Modello migliore smartphone Fonte foto: 123 RF
ANDROID

Smartphone Samsung: tutti i modelli dal 2008 al 2019

Scopri tutti i modelli, i prezzi e le caratteristiche degli smartphone prodotti e venduti da Samsung, dal 2008 al 2019.

Samsung è una delle aziende leader nel settore degli smartphone, insieme ad Apple e Huawei. I primi modelli di smartphone Samsung risalgono agli anni 2008-2009, quando vennero lanciati apparecchi come il Samsung A117 e l’Omnia Lite, fino alla nascita qualche anno più tardi della fortunata serie Galaxy.

Oggi l’impresa coreana ha lanciato i suoi modelli più avanzati, tra cui lo smarthone pieghevole Samsung Galaxy X e il Galaxy S10, tuttavia è importante capire i passi in avanti compiuti dall’azienda nel corso degli ultimi 11 anni.

Ecco quali sono i modelli, i prezzi e le caratteristiche di tutti gli smartphone prodotti e venduti da Samsung, dal 2008 al 2019.

2008-2009: i primi modelli di smartphone Samsung

La tecnologia mobile sviluppata da Samsung entrò ufficialmente sul mercato nel 2008, quando vennero lanciati i primi modelli di smartphone dell’azienda coreana. Si trattava di telefoni abbastanza rudimentali, almeno per gli standard moderni, come ad esempio il Samsung A117, dotato di un piccolo display da 128×160 pixel, in grado di riprodurre file audio MIDI e AMR, sprovvisto però di fotocamera e funzionalità avanzate. Altri modelli del 2008 sono l’Explorer B2100, con struttura waterproof resistente all’acqua e microSD e il Samsung Omnia Lite, un cellulare touchscreen con accesso alle reti Wi-Fi e tecnologia WiMo.

Già il Samsung U800 Soul b, commercializzato quello stesso anno, proponeva qualcosa in più, tra cui una fotocamera da 3 Megapixel, con una risoluzione di 2048×1536 pixel, registrazioni video in CIF e la possibilità di effettuare videochiamate. Nel 2009 la casa mette in produzione il Samsung A657un telefono rivoluzionario per quei tempi, caratterizzato da una tastiera centrale e un grande schermo da 1,8 pollici, che consentiva di applicare una memoria esterna microSD fino a 8 GB. Questo smartphone utilizzava la neonata rete internet 3G, inviava email e riproduceva file audio e video di buona qualità.

Nel 2010 compare uno smartphone realmente moderno della Samsung, il Nexus S, realizzato in collaborazione con Google, un telefono senza tasti con display touchscreen, una vera innovazione per l’epoca.

Il Nexus S vanta il sistema operativo Gingerbread 2.3, una delle prime versioni di Android, con funzionalità avanzate come l’hotspot Wi-Fi e il GPS. Inoltre montava uno schermo da 4 pollici, una potente batteria da 1.500 mAh, una memoria RAM da 4 GB ed era compatibile con applicazioni come Google Maps. Lo smartphone era veramente un top di gamma, infatti il prezzo di vendita andava, in base al modello e alle specifiche tecniche, da 200 a 400€.

2010: la nascita degli smartphone Samsung Galaxy

Nel 2010 l’azienda coreana lancia i primi esemplari del famoso Samsung Galaxy, modelli di smartphone avanzati e intelligenti. Ad esempio il Galaxy S i9000, nato per sfidare il primato tecnologico dell’iPhone della Apple, offriva soluzioni innovative come un display touchscreen da 4 pollici dotato di risoluzione WVGA, con fotocamera da 5 Mpx, memoria espandibile e riproduzione video a 30 frame per secondo (fps). Questo smartphone aveva un peso di 120 grammi, 360 ore di autonomia massima, connessioni USB, bluetooth e microUsb, hotspot Wi-Fi, sistema dual UMTS – GSM e un prezzo di lancio di 549€.

Nel 2010 viene realizzato anche il Samsung Galaxy Mini, uno smartphone con display da 3,2 pollici multi-touch, con batteria da 1.500 mAh, sistema operativo Android 2.1 Eclair, microSDHC espandibile fino a 32 GB, GPS, app di Google Maps e un costo d’acquisto da 100 a 319€.

Nello stesso anno vengono immessi in commercio altri modelli di smartphone Galaxy da parte della Samsung, tra cui il Beam i8520, con protocollo HSPA, AGPS, schermo touchscreen, display da 3,7 pollici e batteria da 1.800 mAh, il Galaxy 3 i5801 con memoria interna da 5 GB espandibile e prezzo di lancio di 548€ e il Galaxy A, uno smartphone, dotato di sensore di prossimità, accelerometro, sistema operativo Android 2.1 Eclair e un costo di 197€.

2011: la seconda generazione di smartphone Samsung Galaxy S

Nel 2011 continua la scalata di Samsung nel settore degli smartphone, dove occorreva una lotta serrata con Nokia e Apple, del compianto Steve Jobs.

La vera novità dell’anno è il Galaxy S2, la seconda generazione del riuscito modello prodotto nel 2010, presentato al grande pubblico al Mobile World Congress di Barcellona di quell’anno. Questa nuova versione dispone della sofisticata tecnologia NFC, alla base dei pagamenti da mobile, il sistema operativo Android 2.3 Gingerbread, un display da 4,3 pollici con risoluzione 480×800 pixel e una batteria da 1.650 mAh con autonomia fino a 350 ore.

Tra le funzionalità più interessanti una memoria interna da 16 GB e una esterna espandibile fino a 64 GB con microSD, la connessione bluetooth 3.0, una fotocamera posteriore da 8 Megapixel in grado di registrare video in HD, con flash e zoom digitale, una fotocamera anteriore da 2 Mpx con sensore da 720 pixel e un’uscita Si HDMI.

Prezzo di uscita del Samsung Galaxy S2 575€, che dopo un solo anno passa a meno di 400€, segno evidente della velocità delle innovazioni tecnologie tipiche di questi anni. Il 2011 è un periodo di grande fermento in casa Samsung, infatti escono tantissimi modelli di smartphone di grande successo nei 12 mesi.

Tra questi ad esempio c’è il Samsung Galaxy Note, una via di mezzo tra uno smartphone e un tablet, con dimensioni di 146 mm di altezza per 83 di larghezza. Questo telefono ha uno schermo touchscreen da 5,3 pollici, protocollo HSPA+, connessione Wi-Fi, fotocamera da 8 Mpx ad alta risoluzione con registrazione video HD da 1080 pixel, processore Nvidia Tegra 2 dual core e memoria interna da 1 GB, aumentabile esternamente fino a 32 GB con microSD. Oltre alla connettività USB, miniUsb e Bluetooh, il Galaxy Note integrava un browser compatibile con WAP e xHTML, il tutto a circa 509€.

Nel corso del 2011 escono anche due versioni aggiornate del Samsung Galaxy S2, la LTE e la Plus. Il Galaxy S2 LTE è in grado di connettersi con la nuova rete internet 4G, per una velocità di download fino a 100 Mbps grazie al sistema LTE, con display da 4,5 pollici e prezzo di lancio di 447€.

Lo smartphone Samsung Galaxy S2 Plus invece, il modello più avanzato della serie nel 2011, ha un processore Qualcomm Snapdragon S2, connettività HSPA di ultima generazione, schermo da 4 pollici Super AMOLED, 8 GB di memoria interna, fotocamera posteriore da 5 Mpx e anteriore da 0,30 Mpx, oltre alla compatibilità con app come Whatsapp e Skype.

2012: arriva il Samsung Galaxy S3

All’inizio del 2012 Samsung decide di lanciare la sfida finale alla supremazia della Apple, immettendo sul mercato il Galaxy S3, la terza generazione del famoso telefono della casa sudcoreana. Con un prezzo di lancio di 699€ aprì la strada agli smartphone di fascia alta, dispositivi tecnologici riservati ad un pubblico sempre più esigente e alto spendente. Il Galaxy S3 mette a disposizione degli utenti un display Super AMOLED da 4,8 pollici High Definition, con risoluzione di 1280×720 pixel, batteria da 2100 mAh con 220 ore di autonomia, processore Quad Core Exynos 4 e il sistema operativo Android versione 4.0.1 Ice Cream Sandwich.

Due le fotocamere del Galaxy S3, una posteriore da 8 Mpx, con registrazione video da 1080 pixel a 30 fps e una anteriore da quasi 2 Mpx, disponibile sia nella versione 3G che in quella LTE con 1,5 GB di memoria RAM.

Dettagli importanti di questo smartphone il sistema di riconoscimento facciale Samsung Smart Stay, l’assistente vocale S Voice antenato di Siri, i programmi di condivisione multimediale di dati Allshare Cast e Play, lo scatto automatico Burst Shot e la miniaturizzazione dei video Pop-up Play, che consente di utilizzare altre applicazioni mentre si assiste alle riproduzioni video.

Nel 2012 viene commercializzato un altro smartphone della Samsung, Omnia M, un Windows Phone con sistema operativo versione 7.5 Mango e processore a 1,0 GHz, memoria interna da 8 GB, batteria da 1500 mAh, Bing Maps, fotocamera principale da 5 Mpx e risoluzione 2592×1944 pixel, con registrazione di video in formato VGA a 30 fps, fotocamera anteriore da 0,30 Mpx e costo iniziale di 306€.

Durante i mesi successivi del 2012 sono presentati altri modelli del Galaxy, tra cui l’S3 Mini, uno smartphone leggermente inferiore all’S3 standard per dimensioni e prestazioni, l’S3 Advance con processore dual core, 7 GB di memoria e schermo da 4 pollici Super AMOLED e il Galaxy Note 2, con display da 5,5 pollici, pennino, fotocamera da 8 Mpx e connettività 4G.

2013: la quarta versione del Samsung Galaxy

Le fortune della Samsung nel settore degli smartphone, che diventa ogni anno più competitivo, sono strettamente legate al Galaxy, il telefono di punta dell’azienda coreana.

Nel 2013 arriva perciò la quarta generazione con il Samsung Galaxy S4, con sistema operativo Android Jelly Bean e processore Exynos 5 Octa, ben 5 volte più potente rispetto al precedente.

L’S4 si presenta con display 5 pollici Super AMOLED touchscreen da 5 pollici, con risoluzione Full HD e fotocamera posteriore da 13 Mpx di altissima qualità. La generosa memoria interna da 64 GB è espandibile, sono integrate app come Google Maps, S Voice Driver e S Travel, ed è presente una fotocamera anteriore da 2 Mpx.

Il prezzo di vendita del Samsung Galaxy S4 è di 699€, uguale a quello del predecessore, tuttavia è possibile scegliere tra la versione base, con processore Exynos 5 Octa 5410 per il 3G oppure per quella LTE, con processore Qualcomm Snapdragon 600, ideale per le connessioni internet 4G.

Nello stesso anno esce anche il Galaxy S4 Mini, la versione ridotta dello smartphone della Samsung e il Galaxy Mega 5.8. Quest’ultimo è un phablet, un dispositivo a metà strada fra uno smartphone e un tablet, dotato di display LCD da 5,8 pollici, risoluzione 540×960 pixel, batteria da 2600 mAh, memoria espandibile fino a 64 GB e due fotocamere da 8 e 2 Megapixel, il tutto ad un prezzo di 349€.

Samsung non produce soltanto modelli costosi top di gamma, ma vende sul mercato anche smartphone più economici, come il REX 90.

Si tratta di un dispositivo semplice ma efficiente, pensato appositamente per chi non vuole spendere cifre elevate per il cellulare, in grado di offrire uno schermo TFT da 3,5 pollici, una batteria da 1000 mAh, una memoria esterna fino a 32 Gb con microSD, una fotocamera da 3,2 Megapixel con risoluzione 2048x1536p e le app per i social network integrate, con un costo di appena 74,99€.

Nel 2013 escono anche il Samsung Galaxy Pocket Neo, con display tocuhscreen e memoria espandibile e il Galaxy Round con display curvo e flessibile da 5,7 pollici.

2014: l’anno del Galaxy S5, lo smartphone più venduto di Samsung

Il 2014 è un anno da record per la Samsung, che mette in commercio il Galaxy S5, ad oggi lo smartphone più venduto in assoluto dall’azienda in tutto il mondo, un prodotto di grande successo che ha consolidato il primato raggiunto in quegli anni. Il Samsung Galxy S5 è uno smartphone moderno e tecnologicamente avanzato quando viene lanciato, con un peso di 145 grammi e dimensioni di 142 mm di altezza per 72 mm di larghezza. È dotato di un display da 5,1 pollici Super AMOLED touchscreen, con risoluzione 1080×1920 pixel, sistema operativo Android KitKat, processore Qualcomm Snapdragon 801 e memoria interna di 32 GB, espandibile con microSD fino a 128 GB.

La batteria da 2800 mAh assicura 300 ore di autonomia in standby, la fotocamera posteriore è da 16 Megapixel, con registrazione video in Ultra HD e funzioni slow e fast motion, mentre quella posteriore da 2 MP ha una risoluzione di 1600x1200p.

Si tratta di uno smartphone resistente all’acqua, con sistema Download Booster per scaricare velocemente anche file di grandi dimensioni, programma Ultra Power Saving per l’ottimizzazione della batteria, doppie antenne Wi-Fi per aumentare la ricezione del segnale e zoom automatico sensibile per scattare fotografie sempre a fuoco. Il prezzo iniziale del Galaxy S5 è di 699€, tuttavia oggi si può acquistare ad appena 200€.

Oltre al grande successo dell’S5, il 2014 vede la presenza di tantissimi nuovi modelli e aggiornamenti di smartphone precedenti, come il Samsung Galaxy Core 2, con display da 4,5 pollici, fotocamera da 5 Mpx, processore Quad 1.2 GHz, 4 GB di memoria e risoluzione WVGA, il Galaxy S5 Mini con sensore di frequenza cardiaca, 16 GB di memoria e fotocamera da 8 Mpx, oltre al Galaxy Grand Neo.

Questo è uno smartphone meno caro rispetto al Galaxy S5, munito di fotocamera da 5 Mpx, memoria esterna fino a 64 GB, sistema operativo Android 4,2 Jelly Bean, batteria da 2100 mAh, schermo da 5 pollici e un prezzo di lancio di 249€.

2015: la comparsa dei bordi curvi negli smartphone Samsung

Il Galaxy rimane lo smartphone di punta della Samsung, nonostante siano in produzione anche modelli più economici, infatti nel 2015 arriva la sesta generazione con il Samsung Galaxy S6.

Vera novità è la ricerca stilistica del design, che tramite l’utilizzo di materiali più malleabili, come i nuovi schermi OLED, consentono di realizzare i primi smartphone con bordo curvo. Cellulare emblema di questa trasformazione è il Galaxy S6 Edge, che viene commercializzato con un prezzo record di 889€, contro i 736€ della versione standard.

La dotazione tecnica di questo modello, con un peso di 132 grammi e dimensioni di 142 mm di altezza per 70 mm di larghezza, comprende uno schermo da 5,1 pollici con una densità di pixel di 576 ppi, un processore Exynos 7420, sistema operativo Android 5.0 Lollipop, una memoria interna di 32 GB, una velocità di rete 300 Mbps per 4G+, una batteria da 2600 mAh, una fotocamera principale da 16 Mpx con stabilizzatore ottico e una anteriore da 5 Mpx. Ovviamente sono presenti anche la versione standard, il Galaxy S6 senza bordi curvi e il Galaxy S6 Edge Plus, con schermo da 5,7 pollici QHD.

Per quanto riguarda i modelli di smartphone Samsung meno costosi, nel 2015 vengono lanciati il Galaxy A8, con processore Qualcomm Snapdragon 615, display da 5,7 pollici con risoluzione Full HD e fotocamera da 16 Mpx, ad un costo da 434€ a 500€ e il Galaxy J5.

Quest’ultimo è uno smartphone piuttosto economico, con un prezzo di lancio di 299€, dotato di schermo da 5 pollici, fotocamera da 13 Mpx, 16 GB di memoria interna espandibile e processore Qualcomm Snapdragon Quad Core.

Tra i modelli del 2015 è da ricordare anche il Samsung Z3, con 8 GB di memoria e 1 GB di RAM, display da 5 pollici, fotocamera da 8 Mpx, batteria di 2600 mAh e processore Quad Core a 1.3 GHz.

2016: aggiornamenti e stabilità dei modelli precedenti

Durante il 2016 non si è assistito a particolari innovazioni tecnologiche, con l’aggiornamento dei modelli precedenti realizzati nel 2015, tra cui le ultime versioni del Galaxy S7, del J7 e dell’A9 Pro.

Il Samsung Galaxy S7 è un’evoluzione naturale, infatti è stato attrezzato con uno schermo Super AMOLED da 5,1 pollici, u processore estremamente potente Qualcomm Snapdragon 820 octa-core a 64 bit e una batteria da 3000 mAh, per far fronte all’aumento esponenziale delle applicazioni e dei sistemi di riproduzione video e audio. Il sistema operativo Android è la versione 6.0 Marshmallow, mentre la memoria interna da 32 GB può arrivare con l’espansione esterna fino a 256 GB.

Con un prezzo di 739€ appena uscito, l’S7 offre una doppia fotocamera da 12 Mpx, con registrazione di video in 4K, zoom digitale, auto HDR e flash Dual LED, una fotocamera anteriore da 5 Mpx e riproduzione di formati audio e video MP3, OGA, WMA, MP4 e WMV.

Oltre alle versione Galaxy S7 Edge ed S7 Edge Plus, nello stesso anno viene prodotto anche il Samsung J7, uno smartphone più economico ma altrettanto efficiente, con un prezzo di 299€, dotato di un display Super AMOLED da 5,5 pollici, un peso di appena 169 grammi, batteria da 3300 mAh, 16 GB di memoria interna, supporto per le reti 2, 3 e 4G, fotocamera posteriore da 13 Mpx e anteriore da 5 Mpx.

Il 2016 è l’anno di un altro modello dell’azienda coreana, il Samsung A9 Pro, uno smartphone di fascia media lanciato a 440€. Tra le caratteristiche principali ci sono uno schermo da 6 pollici Full HD Super AMOLED, un processore Snapdragon 652 con 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, una batteria da ben 5000 mAh, una fotocamera da 16 Mpx e una anteriore da 8 Megapixel, con sistema operativo Android 6.0.1 Marshmallow. Da segnalare anche l’uscita nel 2016 del Samsung C7, venduto a meno di 400€, del Samsung J2 Pro e del Samsung ON NXT a 275€.

2017: Galaxy S8 e S8 Plus

Il 2017 si apre all’insegna di due modelli della Samsung molto attesi, il Galaxy S8 s l’S8 Plus. La versione base dell’S8 è uno smartphone che vede un ritorno al passato, con l’abbandono delle linee moderne degli ultimi modelli, per un design leggermente più spigoloso.

Il sensore per le impronte digitali, che permette di sbloccare il telefono velocemente, rimane accanto al sensore della fotocamera, nonostante le critiche di molti utenti.

Il Samsung Galaxy S8 presenta un’ampia scelta di colorazioni differenti, un display da 5,8 pollici, dual edge Super AMOLED, una batteria da 3000 mAh, un sistema operativo Android 7.0 Nougat con processore Exynos 8895, browser con omologazione al protocollo HTML 5 e fotocamere da 12 e 8 Mpx,

Il prezzo del Samsung Galaxy S8 con memoria interna di 64 GB è di 799€, tuttavia oggi può essere acquistato a un costo medio di 450€.

Un altro modello del 2017 è il Galaxy S8 Plus, la versione di punta dello smartphone della Samsung, che si può portare a casa oggi per circa 530€, contro un prezzo di lancio di 929€, disponibile nei colori artic silver, black sky e orchid grey.

Aspetti peculiari dell’S8 Plus sono la presenza di Bixby, l’assistente vocale di Samsung, lo scanner dell’iride per il riconoscimento facciale e il bluetooth dual audio, oltre a una memoria da 64 GB espandibile, un processore octa-core Exynos 8895 e la classica fotocamera frontale da 12 Mpx con video in 4K.

Nel 2017 esce anche il Samsung Galaxy A7, oggi disponibile con un prezzo di 340€, munito di display Super AMOLED da 5,7 pollici Full HD, memoria da 32 GB aumentabile fino a 256 GB, sensore di rilevamento delle impronte digitali, batteria da 3600 mAh, ricarica rapida, fotocamera anteriore e posteriore entrambe da 16 Mpx, sistema operativo Android Marshmallow e processore Exynos 7880 octa-core.

Per il segmento degli smartphone più economici viene presentato il Samsung Galaxy Xcover 4, con un costo odierno di 177€, in grado di offrire uno schermo LCD da 4,99 pollici, una batteria da 2800 mAh, un processore Quad Core 1.4 GHz con sistema operativo Android 7.0 Nougat e fotocamere da 13 e 5 Mpx.

2018: l’integrazione della doppia fotocamera sul Galaxy S9 Plus

Le novità introdotte nei modelli del 2018 sono veramente poche, fatta eccezione per l’integrazione della doppia fotocamera sul Samsung Galaxy S9 Plus. Si tratta di un cellulare con display da 5,8 pollici Super AMOLED, con sistema multi touch capacitivo, un peso complessivo di 163 grammi e dimensioni di 147 mm di altezza per 68,7 mm di larghezza. La batteria da 3000 mAh garantisce una buona autonomia, fino a 65 ore per la riproduzione di musica e 16 ore per quella video, mentre all’interno sono presenti un processore Exynos 9810 e il sistema operativo Android 8.0 Oreo in combinazione con Samsung Experience.

Non manca una fotocamera posteriore da 12 Mpx, con registrazione video in Ultra DH a 4K, con autofocus, zoom digitale e LED Flash, con una fotocamera anteriore da 8 Mpx e sistema Auto Focus.

Da notare la presenza di Bixby, il voice assistant di Samsung, la Dual SIM, la possibilità di eseguire due app allo stesso tempo, il riconoscimento facciale e delle impronte digitali, oltre agli avanzati sistemi di sicurezza Samsung Pass e Secure Folder. I prezzi sono 879€ per il Samsung Galaxy S9 e 979€ per il Galaxy S9 Plus, entrambi nelle versioni Dual SIM da 64 GB di memoria.

Nel 2018 sono stati lanciati anche il Samsung Galaxy J8, oggi acquistabile con prezzi intorno ai 290€, uno smartphone con display da 6 pollici Super AMOLED, risoluzione HD, processore Qualcomm Snapdragon 450 e sistema operativo Android Oreo GO Edition, con 32 GB di memoria interna espandibile fino a 256 GB, batteria da 3500 mAh e doppia fotocamera da 16 Mpx.

Un’altra uscita importante del 2018 è stata quella del Samsung Galaxy A9, dotato di 5 sensori fotografici e ben 4 fotocamere nella parte posteriore, per una risoluzione complessiva di 24 Mpx e un prezzo di acquisto di 330€ circa.

2019: connessione 5G e intelligenza artificiale

Il 2019 ha visto già Samsung uscire con diversi modelli di smartphone, tra cui il nuovo Galaxy S10, S10e e S10 Plus, la nuova generazione di dispositivi intelligenti dell’azienda coreana.

Il Samsung Galaxy S10 pesa soltanto 157 grammi, con dimensioni di 149 mm di altezza per 70 mm di larghezza, uno schermo da 6,1 pollici AMOLED dinamico e leggermente curvo, con risoluzione in 19:9. Questo smartphone monta un processore octa-core 8nm a 64 bit, con memoria interna di 128 GB espandibile esternamente con microSD fino 512 GB, un sistema operativo Android 9.0 Pie, una fotocamera posteriore tripla da 12 Mpx con risoluzione in 4K e una anteriore da 10 Mpx.

Punti di forza del nuovo Galaxy S10 sono la doppia SIM ibrida, il riconoscimento delle impronte digitali con sistema a ultrasuoni, la ricarica rapida per ottimizzare il caricamento della batteria e gli altoparlanti stereo AKG.

Prezzo di vendita del Samsung Galaxy S10 1.179€, per la versione da 512 GB, mentre per il Galaxy S10 Plus ci vogliono almeno 1.279€ per il 512 GB oppure 1.639€ per quello da 1 Terabyte.

Meno caro il modello Galaxy S10e, acquistabile per 779€ con 128 GB, uno smarphone con schermo da 5,8 pollici Super AMOLED, Wi-Fi 6 Dual Band, tecnologia NFC e bluetooth 5.0, fotocamera principale da 12 Mpx e anteriore da 10 Mpx.

Nei primi mesi del 2019 sono usciti anche altri modelli di smartphone Samsung, tra cui il Galaxy S10 5G, progettato per funzionare con le moderne reti di trasmissione internet e il Galaxy A50, uno dei telefoni più avanzati del momento, con display da 6,4 pollici, memoria espandibile da 64 GB, video in 4K, fotocamera da 25 Mpx e tecnologia LTE 4G, con processore octa-core Exynos 9610, disponibile al costo di 359€.

Infine si trovano in commercio anche il Galaxy A10, il Samsung Galaxy A30 e il Galaxy Fold, il primo smartphone pieghevole della casa coreana, venduto con un prezzo di lancio a partire da 2.000€.

Questo modello presenta un display interno Dynamic AMOLED da 7,3 pollici, con uno schermo esterno Super AMOLED da 4,6 pollici, un processore octa-core a 64 bit, 12 GB di RAM e 512 GB di memoria interna, una batteria da 4380 mAh, tre fotocamere di cui due da 10 Mpx e una da posteriore da 16 Mpx, con il sistema operativo Android 9.0 Pie e interfaccia grafica ottimizzata per i telefoni pieghevoli di ultima generazione.

Al momento questi sono tutti i principali modelli di smartphone Samsung, un’impresa che ha saputo evolversi e progettare dispositivi mobili sempre più avanzati e tecnologicamente adeguati, per far fronte alle prossime sfide caratterizzate dall’intelligenza artificiale e dalle connessioni 5G.