ANDROID

Android 11 arriva sugli smartphone lowcost

Tante le novità del sistema operativo di Google: più attenzione alla privacy, maggiore velocità e tante nuove funzioni in arrivo. Ecco i dettagli

A pochi giorni dal debutto di Android 11, Google ha annunciato l’arrivo della Go Edition per il nuovo sistema operativo. Android Go Edition, conosciuto semplicemente come Android Go, venne introdotto per la prima volta dal 2018. Si tratta del sistema operativo equivalente ad Android ma progettato per gli smartphone di fascia media e bassa e più economici.

Il colosso di Mountain View avrebbe apportato delle migliorie rispetto alla versione precedente, ovvero Android 10 Go Edition. I miglioramenti sarebbero legati alla sicurezza, alla velocità e alle funzioni. Insomma, Google sembra proprio interessato a recuperare il tempo perduto – soprattutto a causa della crisi sanitaria Covid-19 – lanciando il suo nuovo sistema operativo e adattandolo anche ai device meno potenti. In questo modo, potrà essere implementato su qualsiasi dispositivo. Ma quali sono le caratteristiche di Android 11 Go Edition? Vediamole insieme.

Android 11 per smartphone lowcost: caratteristiche

Innanzitutto, Google punta sulla velocità: l’avvio delle applicazioni è del 20% più veloce rispetto all’edizione precedente. Inoltre, il passaggio da un’app all’altra sarà più immediato e non provocherà un sovraccarico o rallentamento dell’hardware.

Il secondo punto riguarda le funzionalità, caratteristica tanto cara a Google. Non a caso su Android 11 è possibile si è puntato molto su questi elementi, per esempio è possibile registrare lo schermo senza ricorrere ad app esterne. La novità era bramata dagli utenti, soprattutto perché con l’iPhone è già possibile farlo da diversi anni.

Tra le funzionalità più importanti di Android 11 Go Edition spiccano quelle legate alla messaggistica. Gli utenti potranno vedere le notifiche e gestire tutte le chat in un’unica sezione. Attualmente è possibile vedere i nuovi messaggi in anteprima, ma per accedere alla chat completa occorre avviare ogni singola applicazione.

Android 11 Go Edition: maggiore controllo di privacy e usabilità migliorata

Con il nuovo sistema operativo gli utenti potranno tenere sotto controllo i dati: una nuova funzionalità permette di controllare tutti i dati condivisi con altri dispositivi. Inoltre, si possono gestire in un’unica soluzione tutti i permessi concessi alle diverse applicazioni scaricate sul telefono, dall’uso del microfono, all’accesso alla fotocamera, fino alla geolocalizzazione.

Se però un’app non è utilizzata da tanto tempo questa impostazione si resetta e bisogna rimpostarla in base alle proprie preferenze. In questo modo l’utente ha maggior consapevolezza sui dati concessi alle applicazioni terze e anche quali informazioni condivide con altri device. Inoltre, Google ha aggiunto un Safe Folder dove inserire tutti i file personali che si vogliono mantenere riservati.

Un altro aspetto, legato all’usabilità, è pensato soprattutto per i telefoni con ampio dislay che ormai occupano la fetta più importante del mercato. L’interfaccia del nuovo sistema operativo è infatti basata su un sistema di gesture che consentono di passare da un’app all’altra senza ritornare ogni volta alla barra di navigazione.

Android 11 Go Edition: quando sarà disponibile
Google ha annunciato che il sistema operativo GO sarà disponibile a partire dal mese prossimo per tutti i device che hanno una RAM fino a 2 GB e questa è una grande novità. Infatti, finora la versione Go del sistema era pensata solo per smartphone con RAM fino a 1 GB. L’azienda però non ha ancora fornito la lista ufficiale di tutti i modelli che supporteranno il sistema operativo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963