GUIDE ALL’ ACQUISTO

Stampante portatile: come scegliere la migliore

Se vuoi stampare documenti e foto in qualsiasi momento, scegli la stampante portatile migliore per farlo. Leggi la guida e acquistala al miglior prezzo!

Ricordi quando per stampare documenti avevi bisogno di un computer fisso, fili e cavetti vari? Difficile provare un pizzico di nostalgia quando con una stampante portatile, ovunque tu sia ed in pochi secondi, puoi stampare documenti e fotografie ad alta risoluzione. Questa è la soluzione ideale soprattutto per i freelancer ed i nomadi digitali che vivono in costante mobilità e non hanno una postazione fissa di lavoro.

La stampante portatile però risponde anche a esigenze non strettamente professionali: ottimizzare lo spazio in casa o in ufficio oppure stampare subito la miglior foto del giorno. Come qualsiasi device anche in questo caso il mercato offre numerosi modelli con caratteristiche specifiche: stampanti termiche, laser, compatibili con smartphone e tablet, specifiche per la stampa di fotografie etc. Come scegliere quella più adatta alle proprie esigenze? Con la nostra guida! Vediamo subito quali sono le caratteristiche rilevanti da prendere in considerazione per l’acquisto e quali sono i termini tecnici da conoscere per non sentirsi disorientati dalla vasta gamma di prodotti disponibili e scegliere così la stampante più adeguata alle proprie necessità.

Stampante per documenti o per foto?

Sembrerà banale ma non lo è affatto. Questa è la prima domanda che devi porti quando decidi di acquistare una nuova stampante. Se la utilizzi principalmente per stampare preventivi o contratti da consegnare in seduta stante ai tuoi clienti o qualsiasi altra tipologia di documento, ti conviene acquistare una stampante con sistema a getto di inchiostro. La tua scelta dovrà orientarsi sui modelli inkjet che oltre ai documenti permettono comunque di stampare anche fotografie, con una risoluzione discreta.

Per documenti di solo testo in bianco e nero ti consigliamo le stampanti laser che sono molto più veloci ed hanno un costo per pagina più basso delle inkjet che però restano la soluzione migliore per chi ha bisogno di maggiore flessibilità (stampa in b/n, a colori, fotografie etc). Se invece le fotografie e contenuti grafici rappresentano il fulcro della tua attività allora ti consigliamo di acquistare le stampanti a sublimazione termica. In questo caso non vengono utilizzate le classiche cartucce.

Il processo di stampa è differente: i polimeri con il calore passano dallo stato solido a quello gassoso ed è così che i colori vengono impressi sul foglio. Il supporto utilizzato è una specifica carta fotografica che rispetto al tradizionale foglio A4, ha un costo più elevato. Per quanto concerne la dimensione delle stampe, il formato standard è 10X15 cm e non consente l’elaborazione di documenti in A4.

  • Pro e contro stampante a getto di inchiostro: prezzo d’acquisto più basso e lo stesso vale per le cartucce di inchiostro, stampa oltre ai documenti anche le fotografie (anche se con risoluzione comunque più bassa rispetto alle stampanti specifiche per le foto).
  • Pro e contro stampante laser: velocità di stampa, costo di stampa per pagina più basso, i toner sono generalmente più costosi rispetto alle cartucce ma durano di più.
  • Pro e contro stampante a sublimazione termica: stampa fotografie e contenuti grafici ad alta risoluzione, non consente però di stampare altre tipologie di documenti (es. file di testo) e in altri formati (soltanto 10X15); le cartucce e la carta fotografica hanno costi più elevati rispetto a quelle delle stampanti inkjet e laser.

Stampante standard o multifunzione?

Ora devi chiederti se hai bisogno di una stampante standard o di una multifunzione. La differenza è facilmente intuibile: la prima consente soltanto la stampa di file di testo ed immagini mentre la seconda è dotata di uno scanner che consente di fare anche fotocopie e scansioni. Tieni presente che la multifunzione, rispetto alla standard, ha un costo più elevato. Dunque prima di acquistarne una valuta se davvero hai bisogno di queste funzioni aggiuntive.

Come scegliere una stampante portatile

Finora abbiamo concentrato la nostra attenzione sui tuoi possibili bisogni e le relative funzioni che la stampante portatile deve dunque assolvere. Ora è il momento di valutare le diverse caratteristiche tecniche grazie alle quali è possibile farsi un’idea delle prestazioni della stampante. Di seguito un elenco delle più importanti.

PPM e IPM: la velocità di stampa

La velocità di stampa è il primo aspetto da considerare per l’acquisto. Se la utilizzi per scopi professionali sicuramente avrai bisogno di una stampante portatile veloce e performante. Come si misura la velocità di stampa? Per i documenti in PPM (pagine per minuto) o IPM (immagini per minuto) e per le fotografie invece in secondi. Entrambi i valori sono sempre indicati nella scheda tecnica della stampante e troverai sia la velocità per stampa in bianco e nero che per quella a colori.

Verifica anche la tipologia di alimentazione della stampante, in quanto incide sulla velocità: quelle che si collegano alla normale presa elettrica sono solitamente più veloci di quelle alimentate con la propria batteria. Quando acquisti una stampante portatile cerca di puntare su modelli con velocità di stampa elevata soprattutto se la utilizzi per lavoro. Dai 10 PPM in su, questo è il valore per assicurarsi una stampante portatile veloce.

DPI: la risoluzione di stampa

L’acronimo DPI che sta per dots per inch ossia punti per pollice indica invece la risoluzione di stampa. Più è alto il DPI più sarà nitida la stampa (sia testo che immagini). Anche questo valore è indicato nella scheda tecnica del prodotto ma presta attenzione al valore stimato dal produttore in base alla meccanica interna della stampante e non quello che si ottiene utilizzando programmi di ottimizzazione dell’immagine. Come per la velocità di stampa anche per la risoluzione il consiglio è quello di scegliere stampanti con un DPI elevato.

Connettività della stampante portatile

La connettività è ovviamente l’aspetto principale delle stampanti portatili. In commercio tre sono le opzioni disponibili:

  • collegamento tramite USB, la connessione tra stampante e device avviene esclusivamente con un cavetto USB;
  • connessione Wi-Fi, la stampante si collega al tuo notebook, tablet o smartphone mediante un router Wi-Fi. Hai dunque bisogno di una connessione Internet (privata o pubblica). Se sei spesso in giro puoi optare per un modem portatile oppure puoi sfruttare la connessione dati del tuo operatore telefonico mediante hotspot;
  • Wi-Fi direct, la stampante si collega ai device in modalità wireless senza aver bisogno di una rete Wi-Fi d’appoggio. I dispositivi sono dunque collegati direttamente l’uno all’altro e non avrai bisogno né di router né di attivare la modalità hotspot.

Conviene acquistare una stampante portatile con tecnologia Wi-Fi direct, tra le 3 alternative la più comoda e veloce. Ma come detto in precedenza, molto dipende dalle proprie esigenze. Ci sono inoltre modelli che supportano anche la connettività NFC e che consentono di stampare documenti o fotografie avvicinando i device con NFC alla stampante portatile. Una tecnologia interessante se si dispone di un notebook, tablet o smartphone con NFC che consente di effettuare stampe anche quando non si dispone di una connessione Wi-Fi.

Servizi di stampa cloud

Parlando di connettività non possiamo non fare riferimento ai servizi di stampa basati su cloud come Google Cloud Print (per i dispositivi Android) e AirPrint (per iPhone e iPad). Con le stampanti cloud grazie a questi due servizi è possibile stampare documenti da qualsiasi device senza dover installare driver, aggirando in tal modo anche eventuali problemi di compatibilità tra dispositivi e stampante. Ad oggi sono molti i produttori che hanno integrato tale tecnologia nei propri modelli, ciò nonostante prima di acquistarne una è bene verificare che sia predisposta alla stampa cloud. Basta visitare i siti ufficiali dei due servizi e controllare la lista delle stampanti abilitate.

L’utilità del fronte/retro sia per la stampa che per la scannerizzazione

La presenza della funzione fronte/retro è una caratteristica da non sottovalutare soprattutto quando si tratta di una stampante portatile, sia standard che multifunzione. Per quanto riguarda la stampa di documenti (testo e/o testo+immagini) con il fronte/retro automatico si evitano diverse azioni (caricare il foglio manualmente per continuare la stampa, verificare di inserirlo in modo corretto per evitare di stampare nel verso contrario etc), si ottimizza il tempo e si riduce il consumo di carta (a beneficio dell’ambiente ed anche del portafogli). Ciò vale anche per le fotocopie. In merito alle scannerizzazioni, il fronte/retro come è facile immaginare rende le operazioni molto più semplici e diminuisce significativamente i tempi soprattutto quando bisogna scansionare una mole considerevole di documenti.

Dimensioni della stampante portatile e capienza del carrello

Le dimensioni delle stampante non incidono direttamente sulle prestazioni della stessa. Peso, profondità e larghezza giocano però un ruolo fondamentale affinché tu possa portare la stampante sempre con te senza dover rinunciare alla comodità. La capienza del carrello che contiene i fogli o la carta fotografica dovrebbe rispondere alle tue esigenze di stampa.

Se ogni giorno utilizzi la stampante per stampare un numero elevato di documenti o fotografie, conviene puntare su un carrello abbastanza capiente per evitare di caricarlo continuamente. In questo caso il carrello dovrebbe avere una capienza di almeno 30 fogli meglio ancora se 50. Se invece il tuo utilizzo non è così elevato, puoi optare anche per una capienza minore.

Presenza del display di slot per USB e card

Se puoi scegli una stampante dotata di display. In questo modo potrai verificare e modificare in modo molto più semplice e veloce le impostazioni di stampa. Connettività e cloud bastano per caricare e stampare i propri documenti e fotografie. Ma è anche vero che in alcune circostanze (es. telefono scarico, mancanza di connessione Wi-Fi e dati) uno slot per le schede SD o una porta USB per collegare pendrive possono fare davvero la differenza. Dunque meglio non rinunciarci.

I formati di carta supportati

Sicuramente ti sarà chiaro che per le stampanti portatili laser ed inkjet dovrai acquistare il classico formato A4. Per le stampanti fotografiche prima di concludere l’acquisto ti consigliamo di verificare il costo dei formati di carta supportata. Promozioni ed offerte potrebbero magari spingerti ad acquistare una stampante che richiede però un formato di più costoso rispetto ad altri. Non vale la pena risparmiare sull’acquisto della stampante per poi sostenere costi più elevati per stampare le tue fotografie.

Cartucce e toner

Per le cartucce e toner vale lo stesso discorso dei formati di carta. Meglio spendere qualcosa in più per comprare una stampante che ti permette di utilizzare cartucce e toner originali che non costino troppo e per un ulteriore risparmio quelle compatibili.

Custodia per stampante portatile

Questo è un accessorio indispensabile per tutelare la tua stampante. Preferisci dunque prodotti per i quali è semplice trovare custodie (originali o compatibili). Potresti pensare di aver trovato un’ottima occasione ma se in commercio non c’è una custodia compatibile con la stampante portatile in questione come fai a portarla con te e a proteggerla da urti, cadute, liquidi o altri possibili inconvenienti?

Stampante portatile nuova o usata?

In merito a quest’ultima considerazione molto dipende dal budget disponibile. In linea generale conviene acquistare una stampante nuova per restare al passo con la tecnologia e usufruire della garanzia del prodotto. Sia online che negli store fisici, tra l’altro non mancano mai sconti ed offerte. Per quanto riguarda gli acquisti online scegli soltanto siti autorevoli, verifica sempre le recensioni del venditore e le spese di spedizione, per evitare di fare acquisti sbagliati.

Se invece riesci a trovare una stampante portatile usata in buone condizioni e ancora coperta da garanzia, allora il gioco vale la candela. Ricorda però che per usufruire della garanzia del prodotto il venditore ti deve consegnare lo scontrino fiscale. Senza perdi qualsiasi tipo di copertura. Anche per l’usato ci sono numerosi siti web dedicati, le raccomandazioni sono le stesse: affidabilità del sito e del venditore, verifica dei costi per la spedizione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963