Come funziona l'assistente vocale Google Now
ANDROID

Tutte le funzioni dell'assistente vocale Google Now

Con l'assistente vocale Google Now, nativo su alcuni modelli Samsung, è possibile svolgere operazioni ed effettuare richieste con i soli comandi vocali.

Google Now è l’assistente virtuale di Google, che consente di usare i comandi vocali per compiere varie operazioni senza digitare i comandi. Il servizio richiede l’installazione dell’app nel telefono, tuttavia il “Siri per Android”, come viene spesso chiamato, è già presente in diversi modelli di smartphone Samsung. Da non confondere con Google Assistant, che offre le medesime funzionalità ma nelle ricerche web e nella versione desktop da pc, Google Now è un sistema in continua evoluzione, le cui potenzialità aumentano ogni giorno di più.

Cos’è e come funziona Google Now

Google Now è l’assistente vocale sviluppato dall’azienda di Mountain View, progettato appositamente per funzionare con qualsiasi dispositivo Android, compatibile anche con iPhone e iPad e il sistema operativo iOS della Apple. Il programma è guidato da un sofisticato sistema di intelligenza artificiale, che permette a Google Now di eseguire un elevato numero di operazioni e interazioni con gli utenti. Il sistema è simile a un altro famoso assistente vocale, Siri, sviluppato dalla società di Cupertino, per questo motivo spesso indicato come il Siri per Android.

In particolare Samsung ha deciso di fornire Google Now su diversi smartphone, installandolo in maniera nativa oppure offrendo la piena compatibilità con i suoi device, sia quelli meno recenti che i terminali di ultima generazione. Le funzionalità di questo assistente vocale sono veramente numerose, infatti Google Now è in grado di leggere le ultime notizie, prenotare il ristorante, consultare gli orari degli autobus, conoscere le previsioni meteo, informare sullo stato di un volo aereo, mostrare notifiche sugli eventi sportivi e molto altro ancora.

Allo stesso modo l’assistente vocale di Google per Android può diventare una guida turistica, fornendo tutte le informazioni più importanti su un luogo da visitare, ad esempio in merito agli orari dei musei, i posti più belli da vedere e gli eventi in programma per quella giornata. Inoltre con Google Now è possibile gestire la propria agenda, organizzando gli impegni presenti nell’app Google Calendar, sapere in tempo reale il tasso di cambio di due valute, personalizzare gli avvisi e trovare velocemente un itinerario su Google Maps.

Differenze tra Google Now e Google Assistant

Spesso Google Now viene confuso con Google Assistant, due assistenti vocali sviluppati entrambi dall’azienda americana i quali presentano alcuni aspetti simili, tuttavia si tratta di due sistemi piuttosto differenti. Google Now infatti rappresenta la prima generazione di assistenti intelligenti di Google, ed è stato progettato per sfidare il sistema della Apple, Siri, competendo con Cortana di Microsoft, Alexa di Amazon e Bixby di Samsung. Questo programma lavora principalmente sui dispositivi mobili, infatti è disponibile come applicazione per Android e iOS.

Google Assistant invece è presente all’interno di Google Chrome, il browser per la navigazione internet, è stato lanciato nel 2017 ed è utilizzato soprattutto per la versione desktop da pc. Entrambi sono integrati con Google Home, l’assistente virtuale domestico che permette di gestire la Smart TV, le luci e avviare la riproduzione di film e serie TV. Un aspetto particolare di Google Now è la sua perfetta sincronizzazione con qualsiasi dispositivo mobile, infatti non è stato progettato per una piattaforma specifica, ma è in grado di funzionare con ogni smartphone e tablet in commercio.

Google Assistant riesce a effettuare le medesime operazioni di Google Now, per questo motivo viene indicato come la nuova generazione di assistenti vocali, inoltre sono in molti a prevedere una prossima fusione dei due in un solo sistema. Spesso i due programmi lavorano insieme fornendo agli utenti prestazioni migliori, tuttavia molti device come gli smartphone Samsung offrono Google Now nativo, perciò chi usa l’assistente virtuale da mobile quasi sempre sta operando con questa applicazione.

Come scaricare e installare Google Now

Per utilizzare l’assistente vocale di Android basta scaricare l’applicazione mobile, disponibile gratuitamente su Google Play Store, mentre per i terminali Apple come iPad, iPhone e iPod Touch è possibile eseguire il download su iTunes e App Store. L’app è già stata scaricata da oltre 5 miliardi di utenti, ed è stata rilasciata una nuova versione a maggio 2019, con cui i programmatori hanno risolto alcuni bug riscontrati del sistema precedente.

Dopo aver scaricato e installato l’app nel proprio smartphone Android, basta semplicemente aprire Google Now tramite l’icona sullo schermo, oppure entrando nelle configurazioni del telefono e selezionando l’app, toccando i tre puntini per accedere alle impostazioni, continuando con il percorso Voce> Voice Match> Accedi con Voice Match. In questo modo sarà attivato l’assistente vocale di Google, quindi basta dire “Ok Google” per interagire con il “Siri di Android”.

Come usare Google Now

Google Now permette di utilizzare i comandi vocali per eseguire una serie di operazioni con la voce, senza digitare o toccare nulla all’interno dello smartphone. Una volta installata l’applicazione nel proprio smartphone Samsung basta soltanto dire “Ok Google”, per azionare l’assistente vocale, altrimenti è possibile aprire l’app e toccare l’icona del microfono. Alcuni comandi sono standard, quindi per effettuare le operazioni è necessario rispettare le indicazioni fornite da Google, tuttavia il sistema diventa sempre più intelligente, perciò è in grado di capire anche frasi più elaborate con un po’ di pratica.

Ad esempio con Google Now è possibile vedere la cronologia delle ricerche web, tramite il comando “Ok Google, mostra la mia cronologia delle ricerche Google”, modificare le impostazioni dell’account Google usando la frase “Ok Google, apri le impostazioni dell’account Google”, oppure cambiare le configurazioni legate alla privacy, attraverso la dicitura “Ok Google, modifica le mie impostazioni sulla privacy di Google”. Allo stesso modo si possono eseguire operazioni come l’impostazione della sveglia utilizzando dei comandi simili a questi.

In particolare basta dire “Ok Google, imposta la sveglia alle 7”, oppure “Ok Google, imposta la sveglia ogni giovedì mattina alle 7”, per ricevere un allarme fisso ogni giovedì della settimana. È possibile anche impostare un evento su Google Calendar, impartendo il comando “Og Google, crea un evento nel calendario, cena a Roma venerdì alle 20”. Invece per controllare gli impegni registrati nell’agenda bisogna soltanto dire “Ok Google, che impegni ho domani?”, oppure “Ok Google, quando c’è il prossimo impegno?”.

Le opzioni disponibili sono veramente innumerevoli, infatti è possibile chiedere a Google Now curiosità, “Ok Google, dove è nato Isaac Newton?”, previsioni meteo, “Ok Google, com’è il tempo domani?”, traduzioni di parole straniere, “Ok Google, come si dice prendere in inglese?”, eseguire operazioni matematiche, “Ok Google, qual è la radice quadrata di 289?”, trovare indicazioni stradali e luoghi anche senza indirizzo, “Ok Google, dov’è il ristorante Parini?”, “Ok Google, indicazioni per via XX Settembre 25, Roma, Italia”, oppure effettuare telefonate, “Ok Google, chiama Francesca”.

App che funzionano con Google Now

Google Now è in grado di interagire con altre applicazioni, attivando semplicemente le app oppure eseguendo delle vere e proprie operazioni, avviando la riproduzione di un brano musicale, di un video, oppure trovare prodotti in vendita di cui si vuole conoscere il prezzo. Tra le applicazioni compatibili con Google Now ci sono TripAdvisor, Shazam, Telegram, WhatsApp e NPR One, ma l’elenco è in continuo aggiornamento, quindi è consigliabile controllare sulla guida ufficiale di Google.

Ad esempio è possibile inviare un messaggio con WhatsApp, usando il comando vocale “Ok Google, invia un WhatsApp a Daniele”, individuare una canzone con Shazam tramite la frase, “Ok Google, trova questo brano su Shazam”, oppure conoscere i luoghi da vedere in una città, dicendo “Ok Google, mostra attrazioni vicino a me su TripAdvisor”. Inoltre si può mandare un messaggio anche tramite Telegram, basta dire all’assistente vocale “Ok Google, invia un messaggio Telegram a Marco”.

Come disattivare Google Now

Come abbiamo visto diversi smartphone Samsung offrono Google Now come assistente virtuale predefinito, inoltre il sistema è presente in molti altri dispositivi mobili, altrimenti basta scaricare l’app e procedere all’installazione manuale. Ad ogni modo è possibile anche disattivare Google Now, ad esempio per passare a un altro assistente vocale, come Bixby o Cortana, per velocizzare le prestazioni del telefono, oppure perché dopo un periodo di prova hai deciso di farne a meno, trovandolo fastidioso.

Disinstallare Google Now dallo smartphone è abbastanza semplice, infatti basta entrare nelle impostazioni del telefono, accedere alla sezione di gestione delle applicazioni, toccare l’icona dell’ingranaggio e proseguire con App predefinite > Assistenza e input vocale > App di assistenza > Nessuna. È possibile anche disattivare soltanto le schede di Google Now, per eliminare le informazioni presenti nell’app, bisogna accedere alle impostazioni dell’app, optare per Il tuo feed e mettere il selettore su OFF.

In alternativa è possibile effettuare una pulizia dei dati, eliminando le attività dell’assistente di Google da ogni dispositivo. In questo caso bisogna realizzare l’operazione attraverso il proprio account Google, affinché qualsiasi terminale collegato all’account, dopo la disattivazione di Google Now, non conservi più alcuna informazione. Bisogna soltanto accedere alla schermata principale dell’account Google personale, toccare i tre puntini in alto a destra per aprire le impostazioni, selezionando Elimina attività per > Elimina per data > Sempre > Elimina.

Altrimenti è possibile cancellare solo le conversazioni realizzate dallo smartphone, in quanto ogni assistente vocale di Google conserva uno storico di almeno 30 giorni. Per eliminare le attività di Google Now su un dispositivo Android basta toccare l’icona dell’app, oppure dire “Ok Google”, trovare la conversazione che si vuole rimuovere, tenerla premuta per qualche secondo, scorrere gli elementi correlati e selezionare l’opzione Elimina gruppo. La stessa procedura può essere effettuata anche dall’account Google, tuttavia bisogna considerare che i dati eliminati andranno persi per sempre, infatti non è possibile recuperare le informazioni cancellate da Google Now.