Libero
fotocamera samsung Fonte foto: megaflopp - stock.adobe.com
ANDROID

Samsung al lavoro su una fotocamera da 600 MP

Samsung intende mantenere la leadership nel segmento dei camera phone top di gamma e sta già studiando i sensori fotografici del futuro.

Samsung torna sui suoi passi e torna a ragionare sulla possibile di implementazione di una fotocamera con sensore da 600 megapixel sui propri smartphone. Sono però ancora molti, almeno sulla carta, gli impedimenti che bloccano la casa produttrice sudcoreana a partire proprio dalla struttura del sensore ultrasensibile.

La prima ondata di notizie relativa alla realizzazione e all’installazione di un sensore da 600 MP su uno smartphone dell’azienda sudcoreana era arrivata già lo scorso aprile, con un annuncio che ha lasciato molti a bocca aperta. Il vicepresidente esecutivo e responsabile del team Sensor Business, Yongin Park, aveva lanciato la sfida all’occhio umano: superare i 500 MP dell’organo con un occhio digitale altamente superiore. Dalla teoria alla pratica, però, la strada è lunga e, a distanza di mesi, ancora sono molti i limiti che impediscono di effettuare questo notevole salto verso il futuro della fotografia tramite smartphone e non solo.

Samsung e il sensore da 600 MP, qual è la situazione attuale

Per Samsung Semiconductor il sensore da 500 MP è l’obiettivo da raggiungere, almeno secondo il responsabile del marketing Jinhyun Kwon. Però, stando ai dati resi noti attraverso il report pubblicato in rete dal noto tipster Ice Universe, i vincoli che Samsung dovrebbe riuscire a superare prima di vedere andare in porto la sua idea sono ancora molti. Il traguardo dei pixel da 0.7μm con il sensore Isocell HM2 lanciato lo scorso settembre, a questo punto, non appare che un piccolo passo su un percorso di molte miglia.

Samsung, i problemi irrisolti della fotocamera da 600 megapixel

Primo problema che Samsung Semiconductor, l’ala del colosso sudcoreano particolarmente interessato all’implementazione, dovrebbe riuscire ad affrontare è quello delle dimensioni del sensore. Stando alle tecnologie attuali, infatti, un sensore da 600 MP richiederebbe uno spessore oltre la scocca dello dello smartphone di circa 22 mm, il triplo rispetto allo spesso attuale del modello Galaxy S20.

Anche l’area occupata dal sensore stesso, sul retro del telefono, risulterebbe evidentemente maggiore tanto da creare un ingombro non indifferente sulla scocca posteriore. Ultimo ma non meno importante è il processore: un sensore così potente necessiterebbe di un cervello altrettanto performante, un livello però ancora non raggiunto dagli attuali SoC disponibili sul mercato.

Samsung, quando arriverà il sensore da 600 MP

Allo stato dell’arte, non è ancora possibile prevedere quando sarà possibile vedere finalmente sul mercato uno smartphone dal sensore fotografico da 600 MP. Se però sull’evoluzione del Samsung Galaxy S20, ovvero il Galaxy S21, sarà molto probabile ritrovare una fotocamera da 108 MP, non è detto che nel futuro prossimo non si possa battere il traguardo e iniziare la scalata verso il numero da record.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963