane, con il solo risultato di intasarlo. Successivamente i problemi sono in gran parte rientrati, ma questa mattina gli utenti sono tornati ad avere problemi.

Aggiornamento 16/12, ore 10:00

Questa mattina gli utenti dei servizi online di Poste Italiane continuano ad avere diversi problemi di accesso sia all’app Banco Posta che al sito. Continuano anche a segnalarli sia su Facebook che su Twitter, dove però l’azienda questa mattina non risponde più ai commenti. Tutto questo a 24 ore esatte dall’inizio dei disservizi e gli utenti iniziano a pensare che la situazione attuale sia simile a quella sperimentata durante il clamoroso down di Poste Mobile del 28 settembre scorso, durato un giorno intero. Ancora nessun comunicato stampa ufficiale di Poste.

Aggiornamento 15/12, ore 23:00

Le segnalazioni di problemi ai servizi online di Poste Italiane sono ormai estremamente ridotte e quasi tutti gli utenti sono tornati a porte usare il sito Web, l’app Banco Posta e lo SPID PosteID. L’azienda ancora non ha diramato alcuna comunicazione ufficiale.

Aggiornamento 15/12, ore 19:15

Sembra incredibile, ma è così: dopo 11 ore dall’inizio dei problemi ancora molti utenti non riescono ad accedere ai servizi online di Poste Italiane. I problemi segnalati sono sempre gli stessi: impossibile accedere all’app Banco Posta e al sito Web di Poste Italiane. L’unico messaggio d’errore continua ad essere “Problema di connessione, riprova più tardi“. Anche sui social, che continuano ad essere l’unico canale tramite i quali l’azienda risponde (a tratti) agli utenti il messaggio è sempre uguale: “Ciao, ti confermiamo che sono in corso degli aggiornamenti. Ti invitiamo a riprovare in un secondo momento“.

Ancora nessun comunicato stampa ufficiale su questa vicenda, mentre il call center continua ad essere intasato e gli operatori non possono che rispondere di attendere e riprovare a connettersi più tardi.

Aggiornamento 15/12, ore 16:30

I problemi ai servizi digitali di Poste Italiane non sono ancora del tutto risolti: le ultime segnalazioni degli utenti si dividono infatti abbastanza equamente tra coloro che gioiscono per aver risolto i problemi e coloro che ancora non riescono da usare uno o più servizi di Poste Italiane. Nel frattempo la società non solo non pubblica alcun comunicato stampa in merito, ma ne pubblica uno che non ha nulla a che vedere con i disagi provocati agli utenti.

Lo stesso comunicato è stato rilanciato dalla pagina Facebook ufficiale di Poste e preso di mira dagli utenti, che ormai hanno solo questo canale per chiedere quando si sbloccherà la situazione. La risposta di Poste Italiane, alle 16:19, è ancora il copia e incolla delle precedenti: “Ciao, ti confermiamo che sono in corso degli aggiornamenti. Ti invitiamo a riprovare in un secondo momento“.

Aggiornamento 15/12 ore 13:50

Non sembrano ancora del tutto risolti i problemi ai servizi digitali di Poste Italiane: sebbene le segnalazioni di disservizi stiano diminuendo, ancora diversi utenti lamentano l’impossibilità ad accedere all’app BancoPosta o a fare operazioni. Sembrerebbe, piuttosto, che adesso i problemi siano a macchia di leopardo e non più generalizzati in tutta Italia. Diversi utenti affermano che il servizio va e viene, anche sul fronte PosteID, lo SPID di Poste Italiane.

Poste Italiane continua a dare le solite risposte agli utenti, ma solo nei commmenti sui social: non ha emesso nessun comunicato ufficiale e, sempre sui social, continua a pubblicare notizie non attinenti al down dei suoi servizi. Sulla pagina Facebook di Poste Italiane, infatti, gli ultimi due post riguardano uno dei suoi servizi finanziari e l’emissione di un francobollo. Quest’ultimo post è stato pubblicato anche su Twitter dove, come su Facebook, Poste continua solo a rispondere sporadicamente ai commenti degli utenti infuriati.

Aggiornamento 15/12 ore 11:50

Sommersa dai reclami sui social Poeste Italiane ha iniziato a rispondere agli utenti almeno su Facebook, ma in modo molto generico: “Ciao, ti informiamo che stiamo lavorando per risolvere la problematica il prima possibile. Ci scusiamo per il disagio e ti invitiamo a ripetere l’operazione in un secondo momento. Grazie per la segnalazione“.

Su Twitter, invece, Poste Italiane risponde: “Ciao, ti confermiamo che sono in corso degli aggiornamenti. Ti invitiamo a riprovare in un secondo momento“. Nel frattempo nell’app BancoPosta è comparso un messaggio di risposta, altrettanto generico: “Aggiornamento in corso. Stiamo lavorando per offrirti un servizio sempre migliore. Riprova più tardi“.

Poste Italiane, quindi, conferma ufficialmente di avere problemi tecnici diffusi su tutto il territorio italiano ma ancora non offre alcuna informazione su quando saranno risolti.

Poste Italiane down e PostePay down: cosa succede

Secondo quanto riferito dagli utenti, il problema è la mancanza di connessione e l’impossibilità di eseguire il login ai propri account. In molti hanno riscontrato di aver ottenuto la dicitura “error 500” tentando di accedere ai servizi di Poste Italiane da desktop, ma anche dalle app PostePay e BancoPosta. Altri utenti segnalano invece “error 502“, anche in questo caso un errore generato da problemi con i server. Disservizi nell’accesso anche per l’app PosteID per utilizzare lo SPID. Altri utenti invece lamentano l’errore GC01, che indica il mancato riconoscimento delle credenziali di accesso.

Inoltre, è impossibile fare qualsiasi tipo di pagamento attraverso le app e verificare il buon esito di bonifici e ricariche delle carte sia in entrata, che in uscita.

Poste Italiane down: cosa significano error 500 e GC01

Nel caso di un down di un sito web gli errori segnalati dal 500 al 511 indicano problemi di server, come anche l’errore GC01 che indica che le credenziali di login, come nome utente e password, non siano state trovate dal sito.

Il down di Poste Italiane del 15 dicembre potrebbe quindi essere legato proprio a problemi ai server di Poste, che sono diventati improvvisamente irraggiungibili, e bisognerà attendere un intervento di manutenzione da parte dei tecnici per ripristinare tutti i servizi, sia da desktop che da app. Intanto, da Poste non sono stati rilasciati comunicati sui disservizi in corso e sui tempi di riparazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963